Come Sbiancare Con La Cenere

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Come molti di voi sapranno, la cenere è una sostanza naturale, derivante dalla combustione della legna, che vanta numerose proprietà e che, come tale, si presta ad essere utilizzata in vari modi; ad esempio, in ambito domestico rappresenta un valido alleato per la pulizia della casa. Infatti, se nel vostro appartamento avete il camino potreste pulire il vetro utilizzando semplicemente una spugna e la cenere rimasta dal fuoco della sera prima, senza necessità di acquistare specifici prodotti commerciali, peraltro costosi e non sempre efficaci. La cenere, inoltre, ha un elevato potere sbiancante in grado di far ritornare i capi bianchi come nuovi. In questa guida spiegheremo, con pochi e semplici consigli, come sbiancare con la cenere.

25

Occorrente

  • Vasca
  • Acqua calda
  • cenere
  • colino
  • recipiente di vetro
35

Se desideri che la tua maglietta bianca o quel paio di pantaloni, diventati di un colore bianco spento, perché non utilizzati da tanto tempo, riacquistino la loro brillantezza non preoccuparti, perché esiste un antico rimedio naturale che farà ritornare i tuoi bianchi splendenti. Per prima cosa dovrai procurarti della cenere. Quindi, se hai a disposizione una stufa o un camino, prendi la cenere rimasta dal fuoco ormai spento e setacciala con un colino, eliminando così tutti i pezzetti di carbone. Raccogline un bel quantitativo e conservala in un recipiente di vetro, così da averne sempre a disposizione.

45

A questo punto, se intendi procedere con il lavaggio, prendi il tuo capo da sbiancare e mettilo in una vaschetta per il bucato, riempita di acqua calda fino a metà circa. Aggiungi all'acqua calda un bicchiere di cenere e lasciaci in ammollo il capo per circa mezzora. Trascorso il tempo necessario, ti accorgerai, sollevando fuori dall'acqua il tuo indumento, che è diventato pieno di tantissimi puntini neri, dovuti appunto alla cenere. Non c'è da preoccuparsi, perché al termine del lavaggio non ne rimarrà alcuna traccia.

Continua la lettura
55

Al termine di questa operazione, procedi normalmente a lavare il tuo capo a mano o in lavatrice, come preferisci, usando il sapone che utilizzi abitualmente. Lavalo molto bene e risciacqualo fino a quando tutti i puntini neri della cenere saranno spariti. Metti, quindi, ad asciugarlo e quando sarà asciutto ti accorgerai, con grande stupore e soddisfazione, che è ritornato bianco come quando l'avevi acquistato. Se effettuerai sempre questo lavaggio per tutti i tuoi capi bianchi riuscirai, grazie alla cenere, a mantenerli sempre splendenti come nuovi. I vecchi rimedi naturali sono sempre i migliori!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come preparare la lisciva di cenere

Se amate produrre i vostri detersivi in casa e con prodotti naturali, questa guida è ciò che fa al caso vostro. Vi spiegheremo come preparare la lisciva di cenere. Tale genere di detergente ha origini molto antiche ed è estremamente economico. Richiede,...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di cenere dal camino

Il camino è un elemento dal fascino evergreen; esso è utile per riscaldare gli ambienti, perfetto come oggetto di arredo, elegante in abitazioni antiche e chic in quelle moderne. Spesso si decide di passare una romantica serata davanti al camino per...
Pulizia della Casa

Come riciclare la cenere del camino

Se avete un camino in casa, non gettate via la cenere prodotta dalla combustione della legna! Grazie alle sue molteplici qualità, infatti, può diventare un’ottima alleata per la pulizia della casa, per la cura di orti e giardini e, addirittura, per...
Pulizia della Casa

Come pulire il vetro del camino con la cenere

Il camino è uno degli accessori di una casa che maggiormente crea atmosfera. Specie nei pomeriggi invernali, avere il fuoco caldo del camino acceso fa piacere. Riunirsi davanti al camino con una tazza di tè è quello che ci vuole per rilassarsi. La...
Pulizia della Casa

Come riutilizzare la cenere del camino

L'inverno è terminato e il nostro caro camino cade in disuso. Ci ha fatto tanta compagnia e ci ha riscaldato nelle lunghe sere d'inverno; ma il risvolto della medaglia è un assillante interrogativo: come smaltisco la cenere? Non disperate, c'è una...
Economia Domestica

Come pulire l'argento con la cenere

Eccoci qui, a proporre a tutte le donne e non solo, che amano pulire casa e tutti gli elementi che la costituiscono, come pulire l'argento con l'aiuto di un elemento del tutto diverso dai classici prodotti utilizzati: ovvero, la cenere. Chi di noi non...
Pulizia della Casa

Come sbiancare pizzi e merletti

Se in casa avete diversi centrini, tovaglie, lenzuola o fazzoletti, fatti con pizzi e merletti, così come capi di abbigliamento, spesso non è facile sbiancarli poiché si corre il rischio di danneggiarli irrimediabilmente. A tale proposito ecco una...
Pulizia della Casa

Come pulire la cappa di un camino

Oggi vedremo in tale articolo come pulire la cappa di un camino. Essi sono funzionali, eleganti ed anche un piacevole elemento di design. Possono essere costruiti in diverse modalità, quali: in marmo, in muratura, in cemento ma anche in mattoni, insomma...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.