5 consigli per seccare la lavanda

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La lavanda è un fiore davvero straordinario non solo per il suo profumo incredibile, ma anche per il suo colore viola acceso. Si tratta di un fiore che spesso viene utilizzato per profumare la biancheria di tutti gli ambienti di casa. Per essiccare la lavanda e per renderla perennemente profumata, è indispensabile seguire una tecnica esatta per seccare i fiori nel modo giusto. Eccovi quindi quindi 5 consigli pratici per non sbagliare.

26

Tagliarla all'altezza giusta

Per seccare la lavanda nel modo giusto è sicuramente importante tagliarla l'altezza giusta. Lo stelo dei fiori della lavanda è molto lungo e non è necessario tagliarlo tutto. Dovrete infatti staccare soltanto la parte più vicina al fiore per poter la seccare più facilmente e per permettere alla pianta che rimane sulla terra di fiorire nuovamente l'anno seguente.

36

Seccarla a testa in giù

Un altro consiglio molto pratico per seccare perfettamente la lavanda è quello di riporla sempre a testa in giù durante il periodo di essiccazione. La lavanda deve essere infatti sempre appesa con un apposito laccio e con un apposito chiodo sul muro o sul tetto con i fiori posizionati a testa in giù. Questo tipo di metodo è molto utile per mantenere i fiori completamente integri non solo nel colore ma anche nell'aspetto.

Continua la lettura
46

Chiuderla in luoghi bui

La lavanda per essere essiccata ha inoltre bisogno di essere riposta sempre in luoghi bui, in modo tale da non perdere il suo profumo e il suo aspetto unico. Essiccare la lavanda al buio significa mantenere il suo colore sempre più acceso ed evitare di far passare la luce del sole tra i fiori che potrebbero così scolorirsi.

56

Legarla con un laccio

Per seccare perfettamente la lavanda è necessario anche legarla nel modo giusto. Dovrete mettere insieme infatti più fiori fino a creare un grande mazzo compatto. Dovrete poi successivamente bloccare il mazzo legandolo con un laccio o con uno spago molto rigido in modo tale, da non far staccare nessun fiore. Il mazzo dovrà anche contenere dei fiori tagliati tutti alla stessa lunghezza, per evitare di creare disomogeneità.

66

Seccarla per il tempo giusto

Per finire l'ultimo consiglio indispensabile per seccare perfettamente dei fiori di lavanda, è sicuramente quello di lasciarla seccare per il periodo di tempo giusto. Dovrete infatti lasciarla asciugare per circa un mese per poterne sfruttare tutti i vantaggi e per sentirne perfettamente il profumo. Una volta che tutti fiori saranno secchi, potrete chiuderli dentro piccole bustine che vi serviranno per profumare tutti gli ambienti di casa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 idee per decorare casa con la lavanda

Decorare la casa con dei fiori è un modo per profumare e colorare l'ambiente, oltre che creare armonia; infatti, alcuni stili d'arredo come ad esempio lo shabby chic o il provenzale prediligono proprio i fiori come elementi aggiuntivi per ottimizzare...
Economia Domestica

Come seccare le zucche

Le zucche secche sono divertenti da creare, grazie ai molteplici usi decorativi. Si possono fare tante cose come ad esempio verniciarle, rivestirle con la gommalacca o lasciarle grezze. Le zucche una volta essiccate diventano leggere e fragili. Se lasciamo...
Economia Domestica

10 consigli per usare il microonde

Il microonde, è un elettrodomestico indispensabile da tenere in ogni cucina. Pratico da utilizzare e comodo per essere usato quando si ha fretta di preparare o riscaldare qualcosa, il microonde è davvero un accessorio unico e irrinunciabile. Se avete...
Economia Domestica

Come preparare un antitarme naturale in casa

A chi non è capitato mai almeno una volta di andare ad aprire gli armadi o i cassetti e trovare le maglie piene di minuscoli buchini? Sono sicura che questo episodio vi è familiare. Purtroppo la colpa di questo fastidiosissimo problema è da addebitare...
Economia Domestica

5 consigli per scegliere un umidificatore

Con le nuove tecnologie di oggi è anche possibile non solo assorbire l'umidità all'interno di un ambiente, ma è anche possibile creare l'umidità in zone eccessivamente secche dove l'aria è davvero irrespirabile. Grazie all'umidificatore è infatti...
Economia Domestica

Consigli per la manutenzione di un pavimento multistrato

I consigli che andrò ad elencarvi in questa lista saranno preziosi per voi che avete un pavimento. In particolare, in questa lista i consigli per la manutenzione saranno mirati a quei pavimenti multistrato. Di consigli per la manutenzione ne esistono...
Economia Domestica

5 consigli per usare correttamente le valvole termostatiche

Ogni dispositivo nella vostra casa dovrebbe avere la propria valvola termostatica. Se questo non è il caso, vale la pena spendere il tempo per installarle e usarle correttamente. Quando si verifica una situazione di emergenza o semplicemente è il momento...
Economia Domestica

Consigli sull'installazione di una cassaforte in casa

Avere una cassaforte in casa può essere utile per conservare dei gioielli, dei soldi e dei documenti importanti ed evitare così che siano facilmente accessibili ai ladri. Esistono diverse tipologie di cassaforte e chiunque può decidere di installarne...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.