Macchie ostinate sulle piastrelle: consigli

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se nell'ambiente cucina ed in particolare all'altezza dei fornelli abbiamo una superficie piastrellata, è concreto il rischio di trovare periodicamente delle macchie ostili difficili da rimuovere. In riferimento a ciò, è tuttavia importante sottolineare che esistono svariati rimedi basati sull'uso di prodotti di facile reperibilità in casa. A tale proposito ecco una guida, con alcuni consigli su come eliminare le macchie ostinate dalle piastrelle.

26

Utilizzare aceto e bicarbonato

Se le macchie sono abbastanza evidenti e difficili da rimuovere oppure rilasciano un antiestetico alone, per ottimizzare il risultato, conviene utilizzare un mix a base di aceto e bicarbonato. Il primo serve a sciogliere le particelle di grasso che hanno generato l'alone, mentre il bicarbonato favorisce l'azione detergente agendo con una leggera ed efficace forza abrasiva.

36

Usare del talco

Una superficie piastrellata dal classico colore bianco candido in presenza di macchie e aloni, risulta particolarmente antiestetica. Per ovviare a ciò, conviene usare del talco che a secco su una spugna e con movimenti circolari, consente di eliminare entrambi gli inconvenienti senza danneggiare la ceramica di cui le piastrelle si compongono, in quanto svolge una leggera ma efficace azione abrasiva.

Continua la lettura
46

Agire sulla macchia con della pomice

Se le macchie sulle piastrelle sono particolarmente resistenti e i prodotti sin qui citati non hanno risolto il problema, possiamo intervenire con una sostanza abrasiva che si compone di granuli decisamente più spessi. Nello specifico si tratta di cospargere su di una spugna della pomice, ed agire sulla macchia fino a dissolverla del tutto. Un risciacquo finale, serve poi a verificare il successo dell'operazione.

56

Usare l'acqua ossigenata

Molto spesso capita che sulle piastrelle oltre alle macchie, si formano delle incrostazioni dettate dall'eccessivo grasso generato dall'olio durante le fritture. Per ottimizzare il risultato e rendere la superficie piastrellata di nuovo pulita e splendente, possiamo usare dell'acqua ossigenata tamponandola sulla parte interessata. Fatto ciò basta lasciarla agire per pochi minuti, dopodichè noteremo con somma soddisfazione la tracimazione in verticale del grasso disciolto.

66

Cospargere dell'ammoniaca sulla macchia

Un altro prodotto molto efficace per rimuovere le macchie ostili sulle piastrelle ed in particolare gli aloni, è sicuramente l'ammoniaca. Cospargere infatti questa sostanza sulla parte interessata con una spugna, farà diventare dopo pochi minuti le piastrelle pulite e prive di aloni e macchie.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

10 consigli per sbiancare le fughe delle piastrelle

Chiunque abbia in casa un pavimento in piastrelle, sa bene che le fughe si sporcano molto facilmente. Queste linee che separano le piastrelle le une dalle altre, essendo delle rientranze, tendono infatti ad accumulare sporcizia e altri residui. Per questo...
Ristrutturazione

Come rimuovere le piastralle da una parete

Quando si acquista una nuova casa, succede il più delle volte di trovare le pareti della cucina interamente foderate da piastrelle vecchie e di pessimo gusto. Anche se oggi nelle case moderne si preferisce piastrellare solo l'angolo cottura e, dipingere...
Esterni

Come installare un pavimento in pietra da esterno

Per sistemare un pavimento da esterno, come terrazza o giardino, bisogna ricorrere ad alcune tecniche (in verità semplici) di muratura e piastrellatura. Vi sono numerosi materiali reperibili oggi in commercio per svolgere in modo corretto questo lavoro....
Pulizia della Casa

Macchie ostinate sul marmo: errori da non commettere

Se in casa abbiamo un marmo, magari antico ed appoggiato su un mobile pregiato, per rimuovere delle macchie ostinate ci sono degli errori da non commettere, poiché non solo finirebbero per peggiorare ulteriormente la situazione, ma il rischio è di...
Pulizia della Casa

Come togliere il sapone dalle piastrelle del bagno

Le piastrelle dei nostri bagni sono costantemente messe a dura prova da saponi e vapori. Spesso quindi lo sporco finisce per depositarsi sullo smalto e tra le fughe, opacizzando la brillantezza naturale delle nostre piastrelle. Come fare per riportarle...
Ristrutturazione

Come preparare le pareti prima di piastrellare

Come vedremo nel corso di questa guida, un lavoro di applicazione di piastrelle sopra una parete non può essere lasciato al caso. Un simile lavoro dev'essere progettato con attenzione in ogni specifica fase, sia in quella iniziale che consiste nella...
Ristrutturazione

Come pitturare le piastrelle

Una mano di vernice fresca è un ottimo modo per risparmiare denaro e trasformare i vecchi rivestimenti in delle pareti lisce e uniformi. Alcuni tipi di vernice sono specificamente progettato per essere applicate su vetro, porcellana e ceramica; inoltre,...
Ristrutturazione

Come sostituire lo stucco danneggiato

Come vedremo nel corso di questo tutorial, la migliore cosa da fare nel caso in cui lo stucco si presenta particolarmente danneggiato (o comunque presenta gravi danni come macchie e spaccature), è quella di provvedere alla sua totale sostituzione. Nonostante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.