Come smacchiare i capi di seta

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La seta è una delle fibre tessili maggiormente impiegate nella realizzazione di capi pregiati. Oggigiorno, molti tessuti vengono composti da una mescolanza di seta vergine con altri materiali, organici od artificiali. Smacchiare questa tipologia di filati non è sempre facile. Vediamo, quindi, come smacchiare i capi di seta.

27

Occorrente

  • Acqua
  • Polvere di saponaria (o borotalco, farina, bicarbonato di sodio)
  • Trielina
  • Candeggina
  • Acqua ossigenata
37

Tampona immediatamente la macchia con un prodotto neutro, specie se hai versato del liquido untuoso o colorato sopra al tuo capo in seta. Puoi usare della semplice farina ad uso alimentare, del bicarbonato di sodio o del borotalco, ma ricordati che il prodotto specifico più indicato è la polvere di saponaria. Versa un quantitativo abbondante di polvere sulla chiazza per evitare che questa possa espandersi e danneggiare altre zone del tessuto.

47

Lascia agire il composto per alcuni minuti. Quindi procedi a smacchiare il capo ponendolo in abbondante acqua tiepida. Usa un prodotto neutro come il sapone di Marsiglia o quello vegetale all'olio di cocco per strofinare il tessuto sporco. Insisti con decisione sulla aree macchiate, evitando però di impiegare striglie o spazzole: l'attrito costante con le setole rovinerebbe la seta. Risciacqua abbondantemente, gira il capo e procedi a smacchiare con questo metodo anche il rovescio del tessuto.

Continua la lettura
57

Macchie particolarmente ostinate si possono rimuovere con l'aiuto di additivi chimici come la trielina. Questo solvente, tuttavia, è potenzialmente tossico ed evapora in fretta saturando l'aria di composti pericolosi. Assicurati quindi di utilizzarlo con le dovute precauzioni. Quindi indossa dei guanti monouso e tratta velocemente il capo in un locale ventilato per non inalarne i vapori. Versa una quantità minima di trielina sulla macchia e tampona velocemente fino ad ottenere la rimozione della chiazza. Infine risciacqua abbondantemente sotto all'acqua corrente.

67

Se il tessuto di seta danneggiato è candido puoi infine sfruttare due composti sbiancanti per far andare via eventuali macchie sul tessuto. Puoi infatti ricorrere ad una candeggina delicata che non provochi l'ingiallimento dei capi bianchi. Oppure in alternativa, valutare di irrorare il tessuto con l'acqua ossigenata. Versa la candeggina direttamente sulla macchia e, nel caso in cui questa sia particolarmente ostinata, irrora due dischetti struccanti per make-up. Posiziona il primo batuffolo di ovatta imbevuto di candeggina sul rovescio del tessuto. Poi usa il secondo per tamponare delicatamente il davanti della macchia.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se devi trattare la seta colorata con prodotti particolarmente aggressivi ricordati di fare precedentemente una prova di tolleranza ai reagenti su un lato nascosto del tessuto: verificherai per tempo che la seta non scolorisca o si danneggi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire e smacchiare i cappelli

I cappelli rappresentano uno degli accessori che non possono mancare nel nostro guardaroba, dal momento che sono indossati da tutti: bambini, uomini e donne. Attirano le nostre simpatie per le loro forme e colori, conferendoci molto spesso un'aria più...
Pulizia della Casa

Come smacchiare i pavimenti di piastrelle o cotto

Ogni tipologia di pavimentazione presente all'interno delle nostre abitazioni ha un bisogno costante di essere pulita in maniera specifica, oltre ad avere la necessità di una manutenzione efficiente per fare in modo che essa venga salvaguardata nel corso...
Pulizia della Casa

Come pulire e smacchiare gli ombrelli

Con l'arrivo dell'inverno si riprendono dal caro, vecchio armadio i vestiti pesanti, le coperte, le trapunte, gli stivali e un oggetto che molto spesso passa inosservato in casa fino al giorno della pioggia: l'ombrello. Un buon ombrello costa parecchio,...
Pulizia della Casa

Come smacchiare il linoleum e la moquette

Se siete in possesso un pavimento in linoleum oppure avete la moquette in casa, questa guida fa al caso vostro!. Di seguito infatti vi sarà spiegato in tutta chiarezza come smacchiare questi due tipi di pavimento particolari utilizzando qualche prodotto...
Pulizia della Casa

Come smacchiare la carta da parati

La carta da parati può essere molto delicata, specialmente se ha una finitura decorativa. È molto facile che si macchi e/o si sporchi, soprattutto se ci sono bambini in casa. Nella seguente guida vi daremo alcuni consigli su come smacchiare la carta...
Pulizia della Casa

Come smacchiare il lavabo dalla tintura per capelli

Cambiare il colore ai propri capelli con i prodotti già pronti all'uso, è ormai un gesto comune a molte donne. Trattasi semplicemente di preparati acquistabili a prezzi economicamente abbordabili, in profumeria o anche al supermercato e sono abbastanza...
Pulizia della Casa

Come smacchiare la vasca da bagno ingiallita

La vasca da bagno è il luogo in cui dimentichiamo la dimensione del tempo e lo stress quotidiano e dove possiamo dedicarci completamente a noi stessi lasciando il mondo fuori dalla porta del bagno. Capita sovente che l'utilizzo di spray per la pulizia,...
Pulizia della Casa

Come smacchiare vari oggetti

Oggetti di ogni sorta, origine e provenienza pretendono di essere puliti e rimessi a nuovo. Ma sono così tanti e i materiali sono così diversi. Per non parlare poi della forma, vero cruccio delle casalinghe di tutto il mondo. Com'è possibile smacchiare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.