Come sostituire una piastrella rotta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nel corso degli anni può capitare che una piastrella del nostro pavimento si rompa. Non per questo incidente però siamo costretti a sostituire l'intero pavimento, basta infatti semplicemente provvedere alla rimozione e quindi alla sostituzione dell'elemento rotto. Questo tipo di lavorazione non è un'impresa impossibile, quello che serve è semplicemente un pochino di dimestichezza con il fai da te e naturalmente essere in possesso della giusta attrezzatura. Vediamo allora di seguito alcuni consigli su come sostituire una piastrella rotta del nostro pavimento.

25

Occorrente

  • Scalpello a punta
  • Scalpello a lama piatta
  • martello
  • colla per piastrelle
  • livella
35

Prima di procedere alla lavorazione vera e propria, è necessario ricercare una mattonella integra per poi effettuare la sostituzione. Se per qualche motivo non ne siamo in possesso, il consiglio è quello di procurarci una piastrella che si avvicini il più possibile a quella da sostituire. Una volta che siamo in possesso del materiale necessario, possiamo procedere con i lavori. Prediamo quindi un piccolo scalpello ben appuntito, posizioniamolo al centro della mattonella e, con un colpo deciso e ben assestato rompiamola ulteriormente. Mai fare questa manovra ai bordi della piastrella, potremmo rischiare di rompere anche quelle nelle immediate vicinanze.

45

Continuiamo ad effettuare la stessa operazione più volte sostando lo scalpello di qualche centimetro ogni volta. In questo modo andiamo ad aprirci un varco per poi, utilizzando un'altro attrezzo, possiamo eliminare agevolmente la piastrella rotta. Quando la rottura è divenuta abbastanza ampia, cambiamo tipologia di scalpello, lasciamo quindi quello a punta e prendiamone uno che sia in possesso di una punta piatta. Posizioniamo quindi la punta in basso tendendo il resto dello scalpello in posizione obliqua rispetto alla base della mattonella. Con colpi decisi procediamo alla sua eliminazione di ciò che rimane della piastrella. Quando la piastrella è stata eliminata, sempre utilizzando l'ultimo scalpello, andiamo a togliere tutti gli eventuali residui di materiale presente.

Continua la lettura
55

In un piccolo contenitore, prepariamo la colla necessaria al montaggio del nuovo elemento. Per fare questa operazione facciamo riferimento ai consigli impressi sulla confezione del prodotto che andiamo ad utilizzare. Una volta che la colla è pronta, con l'aiuto di una piccola spatola stendiamone una parte sul piano e una parte direttamente sulla mattonella. Posizioniamo poi la piastrella nell'apposito spazio, esercitiamo una leggera pressione con le mani in modo tale che possa arrivare alla stessa altezza delle altre piastrelle. Per una maggiore sicurezza utilizziamo la livella per capire se la nuova piastrella è posizionata correttamente. La sostituzione è terminata non rimane altro che aspettare che la colla si asciughi e faccia presa. Durante questo tempo, il consiglio è quello di non camminare direttamente sulla piastrella appena sostituita o sistemarvi sopra alcun tipo di oggetto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come riparare le incrinature in un pavimento di piastrelle di ceramica

La piastrella (denominata anche "mattonella" o "pianella") è un elemento architettonico usato per rivestire le superfici di pavimento e muri come rifinitura e anche con fini artistici. La figura professionale che si occupa della sua installazione è...
Ristrutturazione

Come Sostituire Una Piastrella Del Bagno

Quanti di voi si sono ritrovati con una piastrella scheggiata nel bagno in bella mostra per mesi, rimandando il problema di giorno in giorno perché certi che chiamare il muratore sia una spesa esorbitante e e di non essere assolutamente in grado di sostituirla?...
Ristrutturazione

Come rimuovere il vecchio pavimento

Col passare del tempo qualsiasi tipo di pavimento tende ovviamente ad usurarsi. Una carenza di adeguata manutenzione, amplifica notevolmente il problema. Se lo stato della superficie e della parte sottostante sono pessimi, è consigliabile rimuovere la...
Ristrutturazione

Come riparare un davanzale in pietra

Un davanzale in pietra, può manifestare crepe o altri segni di disfacimento a causa del decorso naturale del tempo. Intervenire con operazioni di rifacimento tuttavia, è piuttosto semplice e il più delle volte non necessita nemmeno dell'intervento...
Arredamento

Come scegliere una piastrella decorativa

Quando si deve arredare casa, sono tantissime le faccende ed i particolari a cui bisogna prestare attenzione. Considerato che la mole di lavoro è notevole, si rischia di tralasciare alcuni dettagli importanti. Scegliere una piastrella decorativa rientra...
Ristrutturazione

Come posare un pavimento di marmo

Il pavimento in marmo è un classico. Diffusissimo in tutta Italia, alza decisamente il valore di un immobile. Gli stili sono molteplici e anche le tipologie di marmo. La diffusione di questi pavimenti è dovuta alle proprietà stesse del marmo: semplice...
Pulizia della Casa

Come pulire le piastrelle

Tra le diverse superfici che si devono pulire in una casa quella che richiede maggiore impegno ed attenzione sono senza alcun dubbio le piastrelle. Specialmente lo spazio tra una piastrella e l'altra, cioè la via di fuga ha bisogno di una pulizia abbastanza...
Ristrutturazione

10 idee per rinnovare il bagno

Non c’è nulla da fare! Il bagno è l’ambiente della casa che più subisce le ingiurie del tempo. E’ l’ambiente che più necessita di essere rinnovato, più di cucina e salotto. Non a caso esiste in commercio una quantità esagerata di rivestimenti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.