Guida alla disdetta del canone RAI

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'imposta tra le più contestate e tra le più controverse esistente oggi è il canone dell'abbonamento RAI. Inoltre esso sta assumendo diverse denominazioni come la "tassa sulla radio e TV", la "tassa sulla proprietà della radio e TV". Tanti pensano che sia anticostituzionale e alcune associazioni di consumatori hanno anche fatto reclami, raccolto firme per far in modo che venga cancellato. Fatto sta, ad oggi, l'imposta resta purtroppo attiva e da pagare. Tutti gli anni, entro il 31 gennaio, la somma da corrisponde è di circa € 113,50: circa € 10 ogni mese in media. Ci sono delle situazioni che fanno permettere la disdetta del canone RAI. Vediamo questa guida alla disdetta del canone RAI cosa prevede. Esistono tre casi dove è possibile richiedere la disdetta di questo canone.

25

Il primo è che l'abbonato RAI, mediante invio di raccomandata all'Agenzia delle Entrate, più precisamente allo Sportello S. A. T., cioè lo sportello abbonati televisione, fa una dichiarazione sotto la sua responsabilità, di aver ceduto, ad altra persona, tutti quanti gli apparecchi radio e televisivi che ha nella sua abitazione. A sua volta l'abbonato deve indicare i dati anagrafici e tutte le generalità della persona a cui ha ceduto gli apparecchi, quindi chiederà una disdetta vera e formale del pagamento della tassa. Successivamente, l'Agenzia manderà all'abbonato, un determinato modulo che dovrà poi compilare e rimandare all'Agenzia stessa, che provvederà ad iniziare la disdetta. In questo modulo sono presenti i dati dell'abbonato, gli apparecchi ceduti, ed i dati della persona che li riceverà.

35

L'abbonato non avrà più gli apparecchi per motivi sopraggiunti, come ad esempio l'aver subito un furto, un incendio distruttivo, ecc. Anche in questi ultimi casi si dovrà sempre mandare la raccomandata all'Agenzia delle Entrate, sportello S. A. T., ma diversamente alla procedura precedente, non dovranno essere indicati i dati anagrafici o altri dati.

Continua la lettura
45

L'abbonato, a causa dell'inutilizzo degli apparecchi in possesso suo, chiede il "suggellamento" degli stessi. Per esso, che sarà il caso più ripetuto, la procedura include un pagamento di € 5,16 per ogni apparecchio da suggellare ed andrà spedito all'Agenzia delle Entrate, Dipartimento 1, casella postale 22 - 20121 Torino. Fate molta attenzione in quanto nella causale del versamento dovrà essere messo il numero dell'abbonamento da disdire. Lo sportello S. A. T. Manderà un modulo dove saranno scritti i dati degli apparecchi suggellati, modello, marca, ecc. L'abbonato, inoltre, dovrà mettere la sua disponibilità indicati in giorni ed orari, in modo da ricevere il personale addetto all'operazione per il suggellamento. Chiaramente, una volta che saranno suggellati, gli apparecchi non si potranno più usare. Suggellare una televisione vuol dire renderla inutilizzabile, chiudendola in un involucro sigillato con la seguente dicitura "Ai sensi del regio Decreto 246 del 1938".

55

Una cosa molto importante è questa: la radio o la TV vecchia, magari anche piene di polvere in soffitta dovranno essere state suggellate, altrimenti richiedono sempre il pagamento della tassa. Non basta lasciarle riposte in un luogo chiuso oppure tenerla spenta di continuo, dovrà essere fatta la procedura della legge. Se non viene pagato il canone, si potrà incorrere comunque alle sanzioni che prevede la legge tramite la cartella esattoriale, con la maggiorazione delle spese per il pagamento mancato e gli interessi di mora. La disdetta dovrà essere spedita entro il 31 dicembre e se sarà accolta, non si pagherà più il canone già dall'anno dopo. Non si possono chiedere rimborsi tramite l'indicazione di decorrenze pregresse.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come chiudere le utenze di acqua e gas

Tutti sappiamo che chiudere le utenze sia dell'acqua che del gas è un'operazione necessaria quando si deve cambiare casa. Tuttavia esistono due metodi ...
Economia Domestica

Cose da fare appena entri in una nuova casa

Acquistare una nuova casa significa avere un bel da fare per almeno un mese. Trasloco a parte, infatti, ci sono una serie di adempimenti burocratici ...
Ristrutturazione

Come richiedere un estratto di mappa

Per estratto di mappa si intende una parte della mappa stessa, relativa alla riproduzione grafica del territorio. Tramite questo documento, si possono verificare i confini ...
Pulizia della Casa

Come smaltire le suppellettili a Napoli

L'azienda napoletana ASIA si occupa dei servizi di igiene ambientale su tutto il territorio campano che include anche la raccolta differenziata, lo spazzamento delle ...
Economia Domestica

Come risparmiare sul telefono

Da qualche anno a questa parte, il telefono è diventato uno strumento fondamentale per molti di noi, utile per creare sicurezza, necessario per la rapidità ...
Economia Domestica

Come scegliere una lavatrice con carica dall'alto

Gli elettrodomestici sono apparecchi oramai essenziali nella vita di tutti i giorni. Semplificano il nostro lavoro, velocizzandolo e perfezionandolo. Sono fondamentali i grandi elettrodomestici per ...
Ristrutturazione

Come installare il riscaldamento autonomo

Se abitate in un condominio, sapete benissimo che vi sono alcune regole di base che devono essere rispettate. Tra queste molto volte causa di litigio ...
Arredamento

Come arredare il soggiorno in stile moderno

Siamo ben propensi a proporre una guida, pratica e veloce, verso tutti coloro i quali amano la moda e lo stile del proprio appartamento. Vogliamo ...
Economia Domestica

Come leggere il contatore del gas

Di seguito scoprirete tutti i procedimenti necessari che spiegano come leggere il contatore del Gas. Quest'ultimo è un elemento essenziale all'interno della quotidianità ...
Ristrutturazione

Come installare un impianto d'illuminazione di emergenza

L'illuminazione d’emergenza fa parte degli strumenti davvero indispensabili per garantire la sicurezza in qualsiasi situazione di pericolo. Esso deve necessariamente essere adeguato ed ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.