Lavaggio e asciugatura dei capi in seta: gli errori più comuni

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Non è così facile essere in grado di occuparsi al meglio dei propri capi in seta. Questo è essenzialmente un tessuto dallo stile piuttosto raffinato, dai costi elevati e con una grande delicatezza. Si deve quindi maneggiare la seta con il massimo dell'attenzione e della cura dei dettagli. In caso contrario potreste incappare in una serie di sbagli che possono rendere i vostri vestiti rovinati, in alcune circostanze anche in maniera irreparabile. Vediamo insieme quali sono gli errori più comuni nel lavaggio e nell'asciugatura dei capi in seta, di cosa si compone questo materiale e quali sono le sue caratteristiche principali.

26

Occorrente

  • Seta
36

La seta corrisponde alla fibra proteica di un animale, dalla quale possono scaturire una serie di tessuti sufficientemente pregiati. Generata da una particolare varietà di insetti, essa si ottiene dal bozzolo dei bachi da seta, che lo producono in quantità industriale. Un materiale prezioso e al tempo stesso molto delicato. Per questo motivo ponete particolare attenzione ad evitare che si macchi o si rovini. Stiamo comunque parlando di un materiale da utilizzare prevalentemente in determinati capi di abbigliamento, quali cravatte, foulard e biancheria intima, oltre che vari oggetti di abbigliamento come tende e tappezzerie.

46

Si caratterizza per la sua grande morbidezza e una sensazione piacevole al tatto. Anche la seta, così come ogni altro materiale, necessita di una certa cura nel lavaggio e nell'asciugatura. Innanzitutto parliamo del metodo di lavaggio. Se pulite la seta in maniera meccanica, rischiate seriamente di rovinarla, meglio dunque lavorarla a mano. Se utilizzate i detersivi potete disidratare le fibre della seta e mettere la sua resistenza a dura prova. Un altro degli errori più comuni e gravi riguarda l'eccessivo strofinamento o strizzatura. Ricordatevi sempre che i capi in seta sono molto più delicati rispetto alla normalità, e quindi necessitano di una cura maggiore del solito.

Continua la lettura
56

Vengono commessi allo stesso modo errori nell'asciugatura dei capi in seta. Se esponete la seta al sole diretto rischiate di perdere buona parte della sua consistenza; lasciatela quindi all'ombra. Inoltre stendete i capi in seta sui fili del classico stendino, e con le tipiche mollette, è più rischioso rispetto a quando potete servirvi di comodi appendiabiti. Il ferro da stiro a diretto contatto con la seta può macchiarla in modo irreversibile. Mettete sempre tra ferro e seta un telo di cotone o di lino.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se utilizzate i detersivi potete disidratare le fibre della seta e mettere la sua resistenza a dura prova.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come scegliere la giusta libreria

Chi ama leggere e soprattutto per chi possiede tanti libri, non può non avere una libreria in cui conservarli con cura. Ecco quindi una guida che vi spiegherà come scegliere la giusta libreria per la vostra casa, tenendo conto di due cose fondamentale,...
Arredamento

Come smontare la lavastoviglie

Quando acquistiamo una cucina vogliamo il meglio e desideriamo che ogni singolo elemento che la componga, che sia uno sportello, un cassetto e/o un elettrodomestico duri il più a lungo possibile. Le cucine moderne hanno la maggior parte degli elettrodomestici...
Pulizia della Casa

Trucchi per pulire i pavimenti

A volte pulire i pavimenti può presentarsi come una vera e propria sfida che necessita di molto tempo, smisurata pazienza e tanto olio di gomito. Può succedere che ci siano delle macchie che nemmeno i detersivi più aggressivi riescono ad eliminare....
Esterni

Come decorare un giardino contemporaneo

Un ottimo stile di arredamento per la propria casa presuppone grande cura non soltanto per gli ambienti interni, ma anche per quelli esterni, come giardini e terrazzi di proprietà. Seguendo le indicazioni dei più moderni architetti e designer, è oggi...
Economia Domestica

Come organizzare lo spazio nel frigorifero

Organizzare in modo pratico e funzionale lo spazio del frigorifero può essere un valido aiuto, oltre che per la corretta conservazione degli alimenti, anche per un vantaggioso risparmio di tempo sulla preparazione delle varie pietanze. Potrebbe risultare...
Arredamento

Come arredare in stile boho

Come vedremo nel corso di questa guida, la scelta dell'arredamento della casa è importante. Sono tanti gli stili in voga al momento: moderno, vintage, chabby chic e perché no, anche lo stile boho, che se seguito adeguatamente, può rilevarsi un arma...
Economia Domestica

Come ricamare una tovaglia a punto croce

Tante volte si guardano i corredi delle nonne come se fossero usciti da scuole di magia, dove colori e forme si uniscono con maestria e precisione, tanto da sembrar quasi stampati con una moderna stampante. E invece di artefatto non c'è nulla, perché...
Arredamento

7 errori di arredamento da evitare

Arredare un appartamento è un grande piacere per tutto quello che comporta in termini di creatività e fantasia: è quasi come possedere una tela immacolata sulla quale imprimere la propria opera. Tuttavia, nell'euforia delle "grandi manovre", potrebbe...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.