Come togliere l'ossidazione dai rubinetti

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In genere dove c'è l'umidità e soprattutto l'acqua si crea l'ossido, specie quando nelle immediate adiacenze ci sono strutture in metallo. Anche i rubinetti domestici sono soggetti a questo inconveniente, per cui è necessario rimuoverlo soprattutto per un fattore estetico. In riferimento a ciò, ecco una guida con alcuni consigli su come togliere l'ossidazione dai rubinetti.

25

Occorrente

  • Aceto
  • Sale grosso e fino
  • Bicarbonato di sodio
  • Ovatta
  • Pennello
35

Per togliere l'ossidazione dalle superfici metalliche che rivestono i rubinetti, in commercio esistono dei prodotti specifici a base di acidi, in grado di distruggere le particelle di ossido che con il passar del tempo si trasformano in ruggine. Tuttavia per evitare il contatto con queste sostanze disossidanti, che potrebbero nuocere alla salute, conviene usare prodotti naturali di facile reperibilità in casa. A tale proposito nei passi successivi, ne elenchiamo alcuni molto efficaci per risolvere il problema.

45

L'aceto ed il sale sono due eccellenti disossidanti naturali che opportunamente miscelati tra loro, si rivelano preziosi per togliere l'antiestetica patina che si forma sui rubinetti, specie quelli dell'acqua calda soggetti a calcare più di quelli che erogano la fredda. Per realizzare in casa un ottimo disossidante in grado di rimuovere la patina nerastra dai rubinetti, è sufficiente prendere un bicchiere e all'interno versare dell'aceto bianco, aggiungendo anche del sale grosso. Dopo aver lasciato riposare il composto per una ventina di minuti, possiamo prelevarlo con un pennello ed applicarlo sulle parti del rubinetto interessate dall'ossidazione, lasciandolo in posa per un paio di ore. Trascorso tale tempo è sufficiente pulire il tutto con una spugna, e notare con somma soddisfazione che le superfici ritornano lucide e come nuove.

Continua la lettura
55

Se l'ossido che si accumula sulle parti metalliche di un rubinetto è particolarmente eccessivo e soprattutto si presenta con incrostazioni, è necessario intervenire con qualche sostanza leggermente abrasiva in grado di rimuoverle. Il prodotto naturale che conviene usare in questo caso è il bicarbonato di sodio, opportunamente miscelato con alcune gocce di aceto e sale fino. Mescolando energicamente il tutto ed aggiungendo eventualmente dell'altro bicarbonato, otteniamo una pasta abrasiva da applicare direttamente sulle parti del rubinetto interessate dall'ossidazione, utilizzando dell'ovatta che ci consente di smerigliare la superficie, che poi con un semplice risciacquo ritorna come nuova.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire i rubinetti in ottone

Avete in casa dei vecchi rubinetti in ottone incrostati e rovinati? Invece di pensare subito a sostituirli, esistono dei modi davvero efficaci e facilissimi per pulire e lucidare l'ottone. Procedere è abbastanza semplice, ma occorre farlo nella maniera...
Pulizia della Casa

Come pulire i rubinetti con il limone

Lo sporco che si deposita sui rubinetti del bagno e della cucina non consiste solo in residui di sapone e detergenti vari. Se l'acqua è pesante, oltre ai depositi di schiuma di sapone si possono aggiungere anche sostanze minerali come il cloro e il calcare....
Ristrutturazione

Come ricromare i rubinetti del bagno

Quando i componenti d'arredo di una casa subiscono i danni causati dal trascorrere del tempo, inevitabilmente la soluzione più ovvia che si tende a mettere in pratica è quella della sostituzione, ma sappiate che si può anche ricorrere a dei rimedi...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di calcare dai rubinetti

Il calcare è senza dubbio il principale nemico delle superfici lavabili e degli elettrodomestici. Per eliminarlo, sono disponibili in commercio tantissimi prodotti chimici anticalcare che, oltre a comportare un certo dispendio a livello economico, risultano...
Pulizia della Casa

Come liberare i rubinetti dal calcare

La lotta che le casalinghe devono affrontare giorno dopo giorno è quella contro il calcare. La formazione di calcare sia all'esterno e sia all'interno delle tubature domestiche è una conseguenza dell'erosione e dello scioglimento delle rocce calcaree...
Arredamento

Come scegliere il rubinetto modulare

Durante la progettazione o la ristrutturazione di un bagno, così come di una cucina, un elemento che viene spesso scelto alla fine e trascurato è la rubinetteria. Non c'è niente di più sbagliato. I rubinetti non solo fanno parte della nostra quotidianità...
Ristrutturazione

Come sostituire un gruppo miscelatore

I rubinetti con gruppo miscelatore sono molto pratici. Permettono di aprire il flusso dell'acqua con semplicità, anche quando si hanno le mani impegnate o sporche e scivolose. La stessa semplicità d'uso permette anche di ottenere un flusso di acqua...
Pulizia della Casa

Come togliere il calcare dal vostro bagno

Chi di voi non incontra delle difficoltà nel mantenere brillanti e splendenti i rubinetti del proprio bagno o il lavello della propria cucina? Il calcare, nemico numero uno di ogni buona casalinga, si annida ovunque e inesorabilmente rende opaco e biancastro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.