Come sostituire lo scaldabagno elettrico

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se dallo scaldabagno elettrico fuoriesce qualche goccia d'acqua probabilmente la caldaia che si trova al suo interno si è corrosa. A questo punto è necessaria la sostituzione dell'intero oggetto prima che la perdita d'acqua aumenta e crea dei danni maggiori. L'operazione può essere effettuata anche senza l'intervento dell'idraulico, con il metodo fai da te. Questo tutorial si pone l'obiettivo di dare dei consigli su come sostituire lo scaldabagno elettrico.

25

All'inizio è fondamentale togliere la spina della corrente dell'interruttore che alimenta lo scaldabagno. Successivamente si apre il fondello dello scaldabagno e si staccano i fili dalla morsettiera con un giravite. Si può anche azionare l'interruttore salvavita per togliere la tensione in tutta la casa. A questo punto si deve chiudere l'acqua fredda ed aprire un rubinetto dell'acqua calda; quest'ultima deve diventare fredda. Ne esce poca in quanto l'ingresso di quella fredda è chiuso. Così facendo si evita di scottarsi durante lo smontaggio dei tubi e si riduce al minimo la pressione dentro lo scaldabagno.

35

In seguito utilizzando la chiave da 23 bisogna smontare i 2 flessibili. Adesso si deve cercare un rubinetto di colore rosso che generalmente è posizionato sotto il lavandino o comunque nella stessa stanza dove è presente lo scaldabagno e si deve chiudere. Facendo questa operazione si interrompe la fuoriuscita di acqua calda dal rubinetto del lavandino e quindi l'entrata di acqua fredda nello scaldabagno.

Continua la lettura
45

Per svuotare lo scaldabagno si ha bisogno di un tubo di gomma del diametro di 25 mm. Adesso si devono prendere stracci o giornali ed un recipiente per raccogliere l’acqua che fuoriusce dallo scaldabagno quando si svitano i tubi flessibili. Poi, si apre il coperchio di plastica dello scaldabagno e si scollegano i 3 fili elettrici. È opportuno far mantenere da qualcuno il secchio sotto la valvola di non ritorno; si svita la valvola e si inserisce subito al suo posto il tubo di gomma. Si scarica l'acqua e quando non ne esce più bisogna spingere verso l'alto lo scaldabagno.

55

Bisogna acquistare uno scaldabagno che ha gli stessi attacchi; si monta prima la valvola di non ritorno nuova. Si mette qualche giro di teflon e si stringe al massimo verso destra; la valvola va nel tubo di destra. Si solleva l'apparecchio e si aggancia ai supporti; poi, si mettono le guarnizioni nuove ai flessibili e si rimontano bloccandoli con la chiave da 23. Si riattaccano i fili e la spina, si apre l'acqua e si fa riempire lo scaldabagno. Bisogna lasciare il rubinetto dell'acqua calda aperto fino a quando non fuoriesce tutta l'aria del circuito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come scegliere uno scaldabagno a legna

A volte la nostra casa necessita di alcuni piccoli lavori che servono a migliorare determinati ambiti. Ad esempio l'impianto di riscaldamento dell'acqua a volte è troppo obsoleto e necessita di una svecchiata, magari adoperando degli strumenti che ci...
Economia Domestica

Come scegliere lo scaldabagno elettrico

Per la scelta del sistema per riscaldare l'acqua, senza dubbio, si consiglia, il più delle volte, di munirsi di un impianto con caldaia a metano, sia perché i consumi sono ridotti, sia perché abbiamo a disposizione acqua calda senza limiti per soddisfare...
Economia Domestica

Vantaggi e svantaggi di uno scaldabagno a pompa di calore

Con l'avanzare dell'inverno inevitabilmente dobbiamo pensare a rendere più confortevole e calda la nostra abitazione. Sappiamo bene come un momento rilassante, come un buon bagno o una buona doccia, possa trasformarsi, durante il periodo invernale, in...
Economia Domestica

10 consigli per risparmiare sul riscaldamento

Se nella nostra casa in inverno il freddo è eccessivo, non possiamo fare a meno dei termosifoni e dello scaldabagno. Si tratta infatti di due fondamentali opzioni, per godere di un ambiente riscaldato e di acqua calda. Per questo motivo, i costi energetici...
Pulizia della Casa

10 rimedi anticalcare fai da te

La presenza del calcare in ambienti domestici si riscontra soprattutto in quelle zone in cui cade o scorre acqua. Si tratta di un elemento naturale che rischia di interferire con il normale funzionamento degli elettrodomestici casalinghi e di creare problemi...
Economia Domestica

Guida agli elettrodomestici che consumano di più

Fare economia domestica, soprattutto in questi tempi di crisi, è molto importante.In una casa moderna gli elettrodomestici sono davvero tanti: svariati televisori, pc, scaldabagno, lavatrice, lavastoviglie, ecc.  Si tratta di elettrodomestici il cui...
Economia Domestica

Come installare un timer per boiler

Per chi possiede un boiler elettrico sa bene quanto viene a costare l'acqua calda in un mese, a dispetto dei vari accorgimenti, quali regolare il termostato a 60 gradi in inverno e 40 gradi in estate, ciò nonostante i costi sulla bolletta sono quasi...
Ristrutturazione

Come e dove installare le prese elettriche in casa

Per poter usufruire di un ottimo impianto elettrico in casa, che sia di buona qualità e, cosa molto importante, comodo, bisogna fare attenzione ad alcuni dettagli importanti. Come prima cosa bisogna controllare che le prese siano nel punto giusto, in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.