Come trattare la biancheria antica ingiallita dal tempo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tantissime donne conservano ancora il corredo ricamato a mano dalle loro nonne che hanno ricevuto in dono per il loro matrimonio oppure solo come ricordo di famiglia. Però se il corredo si tiene chiuso nell'armadio o nella cassapanca per molti anni i segni del tempo iniziano a rendersi visibili. I ricami ingialliscono sempre più giorno dopo giorno e non si sa cosa fare per rimediare a questa situazione. Ad un certo punto si pensa che tutto è perduto e che è giunta l'ora di sbarazzarsi del corredo. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come trattare la biancheria antica ingiallita dal tempo.

25

Occorrente

  • sapone di marsiglia
  • candeggina delicata
  • acqua tiepida
35

La prima cosa da fare è constatare la situazione. Bisogna tirare fuori dall'armadio tutta la biancheria che si vuole rinfrescare e metterla su una superficie ampia; in questo modo si può avere una visione d'insieme ed individuare le zone che sono state maggiormente colpite dall'ingiallimento. Se si notano dei capi che sono da trattare, specialmente se sono lenzuola o coperte, bisogna lavarli separatamente. Così facendo è possibile concentrarsi su una macchia per volta ed ottenere un ottimo risultato finale.

45

Bisogna riempire una grande bacinella oppure un contenitore molto capiente con dell'acqua tiepida. Successivamente si devono immergere le lenzuola e lasciarle in ammollo per una notte. La mattina seguente si deve cambiare l'acqua e bisogna aggiungere del sapone di Marsiglia. A questo punto si devono strofinare delicatamente le parti macchiate. Se le macchie sono ostinate è opportuno aggiungere una piccola quantità di candeggina e continuare a sfregare. È consigliabile non lasciare i capi immersi nella candeggina per più di 5 minuti per evitare di rovinare i tessuti. Se si ritiene opportuno si può ripetere il procedimento.

Continua la lettura
55

Infine, bisogna risciacquare con abbondante acqua fredda e mettere ad asciugare all'ombra. È consigliabile evitare l'esposizione a fonti di calore dirette in quanto i tessuti si possono seccare eccessivamente. Dopo che è stata eseguita questa operazione per tutti i capi della biancheria è opportuno rinfrescarla una volta ogni 2 anni per evitare l'usura del tempo. Se le macchie non si tolgono o non si ha molto tempo da dedicare alla manutenzione della biancheria antica bisogna portare i capi ad una lavanderia specializzata. In questo modo il risultato sarà sicuramente eccellente anche se si deve spendere qualcosa di soldi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Guida alla biancheria del corredo

Il corredo è caratterizzato da una lunga storia: è la dotazione di oggetti necessari alla vita matrimoniale con cui la sposa si presentava al matrimonio (principalmente si tratta di biancheria per la casa). La funzione del corredo è sia pratica che...
Pulizia della Casa

Come togliere gli aloni dalla biancheria appena lavata

Solitamente, quando siamo in procinto di effettuare il bucato, puntualmente capita di ritrovarci con degli aloni al posto delle macchie, per cui siamo costretti a lavare di nuovo il tessuto. In commercio esistono dei prodotti specifici per togliere gli...
Pulizia della Casa

Come trattare la tovaglia delle feste

La vita frenetica non ci permette generalmente di fare sfoggio del corredo della nonna, ma in occasioni particolari come per le feste natalizie, un fidanzamento, una laurea è bello poter sfoggiare una tavola perfetta con la nostra meravigliosa tovaglia...
Pulizia della Casa

Consigli per mantenere bianche le lenzuola

E’ molto frustrante per chi si occupa di lavori di casa, veder ingiallire le lenzuola nel tempo. Talvolta capita per il tipo conservazione al chiuso, altre volte il lavaggio non adeguato può interferire con la degenerazione di macchie. In tutti i casi...
Arredamento

Come scegliere la biancheria per il letto dei bambini

Adibire la propria casa e renderla la più confortevole e comoda possibile, delle volte può rivelarsi una vera e propria impresa. Quando tra una coppia sorge l'esigenza di un figlio, molte volte le cose si complicano, dovendo pensare ad un'altra persona....
Economia Domestica

Come scegliere la biancheria per il letto

Con il termine "biancheria da letto", si intende un insieme di elementi in tessuto che servono a "vestire" il nostro letto e renderlo comodo e accogliente. La scelta della biancheria per il letto deve orientarsi su tessuti di qualità perché quando si...
Economia Domestica

Come organizzare il cassetto della biancheria

Il cassetto della biancheria è quello che è maggiormente utilizzato rispetto a tutti gli altri in quanto al suo interno ci sono indumenti intimi e lenzuola per il cambio giornaliero. A volte succede che talmente del disordine non si riesce a trovare...
Pulizia della Casa

Come sterilizzare la biancheria

La sterilizzazione è un processo che garantisce a tutti gli oggetti che ne beneficiano, l'eliminazione di virus, batteri ed altri microrganismi potenzialmente dannosi per la salute, ed in grado di causare infezioni più o meno gravi. A tal proposito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.