Come usare in maniera ecologica la lavastoviglie

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

È abbastanza comodo lavare i piatti con la lavastoviglie in quanto mentre l'elettrodomestico "lavora" si possono svolgere altre attività. Però, la propria scelta potrebbe non essere ecologica per l'utilizzo di detersivi nocivi ed inquinanti. Se si ha a cuore l'ambiente si può decidere di utilizzare la lavastoviglie in maniera ecologica; così facendo si riduce al minimo l'impatto ambientale. L'obiettivo di questo tutorial è quello di dare delle informazioni su come è possibile usare questo metodo.

26

È opportuno sapere che la lavastoviglie utilizza una quantità d'acqua inferiore rispetto al classico lavaggio a mano. Ciò è molto importante in quanto non si spreca l'acqua che è un bene preziosissimo. Rimane poi l'utilizzo dell'energia elettrica, ma a ciò si può rimediare utilizzando un po' di buonsenso. Infatti, è consigliabile non fare mai un lavaggio se la lavastoviglie non è piena. Anche se si utilizza il pulsante di mezzo-carico i consumi di acqua ed energia elettrica non sono dimezzati.

36

Essi vengono ridotti soltanto solo in parte per cui è bene sfruttare al massimo la capienza del proprio elettrodomestico. Il consumo di energia aumenta con l'acqua molto calda; allora è preferibile fare il lavaggio a 60/70° C solo se le stoviglie sono molto sporche o abbastanza unte, altrimenti è meglio optare per una temperatura più bassa. Essa comunque pulisce alla perfezione le stoviglie; comunque non si deve esagerare con le temperature basse per non correre il rischio di dover ripetere il lavaggio.

Continua la lettura
46

Se il proprio elettrodomestico ha programmi come 6° senso oppure eco essi sono da preferire ai programmi normali. Infatti, consumano meno acqua e meno energia; inoltre, se è prevista l'asciugatura (è la fase che sicuramente consuma più energia) è meglio escluderla. A lavaggio ultimato si deve aprire lo sportello. Così facendo si fa uscire il vapore e le stoviglie si asciuganno da sole.

56

È fondamentale mantenere il filtro pulito; esso va passato sotto l'acqua e, se necessario, è opportuno utilizzare uno spazzolino. Il filtro pulito rende la lavastoviglie più efficiente e di conseguenza si ha un minore consumo di elettricità. Prima di mettere nella lavastoviglie piatti e pentole bisogna eliminare residui e le incrostazioni. Inoltre, bisogna preferire i detersivi in polvere in quanto sono meno costosi e si possono dosare in base allo sporco. Anche il loro impatto ambientale è inferiore rispetto alle pastiglie.

66

Quando si compra la lavastoviglie è consigliabile verificare la classe energetica; è opportuno scegliere la classe A sia per il lavaggio che per il risciacquo e l'asciugatura. In questo modo si hanno consumi minori a parità di efficienza. Se si possiede una vecchia lavastoviglie, probabilmente è in classe G; conviene cambiarla con una in classe AAA. I consumi del nuovo elettrodomestico sono notevolmente minori e fanno recuperare rapidamente i soldi spesi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Errori da evitare nell'uso della lavastoviglie

Uno degli errori più comuni che commettiamo quando utilizziamo gli elettrodomestici di casa, è quello di non consultare con attenzione il libretto di istruzioni dell'elettrodomestico stesso, cadendo dunque in banali errori che possono comprometterne...
Economia Domestica

Come funziona la lavastoviglie

Fino a poco tempo fa, la lavastoviglie era un elettrodomestico acquistato dalle famiglie con un reddito medio-alto. Inoltre non era poi tanta apprezzata, in quanto la casalinga disponendo di tempo a sufficienza era abituata a lavare piatti e quant'altro...
Pulizia della Casa

Come eliminare i cattivi odori dalla lavastoviglie

Negli ultimi tempi, la lavastoviglie è un elettrodomestico che sta entrando prepotentemente nelle nostre abitazioni con molta frequenza. Essa serve a lavare (e può spesso anche asciugare) stoviglie, pentole e altri oggetti di piccole e grandi dimensioni...
Pulizia della Casa

Come pulire i filtri della lavastoviglie

Negli ultimi anni, la lavastoviglie è diventata un elettrodomestico di cui non si può assolutamente fare a meno. A differenza di altri elettrodomestici, essa richiede una manutenzione particolare. Qualora dovesse subire un guasto, la lavastoviglie potrebbe...
Economia Domestica

Come scegliere una lavastoviglie

La lavastoviglie è un elettrodomestico molto importante in casa, soprattutto se il nucleo familiare è composto da diverse persone o se ci sono degli eventuali ospiti. In commercio esistono svariati tipi di lavastoviglie, con caratteristiche e prestazioni...
Pulizia della Casa

Come caricare la lavastoviglie in maniera corretta

La lavastoviglie rappresenta per molte famiglie un vero e proprio investimento, considerando il suo prezzo e la sua durata; mentre sul primo c'è poco da risparmiare, si può molto invece per allungare la sua longevità. A tal proposito, un corretto utilizzo...
Pulizia della Casa

Come risparmiare sul detersivo e sulle tabs per la lavastoviglie

La lavastoviglie è sicuramente un'elettrodomestico molto utile, che consente sia di risparmiare moltissima energia elettrica per effettuare il lavaggio di piatti e stoviglie, sia di risparmiare sul consumo dell'acqua. Tuttavia, se vi state chiedendo...
Economia Domestica

Come tenere sempre nuova la tua lavastoviglie

La lavastoviglie è uno degli elettrodomestici indispensabili in cucina perché permette di evitarsi la fastidiosa incombenza di dover lavare le stoviglie a mano, aiutandoci a risparmiare tempo e fatica. Come tutti gli elettrodomestici, anche la lavastoviglie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.