Come trattare le macchie di catrame e di olio di macchina

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le macchie di catrame e quelle di olio di macchina sono probabilmente tra le più resistenti e più difficili da trattare con metodi naturali. Innanzitutto bisogna tener conto del materiale di cui è costituita la superficie macchiata da trattare e, del tipo di tessuto, trattandosi di indumenti da lavoro, in modo da poter intervenire tempestivamente ed in maniera più efficace. Proveremo insieme, con l'aiuto di questa guida, come trattare le macchie di catrame e di olio di macchina, al fine di rimuoverle senza rovinare il tessuto sul quale si trovano.

26

Occorrente

  • sapone
  • detersivo per piatti
  • trielina
  • panno morbido
36

Se accidentalmente si è macchiato con catrame o olio di macchina UN TESSUTO DI FIBRA VEGETALE (cotone, canapa ecc.) e la macchia è fresca procederemo in questo modo: laveremo subito il tessuto con acqua calda e sapone e poi risciacqueremo il tutto. Se necessario ripeteremo il procedimento per un paio di volte. Se invece la macchia è ormai secca interverremo nel modo seguente: strofineremo del sapone sulla macchia senza bagnare la stoffa e, la lasceremo insaponata per più di un'ora. Una volta trascorso il tempo la laveremo con acqua calda ed ulteriore sapone. Un'altra soluzione è quella di utilizzare del detersivo per i piatti: verseremo un po' di detersivo sulla macchia da trattare e strofineremo vigorosamente. Potremo poi lavare il capo in lavatrice facendo attenzione all'impostazione delle condizioni di lavaggio determinate da colore o sensibilità del capo in questione e presenti sull'etichetta.

46

Se il tessuto è di FIBRA ANIMALE (lana, seta ecc.) agiremo invece in questo modo: poseremo sulla macchia un panno assorbente possibilmente bianco e, tamponeremo utilizzando un altro panno bianco imbevuto di un diluente a base di benzolo o di trielina. Il grasso della macchia, tamponando leggermente, si scioglierà e, contemporaneamente il panno assorbente lo assorbirà. È importante però asciugare immediatamente il tessuto per evitare la permanenza di cattivo odore. Alla fine cospargeremo la macchia di polvere assorbente e dopo una decina di minuti spazzoleremo il tutto delicatamente.

Continua la lettura
56

Tuttavia, le macchie di catrame sulle SUPERFICI SINTETICHE sono difficilissime da eliminare specie se sono vecchie. Pertanto è meglio portare il capo in lavanderia. Se proprio siamo intenzionati a provare ugualmente a toglierle, dovremo passarci sopra del burro o dell'olio, lasciare riposare tutta la notte affinché la macchia si ammorbidisca e, il giorno dopo, trattarla come una semplice macchia d'olio cioè passandoci prima il sapone asciutto e poi, lavando con acqua calda e sapone. Per i capi costosi o pregiati la soluzione più ragionevole è ovviamente rivolgersi a personale qualificato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come levare le macchie di catrame dai vestiti

Quando utilizziamo il catrame per effettuare dei lavori, può succedere che se non prestiamo attenzione, i nostri abiti si macchino inevitabilmente. Si tratta di macchie molto difficili da eliminare su qualsiasi tipo di superficie, dunque la soluzione...
Pulizia della Casa

Come trattare e riporre gli oggetti usati in vacanza

L'estate è ormai un caro ricordo. Viene un po' la malinconia nel pensare ai giochi sulla spiaggia, alla tintarella, al mare, alle cene in terrazza con gli amici. Tavoli, sedie, ombrelloni, teli, giochini hanno sempre scandito ogni momento, accompagnando...
Esterni

Come eliminare le erbacce dalla ghiaia

La ghiaia, si usa spesso per creare delle strade e dei viottoli ordinati, che permettono di far circolare persone e mezzi, senza sporcarsi con la terra o con il fango. La ghiaia copre perfettamente il terreno, riesce a mantenerlo secco e permette il transito...
Ristrutturazione

Come isolare termicamente una parete in cartongesso

Isolare termicamente una parete di cartongesso non è un’operazione complicata, anche se necessita di particolari competenze.Un ambiente convenientemente isolato si mantiene più caldo in inverno e più fresco in estate, con elevati risparmi energetici....
Ristrutturazione

Come isolare e impermeabilizzare un terrazzo

Un terrazzo ha bisogno di manutenzione ordinaria e straordinaria. Quando si fanno queste operazioni si deve applicare una nuova guaina e fare il rifacimento della pavimentazione. L'impermeabilizzazione di un terrazzo e l'isolamento sia termico che acustico...
Pulizia della Casa

Come lavare gli asciugamani da mare

Quando andiamo al mare, ci asciughiamo naturalmente con gli asciugamani da mare. I comuni teli assorbiranno, oltre all'acqua, anche il tantissimo sale in esso contenuta. La salsedine rimasta negli asciugamani rischia di corrodere il tessuto. Se non li...
Economia Domestica

10 regole per il perfetto funzionamento del caminetto

Uno dei pezzi di arredamento più ricercati per il salone della propria casa è sicuramente il caminetto. Soprattutto nelle fredde serate invernali, l'idea di un camino risulta affascinante oltre che romantica. Tuttavia, per quanto possa conferire un'atmosfera...
Pulizia della Casa

Eliminare da vestiti e tovaglie le macchie più ostinate

Prima di intraprendere una lotta corpo a corpo con una macchia difficile, riflettete: se agite d’impulso correte il rischio di fissarla in modo indelebile, rovinando per sempre l’amato capo. Meglio fare tesoro dei consigli della nonna, quei trucchetti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.