Consigli per la manutenzione delle porte in legno massello

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se in casa avete installato delle porte in legno massello in stile rustico, lucidate a tampone o impiallacciate, per adeguarle allo stile di arredo antico, potete eseguire dei periodici e funzionali interventi di manutenzione. Per effettuare ciò, dovete attenervi a delle regole ben precise, e ad una serie di consigli utili che troverete elencati in modo dettagliato nei passi successivi di questa lista.

26

Verificare periodicamente le basi

Le porte specie se di legno massello, sono più pesanti di quelle tamburate ovvero con dei murali rivestiti da sottili pannelli di compensato, per cui periodicamente bisogna verificare le basi soprattutto quella di terra. Infatti quest'ultima, potrebbe abbattersi sul pavimento e graffiarlo, ma anche consumarsi con susseguente passaggio di luce o di spifferi di vento quando la porta è chiusa.

36

Idratare le porte con cera d'api

Se le porte in legno massello sono state trattate con della cera quindi parliamo di quelle in stile rustico, almeno ogni tre o quattro mesi bisogna idratare la superficie usando proprio della cera d'api. L'applicazione avviene con un tessuto di cotone, dopodiché si lascia in posa per alcuni minuti per farla assorbire, e il residuo si asporta poi con un panno di lana in modo da ottenere le porte di nuovo lucide e brillanti.

Continua la lettura
46

Eliminare i graffi con pasta abrasiva

Il legno massello specie se colorato come ad esempio con il marrone scuro, tende a far notare eccessivamente i graffi presenti sulla superficie. Per intervenire correttamente ed eliminarli, si può utilizzare della comune pasta abrasiva, che nel contempo serve a lucidare la parte. Anche del bicarbonato di sodio applicato su una spugna, può ritornare utile per eliminare quelli non eccessivamente profondi.

56

Lubrificare le cerniere

Un altro importante intervento di manutenzione da fare sulle porte in legno massello, è di lubrificare spesso le cerniere. Il motivo di tale accortezza è dettato dal suddetto peso delle porte stesse ed anche per evitare cigolii ed attriti, che a lungo termine potrebbero farle arrugginire, con conseguente obbligo di sostituzione specie per un fattore estetico.

66

Usare acqua e sapone neutro

Per pulire le porte in legno massello ed evitare che la finitura possa cambiare colore, conviene usare soltanto un mix a base di acqua e sapone neutro. Da evitare sono invece l'alcool, specie se la struttura è stata rifinita con una lucidatura a tampone. Anche un panno leggermente imbevuto di cera liquida del tipo che si usa per i pavimenti serve ad ottimizzare il risultato, oltre che a rivelarsi utile per idratare la superficie lignea.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

5 consigli per rimodernare una taverna

Se abbiamo una taverna che deve essere rinnovata, possiamo farlo in modo semplice ma adeguato; infatti, si tratta in genere di ambienti rustici, e quindi vale la pena aggiungere elementi decorativi e di arredo che abbiano queste caratteristiche. A tale...
Arredamento

Come arredare una villa in campagna

Tra le abitazioni più eleganti e raffinate, la villa in campagna è sicuramente quella più lussuosa. Con i suoi ampi spazi verdi, questo tipo di dimora si rivela il luogo migliore per rilassarsi e stare a contatto con la natura. La vita all'aria aperta,...
Arredamento

Come arredare un loft in stile country

Hai un bellissimo loft in periferia, vicino ad aree verdi e vorresti arredarlo in tono con il contesto? Sei amante dello stile country e vorresti riproporlo all'interno dei tuoi ambienti? Innanzi tutto complimenti per la scelta, non di massa e di gusto,...
Arredamento

Come arredare una casa in stile contemporaneo

Se si è deciso di restaurare la propria casa e si vuole arredare in stile contemporaneo si può fare anche senza dover rinunciare ad alcuni complementi di epoca diversa. Questi ultimi possono essere mobili ed oggetti e le strutture in muratura, come...
Arredamento

Come arredare un bagno in stile country chic

Nuovi stili si stanno diffondendo nel campo dell'arredamento, influenzando la scelta di complementi da adattare ad ogni stanza della casa. Industrial design, Urban chic, Shabby chic e Country chic sono le ultime tendenze proposte dalle riviste più rinomate...
Arredamento

Come scegliere il ripiano della cucina

Il ripiano della cucina è un elemento molto utile e funzionale in questo tipo di ambiente, in quanto si tratta di una superficie dove vengono appoggiate le pentole calde, i piatti e le posate. Inoltre, viene anche utilizzato per preparazione dei cibi,...
Arredamento

Come scegliere l'armadio più adatto

Se state arredando la vostra nuova casa o state modificando qualcosa nella vostra attule abitazione sicuramente vi sarete imbattuti nel problema armadi: non sono mai abbastanza. Ogni armadio dovrà adattarsi alla stanza in cui viene posizionato. Dovrà...
Arredamento

Come arredare una casa in stile rustico

Se possedete una casa in città o in campagna, ed intendete arredarla in stile rustico, lo potrete fare in diversi modi, scegliendo tra vari materiali che vanno dal ferro al legno, fino alla pelle e alla ceramica. All'interno di questa guida, sono presenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.