Come rivestire il pavimento del terrazzo con il legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se abbiamo la fortuna di possedere un terrazzo, non importa di quali dimensioni esso sia, possiamo pensare di ricavare da esso un angolo personale dove rilassarci e dimenticare le fatiche di una giornata. Se però osservando questo spazio ci accorgiamo che è un pochino troppo anonimo e, invece di ispirare calma e tranquillità tutto quello che riesce a fare trasmetterci è normalità, be allora in questo caso possiamo intervenire apportando piccole variazioni come ad esempio rendere il suo aspetto più caldo ed accogliente. Vediamo allora di seguito alcuni consigli su come rivestire il pavimento del terrazzo con il legno.

25

Occorrente

  • martello in gomma
  • piastrelle in legno già pronte
35

Rivestire un pavimento in legno, seppure di piccole dimensioni, richiede almeno un pochino di pratica sia nell'arte del fai da te, sia nella conoscenza dell'attrezzatura da utilizzare. Se invece la nostra dimestichezza con quest'arte è scarsa o peggio ancora inesistente, dobbiamo basare la scelta dei materiali da utilizzare su qualcosa di pratico e semplice da posizionare. L'aiuto che stiamo cercando ci viene dato dalle mattonelle in legno già pronte, solo da posizionare direttamente sul pavimento.

45

Fatta questa tipologia di scelta, il passo successivo è quello di rilevare le misure del terrazzo, in modo da quantificare poi la quantità di materiale da acquistare. Fatto questo non rimane altro che procedere all'acquisto vero e proprio. Quando tutto il materiale è in nostro possesso, procediamo a liberare il terrazzo da tutti quegli elementi che vi trovano posto. Con molta calma iniziamo quindi a posizionare le mattonelle già pronte una ad una. Il procedimento corretto è quello di partire da un lato del terrazzo, per facilitare la messa in opera delle mattonelle possiamo scegliere quello più corto.

Continua la lettura
55

Sistemiamo quindi la prima mattonella, con l'aiuto della livello controlliamo che sia perfettamente in bolla. Prima di procedere con la posa della seconda mattonella, può essere utile picchiettare la piastrella utilizzando un martello di gomma, facendola così appoggiare alle pareti circostanti. Continuiamo ora con la posa della seconda mattonella ancora una volta prima di posizionare quella successiva, controlliamo con la livella. A questo punto abbiamo iniziato a prendere confidenza con il tipo di lavoro da effettuare e come tale, possiamo continuare tranquillamente e sicuri del nostro operato. Il consiglio è quello di scegliere una tipologia di legno già trattato che possa quindi essere utilizzato senza problemi anche in ambienti esterni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come rinnovare il terrazzo in primavera

Con l'arrivo della primavera, si notano subito tutti i boccioli dei fiori che cominciano a crescere, le piante perdono il loro colore arancio regalato dall'autunno e la temperatura comincia a salire. Per questi motivi, è importante rinnovare il proprio...
Arredamento

Come disporre le piante sul terrazzo

Ecco pronta una vera e propria guida, tramite la quale poter imparare come e cosa fare per disporre, nel modo corretto ed anche sensato, le piante sul proprio terrazzo, in maniera tale da poter averlo bello, fiorito ed anche molto utile. Avere un terrazzo...
Arredamento

5 idee fantastiche per il pavimento del terrazzo

Il terrazzo è da sempre uno spazio della casa molto ricercato ed ambito. È senza dubbio un valore aggiunto non indifferente per la casa e lo spazio per le cene con gli amici, in famiglia, per ritagliarsi un po' di relax, per leggere, per prendere il...
Arredamento

10 idee per arredare il terrazzo

In questo articolo troverete 10 idee per arredare il terrazzo che spero possano tornarvi comode e sembrarvi carine e originali. Si tratta sicuramente di una delle stanze della casa più difficili da arredare ma è anche una di quelle che si possono personalizzare...
Arredamento

Come arredare un terrazzo di design moderno

Come vedremo nel corso di questa guida, con un po' di impegno e pazienza, è possibile arredare gli ambienti casalinghi in modo funzionale ed elegante, anche se si tratta di una zona esterna della casa, ad esempio un terrazzo. È sufficiente infatti collocare...
Esterni

5 idee creative low cost per il tuo terrazzo

Chi ha un terrazzo, anche piccolo, nella propria abitazione è molto fortunato. Lo si può considerare un vero valore aggiunto all'appartamento ma soprattutto è come avere una stanza in più dedicata al relax, alle cene con gli amici, alla lettura piacevole...
Arredamento

Come arredare il terrazzo con mobili moderni

Come vedremo nei passi di questa guida, il design e lo stile di arredamento della casa sono elementi da non trascurare, ma al contrario da scegliere adeguatamente, in modo da risaltare la bellezza dei nostri ambienti casalinghi, a cominciare dal terrazzo,...
Esterni

5 idee creative per arredare il tuo terrazzo con i pallet

Si è sempre alla ricerca di personalizzare gli spazi della casa per renderli il più possibile vicini alle nostre esigenze ed a i nostri gusti. Le soluzioni dei giornali, delle riviste specializzate propongono soluzioni bellissime, a volte anche troppo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.