Come rimuovere lo smalto per unghie dal legno, dai capelli, dal tappeto e dai vestiti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Applicare lo smalto sulle unghie è un gesto abbastanza consueto che quasi ogni donna svolge più o meno frequentemente, ma può succedere che per distrazione la boccetta rimanga semichiusa. Se infatti la si urta accidentalmente, il liquido può fuoriuscire, spargendosi un po' ovunque con conseguenze a volte davvero catastrofiche! Di getto sareste portati ad utilizzare un comune solvente come l'acetone per rimediare al danno, ma ciò è assolutamente da evitare! L'importante è rimuovere le macchie in fretta prima che si secchi tutto, e in questa guida vi insegneremo come comportarvi nel caso in cui vi trovaste a dover fronteggiare un disastro del genere su legno, capelli, tappeto e vestiti più in generale!

26

Occorrente

  • Lacca per capelli
  • Alcool
  • Olio d'oliva
  • Detergenti
  • Spugna o fazzoletti
36

Per rimuovere lo smalto dal legno vi basterà aggiungere una vaporizzazione abbastanza consistente di lacca per capelli ad un semplice prodotto di pulizia per il legno in un contenitore con vaporizzatore. Diluite quindi il composto con una piccola quantità d'acqua. Dopo averlo spruzzato sulla macchia aspettate circa 20 secondi e poi ripulite il tutto passando un panno morbido.

46

Se per sbaglio lo smalto si è versato su quella maglia che amate tanto, o su quei jeans ai quali siete così affezionati non disperate! Infatti in caso di macchia su tessuti non dovrete assolutamente ricorrere all'acetone, ma sarà meglio utilizzare la stessa lacca o i detergenti che abbiamo in bagno, lavando i capi infine in lavatrice.

Continua la lettura
56

Potrebbe accadere che lo smalto finisca sui vostri capelli, cosa piuttosto antipatica. Per rimuoverlo facilmente, è consigliabile far uso di un prodotto che non contenga dell'acetone specifico per la rimozione di smalti e rimuovere il colore con un panno intinto, muovendolo dall'alto verso il basso, e tenendo i capelli tra le mani delicatamente, a patto però che lo smalto sia ancora fresco. Se invece ormai quest'ultimo si è seccato dovrete utilizzare del comune olio d'oliva, sempre con un panno morbido. Logicamente se vi trovate davanti ad una situazione troppo disastrosa, la soluzione più efficace, ma sicuramente più drastica, è quella di tagliare l'intera ciocca.

66

In caso infine il colore sia finito sul tappeto, utilizzate un prodotto che non sia a base di acetone se i colori del tessuto sono molto chiari, tipo bianco o azzurro chiaro. Al contrario se i colori sono scuri, come nero o blu scuro, dovrete provare con la lacca o alcool, tamponando con una piccola spugna che avete in casa e che ormai non utilizzate più o con dei fazzoletti di carta. Il lavoro sarà abbastanza lungo ma non disperate: eliminata la patina iniziale il resto verrà via molto più velocemente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Consigli per eliminare odori cattivi da tappeto

I tappeti sono un importante elemento di arredo della casa: la rendono più calda e confortevole e la decorano in modo piacevole. Tuttavia la loro manutenzione è un po' faticosa, specialmente se i tappeti sono a pelo lungo. In questa guida vi offro alcuni...
Arredamento

Consigli per la scelta dei tappeti nella zona giorno

Nella decorazione d'interni la scelta di un tappeto costituisce un'operazione delicata: puó rappresentare il tocco di classe che definisce un ambiente, cosí come farlo apparire pacchiano o privo di personalitá. Fattore estetico a parte, i rischi di...
Pulizia della Casa

Come lavare un tappeto in lana

La lana è una fibra naturale calda e morbida. Si utilizza soprattutto per la creazione di molti indumenti. Ma i suoi usi si estendono anche alla realizzazione di coperte. Oppure per imbottire i piumoni ed i cuscini. Pertanto anche nell'arredamento della...
Arredamento

Come scegliere il tappeto giusto per il salotto

Arredare il salotto non vuol dire soltanto selezionare la tinta delle mura oppure i suppellettili e mobili da acquistare ma è necessaria un'altra scelta di fondamentale importanza: ovvero la scelta del tappeti giusto. Un tappeto parla della propria personalità,...
Pulizia della Casa

Come eliminare una macchia d'olio dal tappeto

Pulire e igienizzare in modo accurato la propria casa non è sempre semplice e divertente. Infatti le pulizie profonde, specialmente quelle che riguardano i tessuti macchiati, richiedono moltissimo tempo e tanta fatica e non sempre i risultati che si...
Ristrutturazione

Come acquistare un tappeto di pregio?

Quando si parla di tappeti di pregio, la prima cosa che viene in mente è senza dubbio l'oriente. Un tappeto pregiato, solitamente, è un tappeto "annodato a mano". Per riconoscere questo tipo di tappeto, bisogna essere dei veri esperti e lo si diventa...
Ristrutturazione

Come verniciare un tappeto

Nonostante possa sembrare un'operazione difficile, rinnovare determinati complementi d'arredo della casa, in modo da restituire agli stessi il colore e la bellezza di un tempo, è in realtà un'operazione semplice ed economica. Come vedremo nel corso...
Arredamento

5 suggerimenti per scegliere la tipologia di tappeto

Quando si pensa all'arredamento di una casa, è indispensabile pensare anche a tutti gli accessori da poter scegliere per decorare al meglio ogni stanza. Tra i vari accessori più comuni e più richiesti, rientrano sicuramente i tappeti. I tappeti riescono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.