Come stirare una camicia in 5 minuti

di A. Benedetti difficoltà: media

Come stirare una camicia in 5 minuti Stirare una camicia può sembrare molto più difficile di quanto lo sia veramente: se non lo si è mai fatto è giunto il momento di imparare. D’altronde la camicia è sinonimo di cura e precisione e non ci si può permettere di indossarla tutta spiegazzata, con le maniche piene di grinze e il davanti ampiamente sgualcito dal lavaggio o dalla sosta nel cassetto. Vediamo con calma come fare.

Assicurati di avere a portata di mano: Ferro e asse da stiro, spruzzino con acqua, appretto, stira maniche.

1 Come stirare una camicia in 5 minuti Sarebbe opportuno che la stiratura avvenisse sopra a una tavola da stiro dotata di mollettone, ma qualsiasi altro piano, protetto con una coperta o altro tessuto isolante, può fare al nostro caso. La temperatura del ferro (meglio quello a vapore) deve essere adeguata alla composizione del tessuto: più alta per cotone e lino, più bassa per tessuti delicati o sintetici, se si vuole evitare che la piastra rimanga attaccata alla camicia.

2 Come stirare una camicia in 5 minuti La stiratura comincia dalle maniche. Prendere la manica destra, distenderla, lisciandola con la mano fino a far scomparire le pieghe, e poi passarvi sopra il ferro in senso orizzontale, dall’attacco fino al polsino slacciato, facendo attenzione agli spazi intorno ai bottoni dell’allacciatura e stirando il polso anche all’interno. Girare la manica e stirarla dall’altro lato. Se si vuole evitare la lunga piega che si è formata, basterà passare sopra di essa il ferro caldo, spruzzando leggermente il tessuto con acqua oppure si userà un piccolo stiramaniche.

Continua la lettura

3 Come stirare una camicia in 5 minuti Terminata la prima manica si passa alla seconda, seguendo lo stesso procedimento.  Lisciate le maniche si stira la parte anteriore del capo, che deve essere completamente aperta: prima si appoggia sulla tavola la metà di destra poi quella di sinistra.  Approfondimento Come stirare le camice a maniche lunghe (clicca qui) La punta del ferro eseguirà lo slalom tra i bottoni, stirando bene il rivoltino su cui sono attaccati.  Terminate le due parti anteriori, stirerai quella posteriore.  Si comincia dal carrè delle spalle, appoggiandolo in evidenza sulla punta dell’asse da stiro e poi si passa il ferro su tutta la parte della schiena.  Se si dovessero formare delle grinze, pigerai il tasto del vapore sul ferro o spruzzerai qualche goccia d’acqua per inumidire il tessuto riprovando a passare di nuovo il ferro caldo.  Volendo conferire alla camicia un aspetto ancora più perfetto, mano a mano che stiri potrai nebulizzare il tessuto con un appretto che sosterrà la trama del tessuto.. 

4 Infine toccherà al colletto che dovrà essere spianato prima nella parte interna e poi in quella esterna. Il ferro va strofinato con cautela, pazienza e precisione per evitare le minuscole pieghettine che si formano sulle cuciture dei bordi. I cinque minuti stanno per terminare e la camicia è pronta. Lasciala respirare un minuto e poi potrai indossarla, fresca e profumata come nuova.

Non dimenticare mai: Controllare che la temperatura del ferro sia compatibile con il tessuto Fare attenzione alle minuscole pieghe che si possono formare in prossimità delle cuciture.

Come stirare una camicia di jeans Come stirare la seta Come imparare a stirare velocemente Come stirare ad arte

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili