10 modi per organizzare i libri nella libreria

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Sei un amante della lettura e finalmente hai deciso di acquistare una libreria capiente per mettere ordine tra i tuoi tanti volumi? Sicuramente il primo problema che ti stai ponendo è come organizzare i tuoi libri per tenerli in ordine e, nello stesso tempo, permetterti di trovare subito ciò che stai cercando. Ebbene ci sono diversi modi di organizzare una libreria e la scelta sostanzialmente dipende dal lettore perché è assolutamente necessario che il criterio scelto gli sia funzionale. Vediamo allora 10 modi con i quali puoi organizzare i tuoi adorati volumi nella nuova libreria.

211

Il criterio estetico

Chi è maniaco dell'ordine vorrebbe vedere i suoi libri perfettamente allineati sugli scaffali, suddivisi per edizioni, per colori delle copertine e per altezza dei volumi. Il criterio estetico è quello che i lettori detestano perché non è semplice riuscire a trovare un'opera di un determinato autore destreggiandosi tra case editrici, copertine cartonate e non, tra "librini" e "libroni". A meno che tu non abbia acquistato la libreria esclusivamente per arredare la casa e non per rimettere ordine tra i libri, questo criterio è assolutamente sconsigliato.

311

Il criterio alfabetico

Collocare i volumi seguendo l'ordine alfabetico dei cognomi degli autori è invece un metodo molto più pratico perché consente di trovare facilmente un particolare volume. Puoi disporre nello scaffale più in basso, cioè quello meno comodo, i libri scritti da diversi autori, quelli che portano la dicitura "AAVV" e sugli scaffali superiori gli altri seguendo un rigoroso ordine alfabetico. Questo tipo di organizzazione è consigliabile se non hai moltissimi libri da sistemare, altrimenti finirebbe per divenire caotica.

Continua la lettura
411

Il criterio per genere

Se i libri da sistemare sono numerosi, non c'è dubbio che suddividerli per genere sia un'ottima idea. Li si può suddividere tra gialli, horror, romanzi psicologici, romantici, saggi e quindi all'interno di ogni genere si può procedere ordinando alfabeticamente gli autori.

511

Il criterio della nazionalità

Sempre quando vi sono molti volumi da organizzare si può scegliere una catalogazione che tenga conto della nazionalità dell'autore. Sicuramente saranno numerosi i volumi italiani, americani, inglesi, le letterature più diffuse e all'interno di esse si può poi operare un'ulteriore suddivisione per genere e per ordine alfabetico.

611

Il criterio cronologico

In una biblioteca ben fornita sono presenti testi scritti nel Novecento, nell'Ottocento e classici ancor più antichi, accanto a essi vi sono poi le opere degli ultimi anni. Ebbene si può operare una suddivisione anche in base agli anni di pubblicazione, riservando magari uno scaffale alle ultime uscite.

711

Il criterio della funzionalità

Se non sono numerosi i libri da organizzare e capita spesso di dover consultare qualche volume si può ricorrere a un metodo che veda i volumi che vengono maneggiati più spesso posti negli scaffali centrali, mentre quelli che sono già stati letti e che non sono ritenuti interessanti possono essere collocati nei ripiani più bassi o in quelli più in alto.

811

Il criterio del "fare spazio"

Questo metodo va adottato quando ci sono moltissimi volumi da collocare ed è necessario trovare un posto per tutti a dispetto dello spazio. In questo caso, se la libreria è molto profonda si possono disporre due file, una davanti all'altra scegliendo la suddivisione che si preferisce (genere, ordine alfabetico, ecc).

911

Il criterio dell'ordine logico

Va precisato che l'ordine logico deve essere quello stabilito dal lettore che può suddividere i libri tra i vari ripiani. Si possono così organizzare ripiani con i volumi da leggere a breve, quelli da consultare, quelli fotografici da sfogliare, quelli che possono tornare utili per ricerche (saggi, classici), guide, ecc.

1011

Il criterio dell'attenzione a forme e dimensioni

Questo metodo può integrare qualsiasi altro modo di organizzare i libri e consiste nel prestare attenzione al tipo di copertina e alle dimensioni. Quando si tratta di "libroni" pesanti e ingombranti sarebbe meglio sistemarli nell'ultimo scaffale in basso per non far "imbarcare i ripiani. I libri con copertina cartonata invece devono essere collocati in modo da rimanere rigidi e l'ideale è sistemarli orizzontalmente.

1111

Il criterio del "cuore"

Molti lettori accaniti adottano questo metodo che è segue regole assolutamente personali e prevede che i volumi che più si è amato abbiano un posto di rilievo, quindi i ripiani più in vista, mentre quelli che non sono piaciuti vengono posti dietro ad altri volumi o negli scaffali meno raggiungibili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

5 consigli su come organizzare la propria libreria

Se intendete allestire una libreria molto capiente e completa, potete adottare alcuni metodi molto funzionali sia dal punto di vista estetico che pratico; infatti, si tratta di ordinare i libri in base alle dimensioni, al colore, per genere e per autore,...
Arredamento

Idee per creare una libreria

Avere una libreria è il miglior regalo che possiamo fare ai nostri preziosi libri che, se messi da parte in modo non curato, potrebbero perdere il loro inestimabile valore. Tuttavia, sia che vogliamo averne una in un ufficio, sia che vogliamo averne...
Arredamento

Come scegliere la giusta libreria

Chi ama leggere e soprattutto per chi possiede tanti libri, non può non avere una libreria in cui conservarli con cura. Ecco quindi una guida che vi spiegherà come scegliere la giusta libreria per la vostra casa, tenendo conto di due cose fondamentale,...
Arredamento

Idee più creative per arredare la libreria di casa

In tutte le abitazioni, non possono di certo mancare delle comode e utilissime librerie. Di grandi o di piccole dimensioni, le librerie diventano spesso dei mobili indispensabili in casa, poiché permettono non solo di contenere decine e decine di libri...
Arredamento

5 modi per organizzare l'ufficio in casa

Avere l'opportunità di lavorare da casa è un grosso vantaggio per chi può contare sulla modalità dell'home working, temporanea o stabile. Poter lavorare da casa, infatti, implica non dover effettuare lunghi tragitti o spostamenti per raggiungere il...
Arredamento

Come progettare una libreria in muratura

Una libreria può essere progettata nei modi più disparati. Da quelli più tradizionali a quelli decisamente più originali. In quest'ultimo caso, se si desidera una soluzione super moderna, può venirvi incontro l'utilizzo del cartongesso. Ricordate...
Arredamento

Idee per arredare con una libreria

Avere una casa che soddisfi le proprie esigenze e che sia in sintonia con il suo arredamento è molto importante. La casa, oltre ad essere bella, deve essere anche funzionale. A tal proposito, nella guida che segue, vi saranno fornite delle utili idee...
Arredamento

Come creare una libreria sfruttando le nicchie di casa

All'interno di questa guida, ci dedicheremo a mobili. Nello specifico, in questo caso, ci occuperemo di librerie. Proveremo a rispondere a questa specifica domanda: come si fa a creare una libreria sfruttando le nicchie di casa?Buona lettura.I libri sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.