Come usare le pentole in coccio

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

L'uso delle pentole di coccio, o terracotta, è molto antico: grazie al materiale di cui esse sono composte, si presentano come altissimi isolanti termici, adatti a cucinare tutti quei cibi che necessitano della cosiddetta "cottura dolce", ovvero lunga, a fuoco moderato e priva di sbalzi di temperatura. Teniamo anche presente che esse continuano la loro cottura ancora per un po' di tempo, nonostante venga spenta la fiamma, seguitando a rilasciare il calore accumulato e permettendo, in tal modo, che i cibi possano cuocere in modo uniforme. Il loro uso è consigliato pertanto per realizzare ragù, zuppe, minestre o risotti. Poiché si tratta di stoviglie piuttosto delicate, che possono anche rompersi, bisogna adoperare i dovuti accorgimenti per la loro corretta manutenzione, affinché possiamo trarne i migliori risultati nella preparazione delle pietanze. Vediamo dunque come usare le pentole di coccio.

28

Occorrente

  • Pentole di coccio.
38

Se utilizzate la pentola in coccio per la prima volta, vi consigliamo di immergerla precedentemente in un catino con acqua fredda, per circa 12 ore. Questo sistema permette alla terracotta di reidratarsi ed evitare, così, successive rotture e screpolature. Trascorso il tempo necessario, lasciatela asciugare all’aria, capovolta a testa in giù, in modo che l’acqua evapori naturalmente. Quindi, dividete a metà uno spicchio d’aglio e passatelo su tutta la superficie interna della pentola, così da creare uno stato impermeabile e lasciate in posa per un paio d’ore.

48

Infine, riempite i 2/3 della pentola con l’acqua e aggiungete due cucchiai di farina, mescolando bene il composto. Mettete la pentola sul fuoco, usando lo spargifiamma. Vi consigliamo, infatti, di non poggiare mai il fondo della pentola a contatto diretto con la fiamma: la terracotta teme i repentini shock termici e questo potrebbe rovinare irrevocabilmente il fondo della pentola. Inoltre, la presenza dello spargifiamma consente una distribuzione più regolare del calore, permettendo la cottura uniforme dei cibi. Lasciate la pentola sul fuoco moderato per circa un’ora, quindi spegnete e lasciate raffreddare. In alternativa ad acqua e farina, potete utilizzare una soluzione di 2/3 di acqua ed 1/3 di latte, lasciando sobbollire, anche in questo caso, per circa un’ora.

Continua la lettura
58

Una volta che la pentola si sarà freddata, potete pulirla utilizzando una spugnetta e del semplice detersivo per piatti. Sciacquate bene e fatela asciugare all’aria, sempre capovolta. A questo punto, la pentola è pronta per essere utilizzata. Vi consigliamo di ripetere l’operazione di immersione in acqua fredda, ma solo per qualche minuto, ogni volta che riutilizzerete la pentola, così da idratarne le pareti. Inoltre, non mettete mai il coccio bollente in acqua fredda: lo sbalzo di temperatura lo farebbe rompere, quindi fatelo sempre raffreddare a temperatura ambiente. Per mescolare il cibo all’interno, è preferibile non usare oggetti metallici, in modo da evitare di compromettere la smaltatura.

68

Il lavaggio dopo l’uso è veramente semplice: il cibo si rimuove più facilmente rispetto ad una pentola di acciaio o alluminio e potrete utilizzare la classica spugnetta con poco detersivo per piatti. Se grasso e sporco dovessero essere ostinati, vi basterà lasciarla in ammollo per un paio d’ore con acqua tiepida, prima di provvedere al lavaggio. Vedrete che i residui di cibo si staccheranno con estrema facilità. E non dimenticate di far asciugare sempre la pentola molto bene, prima di riporla. Queste semplici accortezze vi assicureranno una conservazione duratura nel tempo.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le pentole di coccio sono indicatissime per la cottura dei legumi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare a mano le pentole

È sempre più ampia la diffusione di elettrodomestici tecnologicamente avanzati per le pulizie di casa. Sono un aiuto non da poco, poiché permettono di ottimizzare al meglio i tempi. Inoltre, permettono di fare meno fatica nelle faccende domestiche....
Pulizia della Casa

Macchie ostinate sulle pentole: consigli

A volte per lavare e igienizzare pentole e padelle non basta il semplice detersivo per piatti, togliere le macchie ostinate risulta una cosa difficilissima e i prodotti costosi non sempre riescono a risolvere il problema.Qui di seguito vi proponiamo alcuni...
Pulizia della Casa

Come pulire i vasi di coccio

Sono in molti ad amare i vasi di coccio, questi splendidi vasi rendono la propria abitazione elegante da un punto di vista artistico, donando anche un tocco esemplare di antico. Questi vasi, però, se non puliti bene, rischiano di perdere la loro bellezza...
Pulizia della Casa

Come pulire una padella in pietra

La pentola è un recipiente adatto a cuocere cibi; generalmente è di forma circolare, ovale oppure quadrata con angoli arrotondati ed ha alle estremità uno o più manici. Può essere costruita in metallo, ferro, acciaio inox, ghisa, alluminio, rame,...
Pulizia della Casa

Come Lavare I Piatti In Modo Veloce Ed Efficace

Uno dei primi mestieri casalinghi che impariamo sin dalla giovane età è quello di lavare i piatti, perché si tratta di un'esigenza quotidiana, per tenere la cucina in ordine e pulita, con le stoviglie pronte per essere utilizzate al prossimo pasto....
Pulizia della Casa

Come orientarsi nella scelta delle pentole

Per cucinare non è sufficiente solo il talento del cuoco, insieme ad una buona ricetta. Servono anche gli strumenti giusti. Tra questi i più importanti sono sicuramente le pentole, che non sono certamente tutte uguali. Anzi differiscono in dimensioni,...
Pulizia della Casa

Come rimuovere il riso bruciato dalle pentole

Molto spesso in cucina capita che il cibo si attacca sul fondo delle pentole e si brucia, per cui rimuoverlo risulta piuttosto difficile. In tal caso, bisogna prestare attenzione per evitare di creare graffi alle pentole e quindi fargli perdere la patina...
Economia Domestica

Come scegliere le pentole per l'induzione

Con lo sviluppo della tecnologia, ogni giorno si introducono in tutti i campi, sistemi sempre più innovativi e prestanti. Anche nel campo della cucina vengono sviluppati nuovi sistemi sempre più tecnologici come il caso del fornello ad induzione. Questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.