Come togliere le macchie dai vestiti con metodi naturali

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il lavaggio del bucato dovrebbe essere sempre preceduto da una fase di controllo dei singoli capi, al fine di ricercare eventuali macchie particolari. Ci sono, infatti, alcune macchie davvero tenaci, che ci sembrano impossibili da eliminare come, ad esempio, quelle di candeggina, magari relative ad un lavaggio precedente. Occorre sapere però, che anche per queste esistono dei rimedi naturali ed efficaci, così da riparare errori del nostro bucato senza spendere una fortuna e senza usare additivi chimici.
Vediamo dunque, con questa guida, come togliere le macchie dai vestiti con metodi naturali.

26

Occorrente

  • Bicarbonato di sodio
  • Acqua ossigenata
  • Aceto
  • Succo di limone
  • Sale
  • Borotalco
36

Bisogna innanzitutto sapere che non sempre è possibile togliere le macchie dai vestiti con metodi naturali. Quando la candeggina, ad esempio, va a contatto con alcuni vestiti questi potrebbero essere rovinati a vita. Prima, però è possibile fare alcuni tentativi sciacquando subito in acqua fredda la macchia (se fresca) così la neutralizzare gli acidi. Bisognerà poi tamponarlo con acqua e bicarbonato di sodio prima di sciacquarlo e procedere ad un normale e regolare lavaggio. In caso questo metodo non dovesse portare ad una soluzione il capo risulterà danneggiato in maniera irreparabile per sempre.

46

Quando i colletti e polsini delle camicie presentano aloni scuri difficili da eliminare questi sono tipici effetti dell'umidità. Questi tessuti, infatti, tendono a scurirsi se conservati in ambienti umidi e non ben areati. Per togliere questo tipo di macchie con metodi naturali è possibile provare a strofinare la parte interessata con un panno imbevuto di una soluzione composta da acqua ossigenata ed aceto. Questo tipo di soluzione è particolarmente indicata per i capi bianchi di lana e seta, e delicati in genere.

Continua la lettura
56

Può poi succedere di scoprire macchie di muffa sui vestiti. Per togliere le macchie di muffa con metodi naturali bisogna innanzitutto scuotere il capo in modo energico e, in seguito, immergerlo in una bacinella con dell'acqua fredda. Per le macchie di muffa più difficili è possibile applicare un po' di succo di limone e sale e lasciar poi asciugare al sole.
Tra le macchie più temute ritroviamo invece quelle di pomodoro, fresco o sotto-forma di sugo. Per togliere questo tipo di macchia, che può lasciare degli aloni rosei, è consigliabile lavarla subito in acqua molto fredda e ricoprirla con del borotalco. Bisogna poi provvedere ad un risciacquo con dell'acqua tiepida e lasciarla asciugare. Infine il capo va spazzolato con cura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come togliere gli aloni dalla biancheria appena lavata

Solitamente, quando siamo in procinto di effettuare il bucato, puntualmente capita di ritrovarci con degli aloni al posto delle macchie, per cui siamo costretti a lavare di nuovo il tessuto. In commercio esistono dei prodotti specifici per togliere gli...
Pulizia della Casa

Come pulire i muri dalla muffa

La muffa è un fungo di colore nero, grigio oppure bianco che in apparenza sembra polvere. Essa si crea per la presenza di umidità; quest'ultima può essere provocata da un'infiltrazione oppure dalla condensazione del vapore acqueo. L'utilizzo di alcuni...
Pulizia della Casa

Come pulire il piatto doccia dalla muffa

La rimozione della muffa è molto semplice da eseguire, l'importante è utilizzare i giusti prodotti. La muffa è davvero fastidiosa, in quanto annerisce le fughe del pavimento, rovina i rubinetti del lavello o della doccia e scolorisce il muro; oltretutto,...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa tra le piastrelle

La formazione di muffa nelle fughe delle piastrelle è un inconveniente tipico della stanza da bagno e ancora di più del box doccia, dove il livello di umidità è altissimo. È un problema molto comune e molto fastidioso perché rovina l'estetica di...
Pulizia della Casa

Come eliminare e prevenire la muffa

Eliminare e prevenire crescita e diffusione della muffa nelle nostre abitazioni è una sfida costante. La presenza di umidità nel bagno, in cucina, in soffitta oppure in cantina rende queste aree della casa il terreno ideale per la formazione di muffa....
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dalle recinzioni di legno

La meravigliosa serenità regalata da un paesaggio bucolico, è da sempre fonte d'ispirazione per pittori e poeti! Il verde dei pascoli, le chiazze variopinte dei fiori e una staccionata sono gli ingredienti indispensabili per dare vita ad un paesaggio...
Pulizia della Casa

Come debellare la muffa dalle pareti

Avete appena acquistato un'abitazione, ma vi siete accorti troppo tardi che le pareti sono piene di muffa? In alternativa al chiamare una ditta per svolgere il lavoro, preferite compiere il tutto da soli? Non abbiate alcun timore, questa guida è tutto...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dagli intonaci

Se nella vostra abitazione, in prossimità degli angoli e degli intonaci, è presente la fastidiosissima muffa, la guida che segue farà al caso vostro. Al'interno di questo articolo ci soffermeremo sulla spiegazione di alcuni rimedi casalinghi che vi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.