Come togliere la cera dal pavimento

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I pavimenti cerati sono sicuramente belli da vedere, ma richiedono una manutenzione costante: se, per esempio la lucidatura, con il passare degli anni, non è più uniforme come un tempo, allora l'unica soluzione possibile è quella di rimuovere la cera dal pavimento. Questo è un lavoro che dev'essere compiuto prima che si faccia il nuovo trattamento di lucidatura e quindi il rinnovo dei pavimenti. Esistono dei detergenti appositi, detti "deceranti", ma si possono anche utilizzare altri rimedi per togliere la cera dal pavimento. Seguendo attentamente i passi di questa guida, vedremo come fare.

27

Occorrente

  • Ammoniaca
  • Spazzolone per pavimento
  • Alcool
  • Acqua
  • Secchio
  • Guanti in gomma e mascherina protettiva
37

Anzitutto, un metodo per togliere la cera dal pavimento è usare l'ammoniaca diluita con l'acqua: quest'ultima, è facile da trovare in tutti i supermercati, mentre per i prodotti deceranti, bisognerà rivolgersi a rivenditori specializzati o nei negozi di bricolage. La soluzione andrà diluita in modo che risulti divisa in rapporto 5:2, ovvero cinque parti di ammoniaca e due di acqua. Inoltre, ricordate che l'ammoniaca va utilizzata con cautela perché, se inalata, provoca disturbi bronchiali. Procedete eliminando la cera dal pavimento con uno straccio imbevuto nella soluzione e strofinando energicamente con uno spazzolone. Una volta sciacquato con abbondante acqua, potrete eseguire un nuovo trattamento di cera, oppure lasciare il pavimento in questo modo.

47

È bene sapere, però, che la cera protegge e nutre il pavimento, ed oltre a ciò, rende più facile il lavoro di pulizia. Un altro metodo molto efficace per rimuovere la cera dal pavimento, è quello di utilizzare (al posto dell'ammoniaca) l'alcool, ma senza diluirlo nell'acqua. Sarà sufficiente versare direttamente su un panno dell'alcool etilico e strofinare sulle parti di pavimento da trattare, fino a quando la cera non risulterà completamente rimossa. A questo punto, potrete asciugare il pavimento con della carta, come ad esempio dei fogli di giornale.

Continua la lettura
57

In caso voleste procedere con un nuovo trattamento di ceratura, utilizzate un altro secchio per versare la cera, ma non utilizzate quello con l'ammoniaca, altrimenti rischiereste di mescolare, involontariamente, i due prodotti ottenendo un risultato finale poco gradito. Non appena procedete alla nuova ceratura, ricordate che una sovrapposizione di strati di cera potrebbe rovinare l'effetto ed il pavimento risulterà brutto da vedere. Quindi, se doveste sbagliare, pulite la cera ed effettuate nuovamente il trattamento. Infine, se desiderate un pavimento sempre lucido, ricordate che bisognerà decerarlo e lucidarlo almeno una volta l'anno.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come Usare In Modo Sicuro Ed Efficace L'Ammoniaca

Chi non ama acquistare detergenti industriali, senza dubbio trova nell'ammoniaca un'efficace alternativa. Si tratta di un prodotto che è ormai presente nella maggior parte delle case, in quanto molto utile per detergere ed igienizzare gli ambienti, risparmiando...
Pulizia della Casa

Come pulire le macchie di vernice dal linoleum

I pavimenti in linoleum non vanno confusi con quelli in vinile. Quest'ultimo infatti è un materiale più facile da gestire, specialmente quando è usurato. Il linoleum invece è abbastanza delicato per cui è opportuno prestare maggiore attenzione quando...
Pulizia della Casa

Come igienizzare un pavimento in grès porcellanato

I pavimenti in grès porcellanato sono davvero unici. Talvolta vengono confusi con i pavimenti in vinile, ma è un errore da evitare. Dobbiamo infatti ricordare che il vinile è molto più semplice da gestire quotidianamente. Inoltre è più favorevole...
Pulizia della Casa

Come liberarsi del fango dal pavimento

Chi abita a piano terra sa molto bene quanto sia facile portare sporco, ma soprattutto fango, se prima di arrivare alla porta d'ingresso si attraversa un vialetto con alberi e aiuole. Basta la rugiada o un po' di pioggia e le scarpe diventano un nemico...
Pulizia della Casa

Come lavare un pavimento in granito

Svilupperemo questa guida su un tema che ritengo possa essere interessante per diversi lettori. Come indicato già nel titolo della nostra guida, ora vi spiegheremo in pochi passi come lavare un pavimento in granito. Possiamo cominciare nell'immediato...
Pulizia della Casa

Come pulire pavimenti in legno

Nonostante il legno sia un materiale molto robusto e resistente, i pavimenti fatti in questo materiale sono assai delicati e necessitano di cure particolari. Il parquet ha una lunga durata e da un punto di vista estetico crea nelle nostre case un ambiente...
Pulizia della Casa

Come pulire i pavimenti

Pulire i pavimenti non è affatto difficile, ma per evitare di commettere degli errori banali che poi ci costringono a ripetere l'operazione, o peggio a rovinare la finitura di cui si compongono, è necessario usare attrezzi e prodotti adeguati. Per...
Pulizia della Casa

Come neutralizzare l'odore di ammoniaca

L'ammoniaca è un composto dell'azoto. Essa si distingue per l'odore intenso e penetrante che può causare lacrimazione. Per la sua utilità e per la sua efficacia, l'ammoniaca è uno dei composti chimici più utilizzati: può essere utilizzata come base...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.