10 consigli per imparare a buttare i rifiuti

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Imparare a gettare i rifiuti che produciamo è una cosa più importante di quel che crediamo. Fare la raccolta differenziata finalizzata al riciclaggio dovrebbe essere una buona abitudine, un gesto di rispetto nei confronti dell'ambiente che ci circonda, della natura, e un passo avanti contro l'inquinamento. Si tratta apparentemente di un gesto semplice e di poca importanza ma in realtà esso ha un impatto molto più grande di quanto pensiamo. Fare la raccolta differenziata è molto facile, tuttavia spesso sbagliamo piccole cose che possono essere controproducenti e rendere vani tutti i nostri sforzi. Vediamo allora 10 consigli per imparare a buttare i rifiuti.

211

Volume

Cercate sempre di ridurre più che potete il volume della vostra spazzatura. Farlo è molto semplice: ricordate di appiattire le bottiglie di plastica, gli scatoloni, mettete i bicchieri di carta uno dentro l'altro, piegate i fazzoletti, la carta, ecc.

311

Carta

Cosa dobbiamo inserire nella sezione per la carta? Innanzitutto potete inserire tutto ciò che è fatto di carta, appunto, come fogli, cartone, giornali, scatole da imballaggio, insomma, gli oggetti di cellulosa. Bisogna però stare attenti che si tratti di carta pulita! Quindi non potete gettare nella carta i tovagliolini unti, la carta sporca, gli scontrini. Se il cartone della pizza è completamente unto esso non dovrà essere inserito nella carta ma nell'umido, tuttavia se notiamo solo una piccola goccia d'olio possiamo ritagliare quella parte di cartone e "salvare" il resto gettandolo nella carta. Inoltre assicuratevi di aver staccato e separato tutti gli inserti in altri materiali come l'alluminio o la plastica. Quelli dovranno essere gettati nell'apposito cestino.

Continua la lettura
411

Plastica

Con la stessa attenzione dobbiamo fare attenzione alla plastica che buttiamo. Gli imballaggi in plastica vanno nella raccolta della plastica quindi: bottiglie, flaconi dei detersivi, vaschette per alimenti, piatti e bicchieri in plastica, barattoli dello yogurt, sacchetti di patatine, flaconi di shampoo, bagnoschiuma, ecc. Ciò che non va nella plastica sono gli oggetti come i giocattoli dei bambini, le penne, gli occhiali... Mi raccomando, pulite sempre il materiale sporco che gettate nella plastica.

511

Alluminio

L'alluminio riciclato può essere riutilizzato come l'originario, per nuovi imballaggi ad esempio, per questo è importante fare attenzione quando lo buttiamo. Cosa possiamo inserire nel cestino riservato all'alluminio? Lattine, scatole, contenitori e vaschette in alluminio, carta stagnola, ecc. Non potete buttare tutti gli oggetti in alluminio che non sono imballaggi come ad esempio le posate.

611

Vetro

Per quanto riguarda la spazzatura che possiamo gettare nel vetro abbiamo: i barattoli in vetro come quello della nutella (che dovrà essere precedentemente pulito), bottiglie di vetro e vasetti in vetro. Ricordare di non buttare mai nel vetro lampadine, schermi e display, specchi e cristalli!

711

Umido

Anche l'umido richiede particolare attenzione. Come ben sappiamo possiamo gettare nell'umido tutti gli avanzi di cibo che siano crudi o cotti. Inoltre possiamo buttare tovaglioli e fazzoletti sporchi, il cartone della pizza macchiato di olio ad esempio, cialde di caffè e alimenti avariati e scaduti. Ricordate però di non gettare cibo imballato, capelli, metalli, assorbenti e pannolini o liquidi.

811

Indifferenziata

Allora cosa va nel cestino dell'indifferenziata? Tutto ciò che non può essere inserito negli altri cassonetti! Ad esempio possiamo buttare giocattoli rotti, cd, dvd, penne, mozziconi di sigarette, tutti gli oggetti in gomma, oggetti composti da più materiali come gli spazzolini.

911

Olio

Ebbene sì, l'olio non può essere gettato né dentro il lavandino né nel bagno. Tutto ciò che dovete fare invece è imbottigliarlo, chiuderlo per bene e portarlo in discarica. Si tratta infatti di un liquido che inquina parecchio e che quindi non può essere buttato negli scarichi di casa.

1011

Elettrodomestici

Anche per gli elettrodomestici usati bisogna fare molta attenzione. Essi non possono essere gettati nella spazzatura infatti. Dovete portare i vostri vecchi elettrodomestici in negozio, ai rivenditori, consegnarli al centro per la raccolta differenziata oppure portarli all'isola ecologica.

1111

Farmaci

Infine assicuratevi che i farmaci scaduti e non non vengano gettati nell'indifferenziata! Essi dovranno essere buttati negli appositi punti di raccolta che possiamo trovare nelle strutture ospedaliere o presso le farmacie. Il foglio illustrativo e le scatole non dovranno essere gettate assieme ai farmaci.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Rifiuti domestici: 10 consigli per ridurli

Ognuno di noi nel proprio piccolo, attraverso semplici gesti quotidiani, puó contribuire a preservare le preziose risorse naturali del nostro pianeta riducendo gli sprechi. Senza pretendere di arrivare a condurre una vita ad impatto zero, possiamo contribuire...
Economia Domestica

La classificazione dei rifiuti

In un tempo in cui il corretto smaltimento dei rifiuti è un argomento assolutamente fondamentale per garantire un rispetto della natura che permetta di star bene in salute anche all'uomo e agli animali che abitano la terra, conoscere la classificazione...
Economia Domestica

I migliori metodi per raccogliere rifiuti urbani

Per noi cittadini raccogliere i rifiuti urbani, oltre che essere un doveroso atto di civiltà e di rispetto ambientale, è soprattutto un obbligo. Per ottimizzare il risultato, possiamo inoltre seguire diversi metodi, e smistarli quindi in modo adeguato....
Economia Domestica

Consigli per imparare a cucinare

Nonostante sia possibile trovare in diversi canali televisivi programmi dedicati alla cucina, sono ancora molte le persone che non sono in grado di destreggiarsi in cucina, sia a causa del poco tempo a disposizione che per il fatto che cucinare richiede...
Economia Domestica

Come riciclare i rifiuti della cucina

In ogni casa l'ambiente riservato alla cucina è quello dove si vive di più e pertanto è il luogo dove si producono molti rifiuti, soprattutto se si tratta di una famiglia numerosa. Ormai da diversi anni i vari comuni italiani si stanno attrezzando...
Economia Domestica

10 consigli per fare il compostaggio domestico

Per compostaggio si intende quel particolare processo con il quale vengono smaltiti i rifiuti solidi urbani con conseguente creazione di speciali fertilizzanti. Tale processo avviene grazie al funzionamento di una cosiddetta compostiera (o compostatore),...
Economia Domestica

5 consigli per organizzare i lavori di casa

Iniziare un nuovo lavoro è uno degli eventi di vita più stressanti. Per imparare un nuovo pendolarismo per padroneggiare diverse abilità (per non parlare del cercare di capire se il vostro capo trova il vostro senso dell'umorismo rinfrescante o rivoltante),...
Economia Domestica

Risparmio energetico: 10 consigli utili in casa

Al giorno d'oggi, crisi economica a parte, vi è una particolare attenzione a tutte quelle piccolezze della vita quotidiana che possono rappresentare degli sprechi. Il risparmio energetico è, probabilmente, un tema molto caldo e a cui tutti noi teniamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.