Come risparmiare sui riscaldamenti con il dimensionamento

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il riscaldamento è molto importante per il benessere di chi abita o soggiorna negli edifici, per questo la scelta della tipologia dell'impianto, ed il giusto dimensionamento dello stesso, in relazione alla dispersione termica, all'esposizione, alla zona climatica e alla cubatura da riscaldare, costituirà uno degli elementi di maggior attenzione, da parte di chi si occuperà di realizzare l'impianto. Con il giusto dimensionamento e posizionamento si ottengono i migliori risultati. Vediamo quindi, come risparmiare sui riscaldamenti e renderli efficienti, attuando il giusto dimensionamento dell'impianto.

25

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Caldaia efficiente - termosifoni in numero adeguato o maggiore
35

Uno dei principali errori, che spesso tende ad impegnarci, sarà sufficiente a posizionare i riscaldatori sotto le finestre. In queste aree le pareti sono meno spesse, e il radiatore è spesso posizionato sulle pareti esterne che, essendo più colpite dalla temperatura, aumentano la dispersione del calore che proviene dalla piastra radiante. Negli ultimi anni, i sistemi di riscaldamento sono evoluti, si rendono conto impianti sistemi radianti a pavimento, che utilizzano le bobine di calore (caldo / freddo), utile sia in estate che in inverno, unità di controllo e le valvole che vengono attivate, mantenendo una temperatura ottimale di ambienti interni, diversificazione che va da una stanza all'altra, consentendo un notevole risparmio (elettrovalvole da radiatori). Ma questo non è sufficiente se le camere sono installate in una serie di radiatori inadeguati.

45

Ecco perché il dimensionamento e la posizione dei caloriferi, può consentire un comfort maggiore, ed un notevole risparmio energetico. Considerando che un radiatore in alluminio di 6 elementi, che presenta un' altezza degli elementi di 68 cm e larghezza 95 genera una quantità di calore pari a 110 W per elemento, quindi: 6 x 110, avremo circa 660 W. Aggiungendo al calorifero citato, altri 3 elementi, portandolo a 9, aumenteremo la superficie radiante del 50% e con essa la resa del termosifone portandola a 990 W. Ovviamente, entrano in gioco anche altri fattori nel valore termico "W" ricavato, come la temperatura di mandata dell'acqua e quella di ritorno. Sul consumo e sul risparmio, vanno ad agire notevolmente, tutte le fonti di dispersione, per cui si rende necessario isolare eventuali pareti esposte, adottare i doppi vetri, ed eliminare tutte le fonti di spifferi (finestre, porte) e di dispersione termica.

Continua la lettura
55

La superficie radiante che scalda ogni stanza irradiandola, ha la sua importanza. In base ai metri cubi di ogni ambiente, andranno posizionati un certo numero di elementi, gli stessi potranno essere anche in numero superiore ai parametri consigliati: aumentando la superficie radiante, l'acqua pompata dalla caldaia ai termosifoni, andrà a riempirne l'intera superficie che, essendo maggiore, irradierà il calore all'esterno, riversandola nell'ambiente in modo più veloce. Ci si potrà avvalere di normali termosifoni in alluminio, o di caloriferi esteticamente belli, come quelli di design che spesso presentano piastre molto estese.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come aumentare il rendimento dei termosifoni

Se volete aumentare il rendimento dei vostri termosifoni, armatevi di pazienza e di buona volontà e con le dovute soluzioni, il gioco sarà fatto. Come ...
Economia Domestica

10 modi per risparmiare energia in casa

Uno dei più importanti motivi del risparmio di energia è senza ombra di dubbio la salvaguardia dell'ambiente e la riduzione nel nostro piccolo di ...
Ristrutturazione

Riscaldamento a parete radiante: caratteristiche

Quando pensiamo di installare in casa un nuovo impianto di riscaldamento, siamo sempre un po' titubanti, poiché consapevoli di dover stravolgere la ristrutturazione fatta magari ...
Economia Domestica

Come calcolare la potenza termica dei radiatori

Prima o poi ci si imbatte, per la sistemazione di una casa o per la sua ristrutturazione, nel dover predisporre un impianto di riscaldamento che ...
Economia Domestica

10 consigli per risparmiare sul riscaldamento

Se nella nostra casa in inverno il freddo è eccessivo, non possiamo fare a meno dei termosifoni e dello scaldabagno. Si tratta infatti di due ...
Arredamento

Come scegliere i termosifoni di design

In quest'ultimo periodo, sul mercato, si sono diffuse diverse tipologie di termosifone, con altrettante prestazioni energetiche e consumi. Il calore generato dipende esclusivamente dal ...
Economia Domestica

Riscaldamento: consigli per risparmiare energia e soldi

Il freddo comincia a farsi sentire e nelle abitazioni è necessario accendere il riscaldamento. E’ un momento dell’anno questo in cui lievitano i consumi ...
Ristrutturazione

Guida alla scelta dell'impianto termico

Quando bisogna scegliere l'impianto termico per la propria casa, la sfida può essere scoraggiante. La decisione influenzerà il comfort, i costi energetici, la qualità ...
Pulizia della Casa

Come pulire i termosifoni in ghisa

In quasi tutte le abitazioni, specialmente quelle del nord, sono utilizzati i termosifoni come fonte principale di riscaldamento. Questi, oltre ad essere un elemento d ...
Economia Domestica

Perchè scegliere i radiatori elettrici

All'interno di questa guida, andremo a parlare di radiatori elettrici. Nello specifico, in questo caso, ci dedicheremo della scelta dei radiatori elettrici. Proveremo a ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.