Come rivestire le pareti della cucina

di Flavia Lo Mastro difficoltà: media

Come rivestire le pareti della cucina   cucine-in-muratura.net Odiate la monotonia? Siete stanchi della solita cucina? No, non si parla di cibo ma di ambienti. In altre guide abbiamo affrontato il problema della noia di avere sempre gli stessi mobili davanti agli occhi e vi abbiamo dato molte idee per modificare, anche a basso costo, le ante e dare così una sferzata di stile alla casa, ma anche alla vostra vecchia cucina. C'è, però, qualcos'altro da poter cambiare per rendere questa stanza davvero unica, non solo il mobilio. In tal caso possiamo dedicarci a quella che può essere considerata la cornice della cucina e cioè rivestire le pareti.

1 Come rivestire le pareti della cucina   cucine-in-muratura.net Senza dover ricorrere all'aiuto di un operaio specializzato, possiamo affrontare il discorso rivestimenti rivolgendoci ai grandi magazzini di bricolage. I più importanti sono Leroy Marlin, Bricofer e Obi. Come primo passo bisogna farsi un'idea di ciò che vogliamo realizzare nella nostra cucina; se non abbiamo le idee chiare, possiamo anche consultare i siti internet di questi grandi centri di bricolage. Dobbiamo decidere, infatti, il lavoro da fare, poiché le possibilità sono svariate. La prima scelta può essere quella di lasciare in posa le vecchie piastrelle oppure smantellare le stesse e mettere, poi, in posa il nuovo materiale. Parlo di piastrelle, poiché solitamente, le cucine sono rivestite in questo modo. Bisogna considerare se le mattonelle attuali formino una superficie abbastanza piana o facilmente levigabile con appositi prodotti; dobbiamo inoltre controllare che esse non occupino già un certo spessore, poiché sommato al nuovo rivestimento risulterebbe eccessivo, andando a limare parecchi centimetri allo spazio vitale.

2 Come rivestire le pareti della cucina Possiamo, inoltre, pensare a sostituire la ceramica vecchia con una nuova, con uno stile più moderno. Una scelta molto creativa è quella di optare per un mosaico, alcuni dei quali ci permettono di ricreare dei veri quadri artistici, che sicuramente conferiscono alla cucina un'aria nuova e colorata. C'è anche la possibilità di optare per i rivestimenti decorativi. Questo tipo di rivestimento è fornito nel classico formato della mattonella di varie misure a seconda del materiale, per cui è di facile posa, ed, inoltre, ripropone vari materiali quali pietra, legno, sassi, mattone e cemento. Le confezioni sono solitamente da un metro quadro e permettono, quindi, di decidere la parte da ricoprire, senza per forza impegnarsi a dover rivestire l'intera cucina. Possiamo, perciò, decidere di rivestire anche solo una parete o parte di essa a seconda del nostro gusto.

Continua la lettura

3 Come rivestire le pareti della cucina Questa scelta permette di ricreare ambienti con atmosfere suggestive e, grazie ad elementi che evocano la natura sia per le forme che per le sfumature dei colori, rimandano al passato delle vecchie case di campagna.  Se tutte queste idee non vi hanno convinto, indichiamo, inoltre, altri tipi di mattonelle: esse ricreano un effetto tessuto, che forse più indicato per un bagno, ma sicuro d'impatto: il tessuto, infatti, anche solo in apparenza, rende l'ambiente più accogliente e caldo.  Approfondimento Come progettare una villa (clicca qui) Ultimo suggerimento da darvi, nel caso i vostri gusti vi orientano verso un design contemporaneo, è l'uso di materiali grezzi, quali cemento, acciaio, ardesia.  Insomma, c'è solo l'imbarazzo della scelta.. 

Non dimenticare mai: Consultate i siti internet dei grandi magazzini di bricolage, o cataloghi di arredo, in modo da farvi un'idea di cosa fare.

Come arredare in stile svedese Come arredare la casa in stile Hollywood Come arredare in stile barocco Come arredare in stile hawaiano

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili