Come sostituire un pavimento rovinato

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il pavimento, essendo sottoposto a continue sollecitazioni, è la parte della casa più soggetta ad usura. Ci si può trovare quindi nella necessità di doverlo sostituire tutto o in parte. Alcune volte occorrerà rimuovere solamente qualche maiolica (poiché si sono scheggiate o spezzate), per cui il lavoro diventerà ancora più facile, ovvero dovremo soltanto avere un po' di buona volontà e degli attrezzi particolari. Nella seguente semplice e rapida guida che vi andremo ad enunciare immediatamente nei passaggi successivi, vi spiegheremo molto brevemente, ma comunque dettagliatamente, come bisogna sostituire un pavimento rovinato.

28

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Stucco per mattonelle
  • Collante
  • Malta cementizia
  • Smerigliatrice
  • Spatola di ferro e d'acciaio
  • Cazzuola
  • Martello
  • Scalpello
38

Rimozione delle mattonelle.

Innanzitutto, dovremo assolutamente prestare molta attenzione mentre procediamo alla rimozione delle mattonelle rovinate, perché bisognerà utilizzare un piccone e, quindi, c'è la possibilità che le sane maioliche adiacenti vengano danneggiate. Per svolgere al meglio questa operazione, serviamoci di una smerigliatrice piccola e dotata di un dischetto smerigliato d'acciaio fine. Con quest'ultimo, incidiamo il cemento (nella riga che unisce le due piastrelle); con il martello e lo scalpello, invece, togliamo le mattonelle scheggiate o spezzate, mentre, con una spatola di ferro, puliamo i contorni di quelle rimaste.

48

Pareggiamento del pavimento.

Se il pavimento presenta delle irregolarità, rendiamolo perfettamente liscio e piano usando specifici attrezzi di restauro: una spatola d'acciaio, un martello ed uno scalpellino. Dopodichè, bagniamo bene il fondo dove andremo a collocare le nuove piastrelle, prepariamo uno strato con della malta cementizia stesa con una cazzuola e disponiamo le mattonelle pressando con le mani: mi raccomando di non camminare sul lavoro effettuato per almeno un giorno.

58

Guarda il video

Continua la lettura
68

Applicazione delle piastrelle.

Per cambiare totalmente la pavimentazione, le operazioni che dovremo compiere sono le seguenti: togliamo, con un martello demolitore, tutte le mattonelle, facendo attenzione a non rovinare troppo il massetto sotto il pavimento; ricopriamo le imperfezioni e i fori rimasti con della malta e riformiamo un massetto livellato; applichiamo del collante per piastrelle sull'intera superficie e lisciamolo tramite una spatola americana; stucchiamo le fughe, dopo circa un giorno, e con dello stucco apposito; eliminiamo, quando esso si sarà seccato, la polvere e lo stucco in eccesso, mediante un panno morbido umido d'acqua.

78

Lavaggio delle piastrelle.

Infine, dovremo far trascorrere all'incirca due giorni prima di procedere al calpestio delle maioliche e poi laviamole con un liquido professionale, risciacquandole con abbondante acqua e lasciando asciugare totalmente il pavimento. Mi raccomando di eseguire il lavoro a regola d'arte, altrimenti si potrebbero verificare degli inconvenienti, tra cui l'amplificazione dei rumori durante il calpestio del suolo maiolicato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come posare un nuovo pavimento direttamente su uno vecchio

I lavori di ristrutturazione comportano sempre disagi di tempo, disordine ma soprattutto ingenti spese economiche. Nel caso in cui si ha un immobile con la ...
Ristrutturazione

Come ristrutturare il pavimento di un cortile

Ristrutturare il pavimento di un cortile richiede alcune piccole accortezze. A seconda del materiale di rivestimento, bisogna seguire tecniche differenti. In questo tutorial, vi aiuteremo ...
Esterni

Come ristrutturare il pavimento del terrazzo

Se sul nostro terrazzo abbiamo un pavimento che si presenta messo piuttosto male e soprattutto con vistose crepe, anzichè sostituirlo, possiamo intervenire con un restauro ...
Ristrutturazione

Come fare un pavimento in marmo

Tutti i pavimenti con piastrelle tendono nel tempo a scheggiarsi o ad opacizzarsi con la conseguenza di dover effettuare degli interventi di manutenzione. Se la ...
Esterni

Come posare un pavimento per esterno

Una piastrella può dare al vostro ingresso di casa un aspetto lussuoso. In commercio ci sono molte varietà, colori e modelli di piastrelle di ceramica ...
Ristrutturazione

Come rimuovere le piastrelle delle pareti

Se in cucina oppure nella stanza da bagno intendiamo sostituire le piastrelle poiché non ci soddisfano più per il loro colore oppure sono visibilmente scheggiate ...
Ristrutturazione

Come piastrellare un pavimento in ceramica

Piastrellare un pavimento in ceramica può risultare un lavoro piuttosto complicato ed impossibile, in realtà questo non è del tutto vero poiché osservando qualche semplice ...
Arredamento

Come scegliere le piastrelle di cemento per la cucina

La cucina è un luogo molto difficile da rendere piacevole per la sua caratteristica di essere un luogo dedicato al lavoro prativo. Infatti data la ...
Ristrutturazione

Come rinnovare il tuo pavimento in piastrelle in 3 semplici mosse

Stanco del solito pavimento hold-style? Vuoi dare un tocco di classe alla tua ormai vecchia casetta? Bene, non perdere tempo per capire come rinnovare il ...
Ristrutturazione

Come posare le piastrelle

Dovendo ristrutturare casa, talvolta ci si imbatte anche nel dover cambiare le piastrelle del pavimento o di un muro, magari perché rotte, consumate, o semplicemente ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.