Consigli per la pulizia dei pluviali in cotto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I tuoi pluviali in cotto hanno bisogno di una bella ripulita, ma non sai da che parte iniziare? Bene, sei nel posto giusto! Una buona manutenzione dei pluviali è necessaria al fine di evitare danni al sistema di scolo dell’acqua piovana, fastidiose infiltrazioni nei muri e macchie di umidità. La pulizia dei pluviali rientra nelle c. D. Opere di manutenzione ordinaria ed è bene metterla in pratica almeno una volta ogni 6-8 mesi, affinché le grondaie rimangano sempre pulite. Non bisogna necessariamente chiamare un professionista per pulire i pluviali: si tratta di un'operazione che puoi benissimo mettere in pratica da solo, con le opportune raccomandazioni. Ma si sa, il cotto è un materiale particolare, che necessita di molte attenzioni; perciò, continua a leggere per non perdere i nostri consigli per la pulizia dei pluviali in cotto.

26

Controlla la tua sicurezza

Dopo aver garantito la sicurezza e stabilità del mezzo con cui raggiungerai la grondaia (es. Una scala) e aver indossato dei guanti da giardinaggio, per evitare di tagliarti con eventuali detriti, puoi iniziare l’operazione di pulizia dei tuoi pluviali in cotto.

36

Elimina i detriti

Utilizzando un rastrello a mano o una paletta da giardinaggio, seziona i detriti di grandi dimensioni in piccoli mucchietti; una volta raccolti, questi saranno i primi ad essere gettati. Per ciò che riguarda i detriti più piccoli, invece, puoi utilizzare uno scopino per spostarli all’interno del canale di scolo in modo tale che fuoriescano dalla tubatura.

Continua la lettura
46

Pulisci il pluviale

Eventualmente, se vuoi effettuare una pulizia più precisa dei vostri pluviali in cotto, puoi continuare l’operazione con l’ausilio di un’aspirapolvere. È bene, poi lavare con della semplice acqua i canali scolo, al fine di eliminare gli ultimi detriti e verificare contemporaneamente il corretto funzionamento del sistema di scolo.

56

Pulisci i tubi ostruiti

Se i canali di scolo sono ostruiti, puoi chiamare un tecnico apposito, oppure puoi dedicarti al fai-da-te e, reperire in negozi per la manutenzione della casa, dei detergenti specifici adatti a eliminare l'ingorgo creato dai detriti. Questi prodotti appositi agiscono "macerando" i detriti all'interno delle tubature, lasciandole pulite, senza ovviamente rovinarle.

66

Usa un robot per grondaie

Siamo abituati a vedere robot per la pulizia dei pavimenti, dei vetri etc... Ebbene, sì: esiste anche il robot per la pulizia delle grondaie. Questo comodo strumento permette di pulire in perfetta autonomia le grondaie dai piccoli e medi detriti. Si può pilotare a distanza tramite telecomando o smartphone e permette di evitare un lungo lavoro manuale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come rimuovere il ghiaccio dai pluviali

Durante la stagione fredda le forti nevicate e i venti gelidi sono all'ordine del giorno. Ciò è vero in particolare per le regioni più a nord. Per affrontare l'inverno è molto importante che la nostra casa abbia il giusto "equipaggiamento". Garantire...
Esterni

Come collegare i pluviali a gomito

I tubi pluviali insieme alle grondaie sono utilizzati per la raccolta delle acque e per convogliarle negli scarichi della fognatura bianca o altro pozzo di raccolta. I più diffusi sono in rame o in PVC ma si possono trovare anche in alluminio, e acciaio...
Esterni

Come scollegare i pluviali a gomito

I pluviali sono utilizzati, unitamente alle grondaie, per la racconta dell'acqua piovana. Sono importanti per far sì che l'acqua decadente dai tetti scenda al suolo attraverso una guida. Solitamente sono in pvc ma talvolta si trovano dei pluviali anche...
Esterni

Come sturare tubi e grondaie

Se in inverno durante le giornate piovose e fredde, notate che da alcuni tubi di discesa collegati alle grondaie non fuoriesce l’acqua, vuol dire che ci sono dei brutti ingorghi causati da foglie e rami. Qualora non si proceda con lo sblocco dell'ingoorgo,...
Esterni

Come pulire i pluviali in PVC

I pluviali sono degli elementi indispensabili sia da un punto di vista prettamente estetico che pratico. Infatti questi aiutano a fare in modo che la pioggia non si depositi sul tetto e proteggono la casa dal sole. Ma i pluviali necessitano comunque di...
Ristrutturazione

Come montare un nuovo pluviale

Il pluviale è una delle parti che consente di svolgere la corretta raccolta delle acque piovane dai terrazzi e dai tetti. In pratica rappresenta la parte di raccolta e scolo dell'acqua una volta che la grondaia inizia a riempirsi, quindi si tratta delle...
Esterni

Come tenere i ratti lontano delle grondaie

Per vivere in serenità, prendersi cura dell'igiene e della sicurezza della casa è un compito fondamentale. Occuparsi della sua pulizia è un importante impegno quotidiano. Garantire un ambiente domestico salubre protegge la nostra famiglia da molte...
Pulizia della Casa

Come pulire le grondaie

Puntualmente con l'arrivo della stagione estiva si presenta il problema di fare manutenzione alle nostre grondaie di casa. È un lavoro necessario per eliminare le foglie secche che si depositano durante l'inverno e che potrebbero comprometterne il giusto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.