Lavaggio e asciugatura dei capi in ciniglia: gli errori più comuni

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Grazie alla sua morbidezza e alla sua composizione speciale, la ciniglia rientra sicuramente tra i tipi di tessuti più caldi, morbidi e confortevoli che si possano mai indossare. Nonostante questo, però, non mancano i problemi quando si tratta di lavare o asciugare i capi così realizzati. Tra sfilature, scolorimenti, pieghe e decorazioni, trattare questo tessuto può rivelarsi un vero e proprio inferno se non si sa come fare. Fortunatamente, comunque, questa guida viene in vostro soccorso mostrandovi come effettuare un giusto lavaggio e una giusta asciugatura, evitando gli errori più comuni.

24

Quando bisogna trattare un capo di ciniglia è facile incappare in diversi errori. Essendo molto più delicato, infatti, questo tessuto ha bisogno di particolari attenzioni. Innanzitutto, il lavaggio dovrebbe essere effettuato a mano, quando possibile, oppure in lavatrice impostando una temperatura che non superi mai i 30°. L'acqua calda, infatti, è molto dannosa per questo tipo di tessuto, in quanto va a "seccare" il materiale che lo compone rendendolo anche meno morbido ed elastico. Al momento di mettere i capi in lavatrice, inoltre, sarebbe utile rovesciarli in modo da evitare che le decorazioni presenti sulla facciata possano rovinarsi durante la fase del lavaggio.

34

Un altro errore da evitare, invece, riguarda la fase dell'asciugatura. Molte persone stendono i capi di ciniglia come se fossero dei capi assolutamente normali. In questo modo, però, è facile che il segno delle mollette utilizzate rimanga impresso sul tessuto fino al prossimo lavaggio. Questo segno, che all'inizio può sembrare innocuo, è in realtà molto difficile da eliminare. In compenso, però, evitarne la formazione è estremamente semplice: basta utilizzare delle grucce al posto delle solite mollette e il problema è subito risolto! Inoltre, appendendo i vestiti quando sono ancora bagnati è possibile evitare di stirarli!

Continua la lettura
44

La stessa operazione andrebbe effettuata nel caso in cui si utilizzino dei detersivi troppo aggressivi, non adatti ai capi delicati. Quando li si lava a mano, invece, bisognerebbe evitare di versare il sapone direttamente sul capo, in quanto si rischia di causare la formazione di fastidiose macchie antiestetiche. In questo caso, quindi, sarebbe meglio far sciogliere il detersivo nell'acqua fredda prima di cominciare a sfregare il tessuto con le mani. In ultimo, per preservare la morbidezza del capo è fondamentale l'applicazione di un buon ammorbidente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come scegliere i tappeti per il bagno

Se avete da poco ristrutturato il bagno oppure se avete da poco cestinato i vecchi tappeti, è giunta l'ora di arredare il bagno scegliendo i tappeti che più esaltano le particolarità di questa stanza dedicata al relax e all'igiene. Prima di acquistare...
Arredamento

Come scegliere il tessuto per il divano

Generalmente quando si deve arredare la propria casa si incontrano delle difficoltà. A volte però bastano dei piccoli ritocchi e si può avere un rinnovamento davvero sorprendente. In questo tutorial si pone l'attenzione su un lavoro di rinnovamento...
Economia Domestica

Come scegliere coperte e trapunte

La scelta dei copriletto e delle trapunte da utilizzare è abbastanza importante, poiché ad essa sono legati il nostro relax e il comfort notturno. In commercio possiamo trovare un vasto assortimento. Per questo bisognerà conoscere le caratteristiche...
Arredamento

Idee per creare una tenda neoclassica

Per la nostra casa impostata con uno stile neoclassico, tra i vari complementi d'arredo, è importante utilizzare quelli adeguati al design impostato, per cui nel caso specifico delle tende, bisogna attenersi ad alcune regole e privilegiare dei modelli...
Ristrutturazione

10 consigli per una casa accogliente

La casa deve essere sinonimo di accoglienza, di calore, di comfort, sopratutto nelle fredde stagioni invernali. Rendere la casa accogliente, non è semplicissimo, ma attraverso dei piccoli accorgimenti e dei consigli sull'arredamento, potrete riuscire...
Pulizia della Casa

Come lavare i costumi da bagno

"Con le pinne, il fucile e gli occhiali" direbbe una famosa canzone per dare inizio all'estate ed è vero, ma sono soprattutto i costumi che hanno un ruolo importante. I costumi da bagno sono realizzati nella maggior parte dei casi, salvo rare eccezioni,...
Pulizia della Casa

Come lavare i capi in lana d’angora

I capi realizzati con la lana d'angora sono molto pregiati. Si tratta di una lana estremamente soffice e sottile che, per essere lavorata ha la necessità dell'aggiunta di filo di seta o di cotone. Proprio per questo motivo il capo sarà molto più costoso...
Pulizia della Casa

Come avere le mollette da bucato sempre pulite

Purtroppo spesso capita di stendere il bucato per poi accorgersi di quegli minuscoli e sgradevoli aloni scuri lasciati sui tessuti dalle mollette: accade solitamente quando si utilizzano quelle di legno, che assorbono facilmente umidità e polvere,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.