Come togliere il calcare dal vostro bagno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Chi di voi non incontra delle difficoltà nel mantenere brillanti e splendenti i rubinetti del proprio bagno o il lavello della propria cucina? Il calcare, nemico numero uno di ogni buona casalinga, si annida ovunque e inesorabilmente rende opaco e biancastro l'acciaio. Ci sono tanti metodi per togliere questo fastidio di cui anche i prodotti anticalcare (ce ne sono parecchi in commercio, di vario tipo e per tutte le tasche). Spesso, però, nemmeno tali prodotti risolvono completamente il problema. A tal proposito vorrei suggerire un rimedio economico, ecologico ed efficace. Vediamo insieme come prepararlo e come utilizzarlo.

25

Occorrente

  • panno per pulire
  • aceto, meglio se di mele
35

Per prima cosa bisogna procurarsi dell'aceto, meglio se di mele perché il suo odore è meno forte e più gradevole. Mettete l'aceto in una pentola di acciaio e fatelo scaldare un po' sul gas: la sua efficacia sarà maggiore se portato ad alte temperature. Per quanto riguarda la dose di aceto per ogni rubinetto, è sufficiente una tazzina da caffé per tutti i rubinetti del bagno e una per il lavello e i rubinetti della cucina.

45

Dopo aver scaldato l'aceto sul fuoco, mettilo in uno spruzzino e spruzzalo direttamente sui rubinetti da pulire lasciando agire per qualche minuto. L'effetto dell'aceto caldo sull'acciaio è davvero efficace. In pochi minuti, sfregando con un panno asciutto, i rubinetti iniziano a brillare di nuovo e non è facile che il calcare si riformi se continuate regolarmente questo trattamento almeno una volta a settimana.

Continua la lettura
55

Dopo aver passato l'aceto, pulite il rubinetto dall'aceto passando un altro panno asciutto, Finalmente il vostro bagno è di nuovo brillante e luminoso! Questo metodo casalingo si può applicare anche per pulire e disinfettare i sanitari del bagno e il top della cucina. Si rivela efficacissimo anche per la pulizia di oggetti in alluminio come gioielli, pentole e posate. Potete anche diluire l'aceto nell'acqua, meglio se distillata, per togliere il calcare. Questa soluzione, però, è da mettere in pratica soltanto per il trattamento di mantenimento ovvero quando il calcare è già stato debellato e si tratta soltanto di tenerlo lontano. Quando dovete eliminarlo alla radice ed il calcare è tanto ed indurito, è meglio utilizzarlo puro. Se la situazione è veramente disperata, potete adottare un'altra soluzione che però, per motivi pratici non è possible mettere in atto per i rubinetti. Immergete l'oggetto calcareo inn aceto bianco o di mele e lasciatelo una notte intera. L'indomani il calcare sarà soltanto uno spiacevole ricordo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di calcare dai rubinetti

Il calcare è senza dubbio il principale nemico delle superfici lavabili e degli elettrodomestici. Per eliminarlo, sono disponibili in commercio tantissimi prodotti chimici anticalcare che, oltre a comportare un certo dispendio a livello economico, risultano...
Pulizia della Casa

10 rimedi anticalcare fai da te

La presenza del calcare in ambienti domestici si riscontra soprattutto in quelle zone in cui cade o scorre acqua. Si tratta di un elemento naturale che rischia di interferire con il normale funzionamento degli elettrodomestici casalinghi e di creare problemi...
Pulizia della Casa

Calcare in bagno: trucchi per prevenirlo

Il bagno, è un luogo in cui si deve star bene, ci si deve rilassare facendo una doccia e deve dunque essere sempre ben pulito e ordinato. Uno dei nemici principali non solo dei sanitari ma soprattutto dei rubinetti del bagno, è il calcare. L'acqua calcarea,...
Pulizia della Casa

Come eliminare il calcare dalla rubinetteria

Uno dei nemici più grandi delle casalinghe, che tengono molto alla pulizia e all'igiene, è sicuramente il calcare che si viene a formare nella nostra sfortunatissima rubinetteria. Il calcare è un minerale che si forma col tempo, grazie all'azione dell'acqua....
Pulizia della Casa

Come lucidare la rubinetteria

Non c'è niente di meglio che un bagno pulito e luccicante. Per ottenere un effetto lucido sulla propria rubinetteria è importante adoperare le giuste precauzione e le giuste procedure. Vediamo, quindi, come lucidare in maniera corretta e soprattutto...
Pulizia della Casa

Come eliminare il calcare

La maggior parte dell'acqua presente sul nostro territorio è ricca di calcare, a causa della sua origine. Molto spesso il calcare presente nell'acqua può costituire un vero e proprio problema per le tubature della nostra casa, depositandosi all'interno...
Pulizia della Casa

Come pulire i rubinetti con il limone

Lo sporco che si deposita sui rubinetti del bagno e della cucina non consiste solo in residui di sapone e detergenti vari. Se l'acqua è pesante, oltre ai depositi di schiuma di sapone si possono aggiungere anche sostanze minerali come il cloro e il calcare....
Pulizia della Casa

Come eliminare il calcare con il tè

Come abbiamo avuto modo di constatare, il calcare, si insinua spesso in molte parti della casa (elettrodomestici, bicchieri, utensili da cucina ecc.) e non è facile rimuoverlo totalmente al fine di ottenere nuovamente superfici lucide e brillanti. I...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.