Come scegliere e conservare i capperi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I capperi sono i boccioli del Capperis spinosa, un arbusto rampicante molto diffuso nel bacino del Mediterraneo. Per il loro gusto intenso e particolarmente aromatico, si prestano alla preparazione delle pietanze più svariate. I capperi vantano notevoli proprietà benefiche. Contengono sali minerali (potassio, fosforo e calcio) e vitamine A, B e C. Sono ricchi di quercitina e capparirutina, sostanze che favoriscono la diuresi. Presentano un’elevata quantità di flavonoidi, utili per la loro azione antinfiammatoria ed antiossidante. Scegliere e conservare i capperi richiede alcune semplici premure. Nei passi che seguono, vi indicheremo come fare.

27

Occorrente

  • Capperi sotto sale: 1Kg di capperi, 1Kg di sale grosso
  • Capperi sotto aceto: 1Kg di capperi, 1l di aceto di vino bianco, 4/5 chiodi di garofano, 2/3 foglie di basilico, sale q.b., 1 foglia di alloro (facoltativo)
37

La raccolta dei capperi avviene in estate, nei mesi tra giugno e settembre. In questo periodo maturano i boccioli, detti cucunci. Optate per esemplari ancora chiusi e raccolti. Devono presentare un aspetto allungato ed affusolato. I migliori sono i capperi della zona di Pantelleria, per il loro profumo particolarmente intenso e l’inconfondibile aroma. Queste caratteristiche hanno fornito al prodotto il riconoscimento IGP (Indicazione Geografica Protetta). Vi consigliamo, inoltre, di scegliere boccioli di piccole dimensioni. Racchiudono un gusto molto più saporito rispetto ai capperi grandi.

47

Il mantenimento sotto sale è sicuramente uno dei metodi più diffusi per conservare i capperi. Si tratta di una preparazione che non richiede particolari premure. L’unica accortezza consiste nel pulire accuratamente i contenitori in vetro. Sterilizzateli in acqua bollente e fateli asciugare bene, prima dell’uso. Lavate i capperi e tamponateli con un canovaccio. Collocateli all’interno del barattolo, alternando con abbondanti strati di sale. Chiudete bene e riponete in un luogo asciutto e buio per almeno 30 giorni. In questo modo, potrete conservare i capperi per circa un anno. Prima di usarli, vi consigliamo di metterli a bagno per 20 minuti. Questo espediente è indispensabile per reidratare i capperi ed eliminare il sale in eccesso.

Continua la lettura
57

Un altro valido sistema di conservazione dei capperi è sicuramente quello sotto aceto. Pulite i capperi e fateli asciugare molto bene. Quindi, collocateli in una terrina e ricopriteli di sale grosso. Dovete farli macerare per almeno 48 ore, mescolando di tanto in tanto. In una pentola, unite l’aceto con i chiodi di garofano ed il basilico. Se gradite, potete aggiungere anche una foglia d’alloro. Fate bollire la preparazione per almeno 5 minuti, prima di spegnere. Trasferite i capperi all’interno dei barattoli e ricoprite con l’aceto. Chiudete ermeticamente e collocate in un luogo asciutto e fresco. Potete consumare i capperi dopo un paio di settimane circa. Immergeteli in acqua tiepida, prima di servirli. Eliminerete completamente il sapore acuto dell’aceto. Una volta aperto, vi consigliamo di conservare il contenitore in frigorifero.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Sconsigliamo il consumo eccessivo di capperi sotto sale per chi soffre di problemi di ipertensione. In caso di ulcera gastrointestinale, invece, evitate di mangiare quelli sotto aceto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare il prezzemolo sotto sale

Il prezzemolo è uno dei tanti aromi che vengono utilizzati di frequente in cucina. Serve per completare il gusto di certe pietanze, come per esempio, carne e pesce, ma anche per alcune verdure come i pomodori ripieni e così via. Il prezzemolo può essere...
Ristrutturazione

Come pulire i pennelli dai colori ad olio

L'arte è un piacere per gli occhi e per lo spirito, sia per chi pratica la tecnica, sia per chi ne beneficia e l'abbraccia con uno sguardo all'interno dei musei o nelle esposizioni. Ma ogni tecnica porta con sé le sue difficoltà, che non si esauriscono...
Economia Domestica

Come impiattare un risotto

In cucina, il connubio tra gusto ed estetica è un fattore determinante per la presentazione di un piatto di portata: presentare in maniera raffinata ed elegante una pietanza, infatti, stimola desiderio ed appetito, oltre a scatenare il piacevole stupore...
Economia Domestica

5 preparazioni veloci da fare con il frullatore a immersione

Al giorno d'oggi il lavoro tra i fornelli viene reso più facile e accessibile ai più grazie a degli strumenti sempre più all'avanguardia. Tra questi sicuramente troviamo il frullatore a immersione, che ci permette di sveltire e velocizzare la preparazione...
Arredamento

Come scegliere gli arredi country

Il processo che ci porta ad arredare la nostra cosa richiede molto più impegno e conoscenza di quanto si possa pensare. Infatti molti sottovalutano molti aspetti e dettagli, che invece sono fondamentali in quello che poi ci porta all'arredamento finale...
Arredamento

Come arredare con le piante

Comprare una pianta e decidere di metterla in casa è un'ottima idea non solo perché alcune piante rendono l'aria delle nostre case più salubre ma anche perché, se scelte con cura, diventano dei complementi d'arredo naturali e addolciscono le linee...
Arredamento

7 idee per arredare una sala da pranzo piccola

Gli oggetti e gli accessori di una casa, così come lo stile d'arredamento, sono elementi che non devono mai essere lasciati al caso. Per rendere una casa elegante e raffinata infatti, è importante scegliere le giuste decorazioni e i giusti complementi...
Ristrutturazione

Come creare un sentiero in un giardino

Creare un sentiero calpestabile in giardino non è certamente un gioco da ragazzi, ma non dovrebbe risultare di particolare difficoltà per gli amanti del fai da te. Un sentiero si rende necessario perché i terreni argillosi, quelli ricoperti di sabbia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.