Come riparare un soffitto danneggiato

Difficoltà: facile
Come riparare un soffitto danneggiato
15

Introduzione

Le vecchie case hanno il loro fascino ma anche le loro magagne, spesso nascoste. Puó capitare ad esempio di trovare soffittature realizzate inchiodando sottili listelli di legno ai travetti soprastanti e aggiungendo poi intonaco fine, che viene inserito attraverso i piccoli spazi tra i listelli, a cui resta fissato. Non è affatto raro che un soffitto di questo tipo sia danneggiato, essendo incline a lesioni e crepe, di per sé facili da riparare. Per porvi rimedio occorre innanzitutto verificare il buono stato del legno; una volta assodato questo punto fondamentale, la tecnica di riparazione dipende dalle dimensioni e dall’entitá del danno.

25

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Riparare un soffitto a intonaco e listelli di legno:
  • occhiali di protezione
  • mascherina
  • pennello vecchio
  • cesoie per tagliare il metallo (se necessario)
  • scalpello a spatola
  • mazzetta
  • spatola d'acciaio
  • Materiali:
  • rete metallica o PVA
  • stucco per intonaco
35

Prima di tutto verificate che la causa delle lesioni non siano eventuali perdite o infiltrazioni d’acqua e che i danni non siano strutturali. Controllate la tenuta del fondo raschiando la superficie da risanare con una spatola, in modo da eliminare residui di verniciatura, rasatura e strato di finitura dell’intonaco. Se nell’effettuare questa prima operazione incontrate resistenza, il danno dovrebbe essere solo superficiale e non strutturale, pertanto un semplice ripristino dell’intonaco potrebbe essere sufficiente.

Come riparare un soffitto danneggiato
45

Con un vecchio pennello, rimuovete qualsiasi traccia di polvere, muffa o sporcizia dalle zone da riparare, indossando mascherina e occhiali di protezione. Rimuovete l’intonaco da tutta l’area lesionata con scalpello, spatola e mazzetta, procedendo con delicatezza, per evitare di causare ulteriori danni. Quindi usate di nuovo il vecchio pennello per rimuovere i residui. Bagnate la zona da risanare con acqua prima di iniziare ad applicare l’intonaco. Potete anche utilizzare malta premiscelata, facile da reperire in commercio. Caricate una spatola con un quantità di stucco superiore al necessario e premetela sulla zona da riparare, fino ad appiattirla contro il soffitto. Fate scorrere la spatola sulla superficie per spianare bene eventuali sporgenze o irregolaritá ed integrare la malta fresca all’intonaco esistente. Raschiate via quanto più stucco possibile e quando è asciutto, se necessario, levigate la zona.

55

Qualora il danno fosse piú esteso ed i listelli danneggiati, una soluzione potrebbe essere la posa in opera e fissaggio di rete metallica, con cui ricoprire tutta la superficie danneggiata. Dopo aver pulito l’area, rimosso il vecchio intonaco e misurato la zona da riparare, usate le apposite cesoie per ritagliare la rete metallica delle giuste dimensioni. Sistematela e fissatela piegandone i bordi attorno al retro dei listelli (essendo flessibile dovrebbe essere un'operazione facile). Procedete poi con l’applicazione dello stucco, come precedentemente spiegato, spingendo lo stucco attraverso i fori della rete. Per terminare provvedete alla rasatura di pareggiamento con spatola, cazzuola o macchina intonacatrice. Infine consiglio di applicare un prodotto sigillante ed adesivo sull’intonaco preesistente, tutto attorno alla zona riparata, per consolidarne la tenuta.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità delle nostre guide