Come togliere il calcare dallo scolapiatti

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il calcare depositato in tutti gli anfratti delle superfici a contatto con l'acqua è davvero antiestetico. In bagno ed in cucina la presenza del calcare sembra un problema insormontabile. In special modo sulla rubinetteria, sui sanitari, nelle fessure delle piastrelle e sugli utensili di metallo. Come, ad esempio, caffettiere e bollitori. Anche lo scolapiatti non risulta immune da questa "invasione del calcare". Lo sgocciolamento dell'acqua, dopo l'asciugatura, crea inevitabilmente il deposito di calcare. Questo valido complemento d'arredo, per la sua struttura, è un po' complesso da pulire. La sua pulizia richiede lo smontaggio delle sue parti. Come il cassetto raccogli-gocce e le griglie per l'inserimento delle stoviglie. Sono fasi di pulizia cicliche piuttosto frequenti, per allontanare meglio muffe e calcare. Per semplificare queste azioni, ecco come togliere il calcare dallo scolapiatti.

27

Occorrente

  • Aceto, succo di limone, bicarbonato di sodio, spugnetta abrasiva, ammoniaca.
37

Utilizzare delle sostanze naturali

Per togliere il calcare esistono in commercio dei prodotti chimici specifici. Tuttavia sono molto efficaci anche le sostanze naturali, a portata di mano in tutte le case. Sicuramente più economiche ed ecologiche. È quindi consigliabile togliere il calcare dallo scolapiatti con elementi come il succo di limone, l'aceto, il bicarbonato di sodio o l'ammoniaca.

47

Adoperare le spugnette abrasive

Se l'estensione del calcare sullo scolapiatti è abbastanza ampia, si può ricorrere alle spugnette leggermente abrasive. Basterà immergerne la superficie nel succo di limone o nell'aceto. Per poi strofinare tutta la superficie dello scolapiatti. Insistendo specialmente fra gli interstizi delle griglie o nelle giunture del metallo. Una volta conclusa la pulizia, occorre lasciare le sostanze in posa sullo scolapiatti. Di modo che agiscano meglio. In caso di stato avanzato del calcare sarà bene aggiungere, all'aceto e al limone, del bicarbonato di sodio. Sicuramente l'efficacia abrasiva risulterà migliore. Dopo un abbondante risciacquo, si potrà asciugare lo scolapiatti.

Continua la lettura
57

Avvalersi dell'uso dell'ammoniaca

L'efficienza dei prodotti naturali su superfici non porose, come la porcellana o l'acciaio inox, è indiscutibile. In presenza di materiali come la plastica o la vetroresina è invece necessario un altro tipo di lavaggio. Occorre infatti una sostanza in grado di condursi fin dentro le porosità. Sicuramente il migliore elemento è l'ammoniaca diluita con acqua tiepida nella vasca da bagno. Dopo l'ammollo dello scolapiatti, si strofina con una spazzola o una spugna abrasiva. Quindi si procede al risciacquo ed all'asciugatura con un panno pulito. Infine, si può ricollocare al suo posto lo scolapiatti finalmente ben pulito dal calcare. http://forum.promiseland.it/viewtopic.php?f=2&t=11106.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Privilegiare i prodotti naturali a quelli chimici. Oltre a proteggere l'ambiente, sono sicuramente più economici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire uno scolapiatti murato

Gli scolapiatti murati riescono a conferire alla cucina un design elegante ed un aspetto contemporaneo. La superficie liscia consente di pulire questo tipo di scolapiatti più facilmente di quello tradizionale. Quest'ultimo infatti presenta griglie oppure...
Pulizia della Casa

Come pulire uno scolapiatti di metallo

Generalmente tutte le stoviglie che laviamo quotidianamente prima di asciugarli e riporli nel pensile a loro adibito, li mettiamo a scolare nello scolapiatti, in modo da rilasciare tutta l'acqua in eccesso. Tuttavia a lungo andare, l'acqua che ristagna...
Arredamento

Come realizzare uno scolapiatti murato

Lo scolapiatti è un accessorio indispensabile in cucina. Dopo i pasti principali siamo soliti lavare i piatti. Laviamo bicchieri, posate e tutto ciò che usiamo per mangiare. Il modo migliore per asciugare i piatti è posizionarli in uno scolapiatti...
Pulizia della Casa

Come realizzare uno scolapiatti di legno

Tutti possiedono una cucina con uno scolapiatti; questo accessorio però è piuttosto sottovalutato. Infatti, nella maggior parte dei casi rimane nascosto, invece può rivelarsi un ottimo ed elegante complemento di arredo se si decide di installarlo a...
Pulizia della Casa

Come ridare brillantezza ai bicchieri

I bicchieri generalmente contengono ogni genere di bevande e liquori, per cui sono soggetti a macchiarsi e a lasciare degli aloni che se non sempre vanno via a primo lavaggio. Continuando nella lettura di questo interessante articolo attingeremo degli...
Pulizia della Casa

Le pulizie da fare al rientro dalle vacanze

Quando terminiamo le vacanze e ritorniamo a casa, è necessario fare delle pulizie in tutto l'ambiente, poiché lo stato di abbandono genera polvere sui pavimenti e sui mobili, si forma il calcare sui sanitari, ed anche in cucina è necessario dare una...
Pulizia della Casa

Come lavare le stoviglie

Non tutto si può lavare con la lavastoviglie, il lavaggio a mano è quindi una necessità per tutti. Sembra una sciocchezza, ma le stoviglie devono essere lavate bene, perché sono usate per mangiare! Ecco una piccola guida con trucchi e segreti per...
Pulizia della Casa

Come organizzare gli spazi

Al giorno d'oggi un appartamento di piccole dimensioni è molto richiesto, ed a volte finisce per essere una scelta praticamente obbligata per le piccole famiglie o per le persone che hanno l'intenzione di trascorrere in maniera indipendente la loro vita....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.