Come Togliere Gli Aloni Dai Calici Di Cristallo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I calici di cristallo possiedono da sempre un fascino particolare e sono al contempo soggetti alla polvere e in generale alla sporcizia. Come vedrete nel corso di questa guida, è tuttavia possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali per rimuovere dagli oggetti di cristallo soprattutto quei fastidiosi aloni frequenti. Spesso, infatti, sui calici di cristallo si intravedono aloni causati da qualche ditata di troppo, o semplicemente dal calcare presente nell'acqua con cui vengono lavati, capaci di fare apparire sciatta anche la tavola più curata. Se desiderate scoprire di più sull'argomento, seguite con attenzione i consigli riportati in seguito su come togliere gli aloni dai calici di cristallo.

26

Occorrente

  • Calici
  • Aceto
  • Acqua
  • Bacinella
  • Detersivo
36

Come prima cosa predisponente sopra un tavolo tutti gli strumenti che vi occorrono. Prendete quindi una vaschetta o una bacinella di plastica e versate al suo interno una piccola quantità di aceto bianco distillato, per intenderci quello che comunemente viene utilizzato per cucinare, ne basta una tazzina. In alternativa all'aceto potete benissimo utilizzare il succo di un limone, sempre diluito in acqua: l'effetto che otterrete è identico. A questo punto immergete una spugnetta morbida abrasiva al suo interno e, dopo averla strizzata, iniziate a strofinarla con lentezza sulle macchie e sulle opacità presenti sul cristallo.

46

Effettuate questa operazione compiendo dei movimenti circolari e lenti. Continuate in questo senso fino a quando le macchie non saranno completamente scomparse. Controllate adesso i bicchieri mettendoli contro luce davanti a una lampadina. Le macchie e gli aloni, infatti, potrebbero essere rimasti ugualmente. In questo caso riempite un'altra bacinella con acqua mediamente calda e ripetete l'operazione sopra indicata. È consigliabile non utilizzare l'acqua bollente, perché il calore eccessivo potrebbe spaccare inevitabilmente il cristallo.

Continua la lettura
56

Versate successivamente nell'acqua calda tre o quattro gocce di detersivo per i piatti e anche due gocce di ammoniaca. Immergete i calici di cristallo all'interno della soluzione così ottenuta e attendete il tempo necessario affinché l'acqua si raffreddi. Non appena l'acqua si sarà raffreddata, potete prendere i vostri calici e lavarli normalmente con acqua pulita. Asciugateli con un panno pulito, sempre effettuando dei movimenti lenti e circolari. Come potete notare, i vostri bicchieri sono adesso splendidi e brillanti. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non appena l'acqua si sarà raffreddata, potete prendere i vostri calici e lavarli normalmente con acqua pulita.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare i bicchieri con la lavastoviglie

Fino a qualche a tempo fa la lavastoviglie era considerata quasi un lusso, un accessorio in più utile soprattutto per le famiglie numerose. Oggi gli impegni di lavoro, il poco tempo che si può dedicare alle faccende domestiche, oltre ad una maggiore...
Economia Domestica

Come decorare la tavola per una cena estiva

Se volete organizzare delle cene prettamente estive, è importante non tralasciare la decorazione della tavola. Una bella tavola ricca di elementi che aiutano a renderla chic, fa sempre piacere ad ogni ospite e in più è un modo per far spiccare la vostra...
Economia Domestica

10 consigli per decorare la tavola per il pranzo di Natale

Se in occasione del Natale abbiamo intenzione di invitare parenti ed amici a pranzo, molto importante è decorare la tavola; infatti, si tratta di un accorgimento originale in tema con la festività e soprattutto elegante. In questa lista ci sono in merito...
Pulizia della Casa

Come pulire i lampadari di cristallo

La pulizia dei lampadari di cristallo specie se antichi, va fatta in modo accurato poiché c'è il rischio che qualche pezzo si possa irrimediabilmente rompere, ed è poi difficile trovare i ricambi. Per ottimizzare il risultato occorre quindi seguire...
Economia Domestica

Come utilizzare i piatti in ardesia

L’ardesia, conosciuta anche come pietra lavagna, ha sempre riscosso un grande successo in svariati campi. Dall’arredamento e i rivestimenti, fino alla cucina. Adoperata da tempo come ripiano di cottura, viste la sua grande capacità di mantenere a...
Economia Domestica

5 consigli per preparare una serata romantica

Se intendiamo preparare una serata romantica per sorprendere la nostra partner, possiamo farlo in tantissimi modi, optando quindi per diverse soluzioni e magari organizzando l'evento a casa per creare un'atmosfera più suggestiva ed intima. A tale proposito...
Arredamento

Come rendere elegante il salotto

Mentre la maggior parte degli stili d'arredo si differenzia solo per il nostro gusto personale, ci sono alcuni fondamentali principi dove tutti possiamo identificarci e differenziare il livello di eleganza delle nostre case. Un bellissimo spazio che si...
Arredamento

Come scegliere un set di bicchieri

Avere un servizio di bicchieri elegante e di qualità è molto utile per decorare la casa ed è anche indispensabile per servire un drink agli ospiti in modo raffinato. In questo articolo vi elencheremo alcuni suggerimenti utili per individuare dei bicchieri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.