Come svitare bulloni resistenti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Svitare un bullone può essere relativamente facile o difficile, a seconda di come e quando è stato avvitato. Nel corso del tempo, infatti, un bullone può bloccarsi a causa della formazione della ruggine o perché può subire danni dovuti alle oscillazioni. Specie quando la testa del bullone si stacca, quello che poteva essere un compito semplice diventa improvvisamente difficoltoso e frustrante. In questo caso occorre valutare la situazione, determinare una soluzione e applicare la correzione in maniera efficace. Vediamo, a tal proposito, come svitare i bulloni resistenti.

26

Occorrente

  • Chiave adatta a svitare il bullone
  • Olio lubrificante
  • Una tazzina di coca cola
  • Sega per metallo
36

Acquistate il materiale necessario

Il primo rimedio è dato dall'uso dell'olio lubrificante. Una volta procurato il prodotto, munitevi di olio e di una chiave adatta per svitare il tipo di bullone in base alla sua grandezza. È sconsigliato provvedere utilizzare una chiave non conforme all'utilizzo previsto, perché altrimenti si corre il rischio di forzare ulteriormente il bullone e di aggravare la situazione. L'olio lubrificante dovrà essere riversato sul bullone, in modo da permetterne l'ingresso nella filettatura. Dovrebbe essere sufficiente provare a svitare con l'aiuto dell'apposita chiave.

46

Versate la Coca Cola sul bullone

Se tuttavia, nonostante l'utilizzo dell'olio lubrificante il bullone non accenna a svitarsi, è consigliabile munirsi di sega e provvedere direttamente alla sua rimozione drastica, ovvero cercando di segare il dado. In questo modo, purtroppo, il bullone non sarà più utilizzabile. Un altro rimedio piuttosto peculiare, ma frequentemente usato, consiste nell'allentare la rigidità del bullone tramite l'utilizzo della Coca Cola. La nota bevanda dovrà essere versata in quantità minima sulla vite, qualora fosse possibile, è preferibile immergere direttamente il bullone nella Coca Cola.

Continua la lettura
56

Indossate guanti in gomma

Il rimedio appena spiegato è particolarmente utile, specie se il bullone è arrugginito. In una situazione del genere, la bevanda, a contatto con il bullone arrugginito, mostrerà uno strano effetto. Pertanto, sarà necessario aspettare 4-5 minuti, al termine dei quali sarà possibile provare a svitare il bullone bloccato. Bisogna ricordarsi, infine che gli attrezzi, considerata la loro ovvia pericolosità, devono essere utilizzati con l'impiego della massima diligenza. Se usati senza la giusta accortezza, potrebbero arrecare tagli e danni anche gravi. È bene peraltro effettuare tutte le operazioni con l'ausilio di un paio di guanti di gomma, con i quali proteggere le proprie mani. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È bene effettuare tutte le operazioni con l'ausilio di un paio di guanti di gomma, con i quali proteggere le proprie mani.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come pulire le tubazioni

Mantenere i tubi dell'acqua sempre puliti è una parte essenziale della manutenzione generale della casa. Avendo le tubazioni pulite, infatti, si possono prevenire i cattivi odori e risparmiare le spese di eventuali interventi idraulici. Nel corso del...
Economia Domestica

Usi alternativi della coca cola

Siamo tutti d'accordo nel dire che la coca cola è la bevanda gassata dal sapore dolce più venduta al mondo. Proprio la grande popolarità ha reso la coca cola oggetto dei più svariati esperimenti, spesso esilaranti, tanto da creare delle vere e proprie...
Economia Domestica

Manutenzione del calorifero prima dell'inverno

Una cosa importante che va effettuata ogni anno prima dell'arrivo della stagione invernale è quello di controllare il calorifero. Bisogna svolgere la regolare manutenzione dell'uscita della vecchia acqua e rendersi conto se il funzionamento sia corretto...
Arredamento

Come smontare la lavastoviglie

Quando acquistiamo una cucina vogliamo il meglio e desideriamo che ogni singolo elemento che la componga, che sia uno sportello, un cassetto e/o un elettrodomestico duri il più a lungo possibile. Le cucine moderne hanno la maggior parte degli elettrodomestici...
Ristrutturazione

Come smontare una parete di cartongesso

Le pareti in cartongesso sono molto comuni nelle case di recente costruzione perché sono più leggere ed è necessario un lavoro minore per installarle. L'unico difetto rispetto alle tradizionali pareti in cemento è che possono degradare a tal punto...
Pulizia della Casa

Come pulire l'aerografo

L'aerografo è un piccolo strumento da disegno che consente di vaporizzare il colore per ottenere delle magnifiche sfumature. È usato in molti campi, dalla pasticceria alla decorazione di caschi e moto, al modellismo e al body-painting! È composto da...
Esterni

Come utilizzare i secchi in latta come portafiori

La bellezza classica dei secchi di latta risiede nella loro capacità di rievocare atmosfere antiche e campagnole, che spesso risultano valorizzate anche da eventuali segni di usura, i quali donano una romantica sensazione di vissuto, suggerendo il valore...
Esterni

Come installare le tende da sole motorizzate

Le tende da sole sono un ottimo elemento utile ad isolare al meglio un'abitazione che possiede delle grandi vetrate. Le tende da sole infatti permettono di proteggere terrazzi ed infissi dai danni provocati dal sole e dalla pioggia. Spesso però le tende...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.