5 consigli per seccare la lavanda

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La lavanda è un fiore davvero straordinario non solo per il suo profumo incredibile, ma anche per il suo colore viola acceso. Si tratta di un fiore che spesso viene utilizzato per profumare la biancheria di tutti gli ambienti di casa. Per essiccare la lavanda e per renderla perennemente profumata, è indispensabile seguire una tecnica esatta per seccare i fiori nel modo giusto. Eccovi quindi quindi 5 consigli pratici per non sbagliare.

26

Tagliarla all'altezza giusta

Per seccare la lavanda nel modo giusto è sicuramente importante tagliarla l'altezza giusta. Lo stelo dei fiori della lavanda è molto lungo e non è necessario tagliarlo tutto. Dovrete infatti staccare soltanto la parte più vicina al fiore per poter la seccare più facilmente e per permettere alla pianta che rimane sulla terra di fiorire nuovamente l'anno seguente.

36

Seccarla a testa in giù

Un altro consiglio molto pratico per seccare perfettamente la lavanda è quello di riporla sempre a testa in giù durante il periodo di essiccazione. La lavanda deve essere infatti sempre appesa con un apposito laccio e con un apposito chiodo sul muro o sul tetto con i fiori posizionati a testa in giù. Questo tipo di metodo è molto utile per mantenere i fiori completamente integri non solo nel colore ma anche nell'aspetto.

Continua la lettura
46

Chiuderla in luoghi bui

La lavanda per essere essiccata ha inoltre bisogno di essere riposta sempre in luoghi bui, in modo tale da non perdere il suo profumo e il suo aspetto unico. Essiccare la lavanda al buio significa mantenere il suo colore sempre più acceso ed evitare di far passare la luce del sole tra i fiori che potrebbero così scolorirsi.

56

Legarla con un laccio

Per seccare perfettamente la lavanda è necessario anche legarla nel modo giusto. Dovrete mettere insieme infatti più fiori fino a creare un grande mazzo compatto. Dovrete poi successivamente bloccare il mazzo legandolo con un laccio o con uno spago molto rigido in modo tale, da non far staccare nessun fiore. Il mazzo dovrà anche contenere dei fiori tagliati tutti alla stessa lunghezza, per evitare di creare disomogeneità.

66

Seccarla per il tempo giusto

Per finire l'ultimo consiglio indispensabile per seccare perfettamente dei fiori di lavanda, è sicuramente quello di lasciarla seccare per il periodo di tempo giusto. Dovrete infatti lasciarla asciugare per circa un mese per poterne sfruttare tutti i vantaggi e per sentirne perfettamente il profumo. Una volta che tutti fiori saranno secchi, potrete chiuderli dentro piccole bustine che vi serviranno per profumare tutti gli ambienti di casa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come creare l'essenza di lavanda

La lavanda è una pianta dal colore viola e dal profumo intenso abbastanza diffusa in Italia. In genere è usata per decorare e per creare oli essenziali rilassanti. L'essenza di lavanda, infatti, si trova in quasi tutti gli oli per massaggio perché...
Pulizia della Casa

Come profumare armadi e cassetti in modo naturale

Ultimamente quando prendiamo qualcosa dagli armadi o dai cassetti sentiamo un leggero odore di chiuso. Sappiamo che è arrivato il momento di profumare i nostri mobili. Ma non vogliamo utilizzare i soliti prodotti commerciali perché il loro odore non...
Pulizia della Casa

Come mantenere sempre la casa profumata

Una casa che profuma di pulito è già un ottimo benvenuto per gli ospiti. Non tutti sanno però come renderla accogliente, rilassante e sopratutto mandare via da essa i cattivi odori. In commercio sono disponibili così tanti prodotti, da esserci persino...
Arredamento

5 idee per decorare la casa con i fiori e le foglie dell'estate

L'estate ormai ci ha lasciato, ma forse possiamo evitare di dirle addio del tutto. Molti fiori e foglie estive infatti stanno ancora bene a casa nostra. Decorano in modo originale e creativo senza costare una fortuna, lo sapevi? Magnolie, ortensie, rose,...
Economia Domestica

Come preparare un antitarme naturale in casa

A chi non è capitato mai almeno una volta di andare ad aprire gli armadi o i cassetti e trovare le maglie piene di minuscoli buchini? Sono sicura che questo episodio vi è familiare. Purtroppo la colpa di questo fastidiosissimo problema è da addebitare...
Pulizia della Casa

5 soluzioni per profumare la casa in maniera naturale

Finestre chiuse, aria pesante, fumo di sigaretta, cattivi odori o magari una frittura di troppo in cucina: ci vuole poco per rendere sgradevoli gli ambienti domestici. Ma è anche facile risolvere questo genere di problemi: ecco cinque semplici soluzioni...
Pulizia della Casa

Come creare dei sacchetti di lavanda per profumare l'armadio

I nostri armadi sono zeppi di vestiti: camicie, pantaloni, scarpe, cravatte e accessori di ogni natura. Diventa sempre più difficile tenere l'armadio ordinato e soprattutto conservare i vestiti in maniera che questi restino intatti e puliti. Infatti,...
Economia Domestica

Come fare un pot pourri profumato

Come vedremo nel corso di questa guida, con un po' di pazienza e un minimo investimento economico, è possibile realizzare dei lavori fai da te eleganti e raffinati, in grado di decorare casa con fantasia e originalità. Nei pochi passi di seguito in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.