Consigli per la manutenzione e la cura del pavimento in acciottolato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il pavimento in pietra è davvero particolare, inoltre, ha ottime qualità perché è resistente ad ogni tipo di usura, è duraturo nel tempo, ha una temperatura che si adatta facilmente al clima esterno, è facile da “piazzare” ed è caratterizzato da differenti tipologie di pietre che, oltre a distinguersi tra loro per la forma, si distinguono anche per il materiale e per il colore. Tutto ciò dipende all'utilizzo. Tramite questo tutorial, vi daremo dei consigli per la manutenzione e per la cura del pavimento in acciottolato, che utilizza una tipologia di pietre arrotondate, adatte per un luogo esterno, unite tra loro attraverso sabbia e calce. Se seguirete con attenzione tutti i passi indicati il vostro pavimento risulterà sempre perfetto.

26

Occorrente

  • Acqua, segatura, acido muriatico, cemento e colle speciali
36

Per prima cosa, la superficie deve sempre essere pulita, perché, in questo modo, viene rinforzata. Il metodo migliore consta nel passare abbondante acqua cosparsa di segatura o, se è presente una macchia di grasso, aggiungete all’acqua qualche goccio di acido muriatico, che ha la funzione di lucidare la parte strofinata. Questa metodo può essere eseguito solo se la superficie non è trattata con particolari sostanze idrorepellenti, al contrario, se è stata impermeabilizzata, allora potrete usare dei prodotti per pavimenti, che non siano però aggressivi, se no avrete una pessimo risultato.

46

Ci sono alcuni tipi di pietra che devono essere trattati in modo diverso. Ad esempio l’arenaria ha bisogno di una manutenzione quotidiana, utilizzando acqua e cloro, che elimina tutte le impurità lasciando una superficie perfetta.
Bisogna, inoltre, monitorare costantemente la stabilità delle pietre che, essendo poste all’esterno, quindi, intaccate da agenti atmosferici, sfruttate come passaggio e posate in un modo alquanto semplice, potrebbero staccarsi dalla struttura. Per ovviare questo problema, ogni anno conviene porre una base di cemento abbastanza liquido, su tutta la superficie.

Continua la lettura
56

Nel caso in cui questo non bastasse e le pietra si dovessero staccare, utilizzando un buon cemento, sistemate, di nuovo, ogni pietra nel proprio spazio e fate un'altra colata di cemento. Prima che quest'ultimo si asciughi del tutto, spargete abbondante segatura. Una volta che il tutto si sarà seccato, la segatura favorirà l'eliminazione del cemento che si è andato a depositare sui ciottoli. Per non usare il cemento, potete servirvi di particolari colle, che permettono di aggiustare, momentaneamente, la sfaldatura del pavimento.

Ecco un link che potrebbe servire --》http://tuttopercasa.pianetadonna.it/come-curare-il-pavimento-in-sassi-per-esterno-225038.html (Come curare il pavimento in sassi).

Ecco un ulteriore link utile --》http://www.faidate360.com/pavimenti-in-pietra.html (Pavimenti in pietra).

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La pulizia periodica del pavimento risulta essere un passaggio davvero importante

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire il pavimento del garage

Il garage è uno dei posi più amati dagli uomini, è un luogo dove poter parcheggiare la propria automobile e non solo. Solitamente diventa anche una sorta di ripostiglio dove poter riporre vecchi oggetti o conservarne di nuovi, oppure dove poter ralizzare...
Pulizia della Casa

Come pulire i pavimenti

Pulire i pavimenti non è affatto difficile, ma per evitare di commettere degli errori banali che poi ci costringono a ripetere l'operazione, o peggio a rovinare la finitura di cui si compongono, è necessario usare attrezzi e prodotti adeguati. Per...
Ristrutturazione

Come realizzare lo stucco fluido per pavimenti in legno

Per evitare il problema delle infiltrazioni di acqua nelle fessure del pavimento e la conseguente formazione della muffa nera, in edilizia si usa lo stucco, che è un impasto fatto con gesso calce o cemento. Alcuni tipi di stucco possono, però, causare...
Ristrutturazione

Come fare un pavimento in marmo

Tutti i pavimenti con piastrelle tendono nel tempo a scheggiarsi o ad opacizzarsi con la conseguenza di dover effettuare degli interventi di manutenzione. Se la superficie è in gres o pietra di solito non presenta grossi problemi, se invece si parla...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie d'olio dal parquet

Il parquet è una delle tipologie di pavimento più pregiate e delicate: composto di materiali naturali e finemente lucidato, richiede una cura molto particolare per la sua pulizia, soprattutto quando si devono affrontare macchie difficili come quelle...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un pavimento in cotto

Se in casa abbiamo un pavimento in cotto ed intendiamo ristrutturarlo poiché si presenta opacizzato, con parti mancanti oppure con le fughe sbiadite, possiamo intervenire con delle tecniche specifiche e con alcuni materiali adatti. A tale proposito,...
Esterni

Come curare il pavimento in sassi per esterno

Se avete messo un pavimento di sassi per esterno, sarete anche consapevoli che ogni tanto, dovrete intervenire facendo la manutenzione. Se infatti si tratta di una zona di passaggio, ma anche una via di accesso obbligata per andare nel garage, diversi...
Pulizia della Casa

Come pulire la pavimentazione in porfido

Il porfido è una pietra naturale diventata sempre più utilizzata ed apprezzata in edilizia. Di solito, viene molto utilizzato per pavimentazioni esterne perché è una pietra naturale che resiste bene alle intemperie. Di recente, però, sta trovando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.