Come riscaldare casa spendendo poco

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Durante il periodo invernale, le nostre abitazioni devono essere riscaldate in maniera adeguata per poter far fronte alle temperature rigide dell'inverno. È risaputo, che le bollette del riscaldamento incidono in maniera sensibile sul budget familiare. Per evitare sprechi di denaro possiamo adottare alcuni stratagemmi per riscaldare la casa. Questo tutorial si pone come obiettivo lo scopo di dare dei suggerimenti su come riscaldare casa spendendo poco o, quanto meno, di risparmiare il più possibile, agendo sull'eliminazione degli sprechi.

24

La prima considerazione la facciamo sul discorso dell'efficienza energetica. Se abitiamo in un appartamento in cui il calore viene disperso, allora indipendentemente dal sistema di riscaldamento che utilizziamo, sprechiamo energia e, di conseguenza, anche denaro. In tale situazione dobbiamo isolare gli infissi e dobbiamo installare dei doppi vetri per non far disperdere il calore all'esterno. Per ottenere questo risultato dobbiamo cambiare le guarnizioni delle porte e delle finestre o applicare delle spugnette adesive, oppure il classico "salsicciotto" di stoffa. Eventualmente, possiamo applicare un isolamento termico anche ai muri con pannelli in polistirene o possiamo installare le tapparelle. Inoltre, dobbiamo chiudere le porte delle stanze che non utilizziamo, riscaldandole ad un livello minimo.

34

Se abbiamo i radiatori a gas, metano o GPL, è importante installare delle valvole che ci danno la possibilità di regolare la temperatura. In questo caso il valore intermedio deve essere di circa 20°, eccetto alcune stanze per determinati periodi, ad esempio il bagno. Quando non siamo in casa, dobbiamo abbassare al minimo il riscaldamento; lo stesso deve essere fatto quando apriamo balconi e finestre per fare le pulizie della casa. In quest'ultimo caso, il calo improvviso della temperatura fa scattare il riscaldamento a pieno regime producendo del calore inutile.

Continua la lettura
44

Un altro modo per ridurre il costo del riscaldamento è sostituire l'impianto a gas/metano con una stufa a legna, meglio a pellet. Entrambi permettono un sensibile risparmio, ma il pellet è molto più ecologico ed inquina meno della legna. Il pellet si acquista a sacchi; uno di essi ci permette di riscaldare un locale di media metratura per circa due giorni. È utile sapere che per l'acquisto della stufa e della sua installazione possiamo usufruire di agevolazioni e sgravi fiscali, ovvero è possibile detrarre la spesa dall'Irpef.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come e dove posizionare una stufa a pellet

Negli ultimi tempi sono stati registrati molti progressi per quanto concerne le fonti di calore. Infatti possiamo pensare che una volta venivano utilizzati i caminetti a legna, mentre successivamente si è passati all'uso delle classiche stufe a legna,...
Economia Domestica

Come risparmiare con le stufe a pellet e o termo camini

In vista dell'inverno e per contrastare i consumi che riguardano le modalità di riscaldamento delle vostre case è bene pensare a quelle più convenienti e che vi diano anche la possibilità di tutelare l'ambiente. Ne esistono tuttavia di diversi generi,...
Ristrutturazione

Come riscaldare la casa con la stufa a pellet

Le stufe a pellet sono dei particolari dispositivi utilizzati per riscaldare l'abitazione in alternativa al classico sistema a caldaia. Le stufe a pellet hanno un meccanismo molto simile alle stufe a legna ma utilizzano come combustibile il pellet ossia...
Economia Domestica

Come conservare il pellet

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire, per bene come poter conservare nel migliore dei modi, il pellet.Cercheremo di eseguire il tutto, grazie al metodo del fai da te, che ci darà una mano concreta a mettere in pratica...
Economia Domestica

Vantaggi della scelta di una stufa a pellet canalizzata

Molte famiglie italiane e non solo, da anni scelgono come riscaldamento per la propria abitazione le stufe alimentate a pellet, per due motivi fondamentali; il primo per la durata di questo materiale, e il secondo per limitare i costi rispetto alla legna,...
Economia Domestica

Come verificare la qualità del pellet

Negli ultimi tempi, in alternativa al metano e alla legna, si è sempre più diffuso l'utilizzo del pellet come combustibile, grazie anche al prezzo contenuto e alla sua migliore resa termica. Il pellet si ottiene dallo scarto della lavorazione del legno...
Ristrutturazione

Come installare la idrostufa a pellet

Le termostufe o idrostufe sono dei generatori di calore a pellet che si collegano all'impianto idraulico e servono a scaldare l'acqua che circola nei termosifoni. L'acqua è riscaldata attraverso le pareti della camera di combustione, attigue al braciere,...
Economia Domestica

Come regolare una stufa a pellet

Oggi le stufe a pellet sono un "sistema" di riscaldamento alternativo molto diffuso all'interno delle abitazioni. La stufa a pellet infatti, più pulita e più pratica della tradizionale stufa a legna, sotto certi aspetti si rivela anche decisamente più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.