Come riutilizzare la cenere del camino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

L'inverno è terminato e il nostro caro camino cade in disuso. Ci ha fatto tanta compagnia e ci ha riscaldato nelle lunghe sere d'inverno; ma il risvolto della medaglia è un assillante interrogativo: come smaltisco la cenere?
Non disperate, c'è una soluzione a tutto, e in questa guida verrà illustrato come riutilizzare quello che può rivelarsi un bene prezioso. Sono sicuro che resterete meravigliati dei suoi molteplici impieghi.

24

La cenere è un ottimo fertilizzante che può dar vita al vostro giardino.
Non ha bisogno di trattamenti particolari prima di essere impiegata come compost, e vi assicuro che il risultato sarà eccellente.
Una volta lasciata raffreddare, assicurandovi che non siano rimasti dei tizzoni ardenti, raccoglietela e depositatela in capienti contenitori. Il consiglio è quello di usare sempre lo stesso, da adibire per la raccolta delle ceneri. Se poi avete un angolo del giardino inutilizzato potrete sempre accumularla e utilizzarla quando meglio credete. Per creare il compost amalgamatela con del terriccio, aiutandovi con un rastrello da giardino per setacciarla bene. A questo punto non vi resta che riempire i vasi in cui disporrete le piante.
In alternativa potrete apporre la cenere direttamente nel terreno del vostro orto, aiutandovi con una zappa per uniformarla alla terra.

34

Un altro impiego della cenere può essere quello di creare la Lisciva. Si tratta di un detergente per la pulizia delle superfici, ad esempio i pavimenti, anticamente utilizzato quando ancora non si disponeva di una vasta gamma di prodotti per la casa come quelli che ad oggi troviamo al supermercato. Se questa modalità di riciclo vi incuriosisce fate un tentativo: mescolate la cenere con dell'acqua con un rapporto di 1 a 5. Sarà poi sufficiente filtrare il composto per ottenere una morbida pasta pronta all'uso suddetto. Può sembrare strano, ma una volta utilizzata la lisciva, dopo un accurato risciacquo, il risultato non vi deluderà.

Continua la lettura
44

Una delle superfici sulle quali la cenere mostra tutta la sua potenza sgrassante, è l'acciaio. Ma in questo caso le dosi sono diverse. Versando qualche cucchiaio di cenere in un recipiente pieno d'acqua, ed unendo poi una piccolissima dose d'olio d'oliva, otterrete, mischiando il tutto, un prodotto sgrassante. Immergete la spugna nel sapone ricavato e iniziate a strofinare la superficie. Dopo di che, risciacquando, noterete che l'acciaio sarà notevolmente brillante, tanto da potervici specchiare.
Se siete sorpresi nel leggere quante proprietà ha la cenere, resterete ancor più stupefatti dopo aver messo in pratica questi piccoli consigli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come utilizzare la cenere della stufa o del camino

Se in casa abbiamo un caminetto o una stufa a legna, dobbiamo sapere che possiamo sfruttare il prodotto della combustione del legno o della carta come materiale di riciclo. Quindi, se abbiamo intenzione di riciclare la cenere che il nostro caminetto o...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di cenere dal camino

Il camino è un elemento dal fascino evergreen; esso è utile per riscaldare gli ambienti, perfetto come oggetto di arredo, elegante in abitazioni antiche e chic in quelle moderne. Spesso si decide di passare una romantica serata davanti al camino per...
Pulizia della Casa

Come pulire la cappa di un camino

Oggi vedremo in tale articolo come pulire la cappa di un camino. Essi sono funzionali, eleganti ed anche un piacevole elemento di design. Possono essere costruiti in diverse modalità, quali: in marmo, in muratura, in cemento ma anche in mattoni, insomma...
Economia Domestica

Guida alla manutenzione del camino

Un caminetto è un fantastico elemento di arredo nonché uno strumento per generare calore. Ma per funzionare al meglio necessita di una manutenzione costante che prevede l' asportazione della cenere dal focolaio e la pulizia del vetro, nonché la pulizia...
Pulizia della Casa

Come preparare la lisciva di cenere

Se amate produrre i vostri detersivi in casa e con prodotti naturali, questa guida è ciò che fa al caso vostro. Vi spiegheremo come preparare la lisciva di cenere. Tale genere di detergente ha origini molto antiche ed è estremamente economico. Richiede,...
Pulizia della Casa

Come Sbiancare Con La Cenere

Come molti di voi sapranno, la cenere è una sostanza naturale, derivante dalla combustione della legna, che vanta numerose proprietà e che, come tale, si presta ad essere utilizzata in vari modi; ad esempio, in ambito domestico rappresenta un valido...
Economia Domestica

Come pulire l'argento con la cenere

Eccoci qui, a proporre a tutte le donne e non solo, che amano pulire casa e tutti gli elementi che la costituiscono, come pulire l'argento con l'aiuto di un elemento del tutto diverso dai classici prodotti utilizzati: ovvero, la cenere. Chi di noi non...
Economia Domestica

Camino di marmo: consigli di manutenzione

Avere un camino di marmo in casa può rappresentare un elemento di comfort e di arredo davvero prezioso, in grado di rendere più bella, calda ed accogliente l'intera abitazione. Data la caratteristica porosa di questa particolare superficie, essa va...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.