Come rimuovere le macchie di gasolio dai tessuti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nella quotidianità si utilizza spesso il gasolio, sia per gli automezzi Diesel come carburante che per il riscaldamento della casa. Esso si ottiene dalla distillazione del petrolio greggio. Il gasolio contiene paraffine, idrocarburi e carbonio e spesso capita che i propri abiti si sporchino con delle macchie che apparentemente sono destinate ad essere permanenti. Proprio per questo, nella seguente guida vi sarà spiegato come rimuovere le macchie di gasolio dai tessuti e farle diventare solo un ricordo del passato.

26

Occorrente

  • Guanti, mascherina, bicarbonato, sapone in pezzi, aceto di vino bianco.
  • Trielina o benzina con una spugna. Burro.
36

Considerato l'odore forte del gasolio, è opportuno indossare una mascherina e dei guanti, anche per evitare il contatto diretto con la sostanza. Se la macchia di gasolio è fresca, sarà necessario tamponarla con della carta assorbente, Tale operazione va ripetuta cambiando la carta spesso, fino all'assorbimento della maggior quantità di gasolio liquido. Nei supermercati esistono prodotti smacchianti di grande efficacia, alcuni liquidi o in gel e altri in polvere e tutti si utilizzano allo stesso modo. Mettete il prodotto sulla macchia, strofinate delicatamente e poi lavate a 40 C°. Se non siete in possesso di un prodotto smacchiatore, potete usare delle piccole accortezze utilizzando i classici rimedi della nonna con le cose che solitamente si hanno in casa.

46

Potete strofinare del sapone in pezzi sulla macchia di tessuto e poi fare prima un ammollo in acqua calda e poi sciacquare continuando a strofinare la parte macchiata, ripetendo l'operazione fino alla scomparsa della macchia. Un altro metodo della nonna consiste nello strofinare del burro sulla parte interessata del tessuto, così da ammorbidirne la consistenza e poi tamponare con una spugna sulla quale avrete messo della trielina o della benzina. In ogni caso, per togliere gli odori forti dal tessuto di gasolio, potete mettere in ammollo per una notte l'indumento con acqua, due cucchiaini di bicarbonato di sodio e un bicchiere di aceto.

Continua la lettura
56

Seguendo sempre la descrizione dell'etichetta del vostro indumento, quando la macchia sarà dissolta, l'ideale è fare un lavaggio del vostro capo in lavatrice. È sconsigliato di lavare altri indumenti insieme a quello che avete appena trattato, in quanto potrebbe trasferire l'odore rimanente di gasolio all'interno degli altri capi nella lavatrice stessa. Avviate il lavaggio a 40 C° con il normale sapone per bucato che siete soliti utilizzare, aggiungendo un bicchiere abbondante di aceto di vino bianco, così da eliminare anche gli ultimi residui di odore. Al termine del lavaggio, stendete l'indumento in un posto ventilato e non diretto al sole. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In ogni caso, per togliere gli odori forti dal tessuto di gasolio, potete mettere in ammollo per una notte l'indumento con acqua, due cucchiaini di bicarbonato di sodio e un bicchiere di aceto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come scegliere il sistema di riscaldamento

Il sistema di riscaldamento è un elemento fondamentale della nostra abitazione poiché ne determina il livello di efficienza e di comfort. Scegliere un impianto adatto è importante per garantire la giusta temperatura durante tutto l'anno, ma anche per...
Economia Domestica

Come scegliere il pellet giusto

Negli ultimi anni, il pellet è diventato di uso comune per i nostri sistemi di riscaldamento come stufe, termocaldaie e termocamini; la sua resa calorica, che risulta essere molto alta, lo rende paragonabile ad altri combustibili utilizzati in questi...
Economia Domestica

Come risparmiare con le stufe a pellet e o termo camini

In vista dell'inverno e per contrastare i consumi che riguardano le modalità di riscaldamento delle vostre case è bene pensare a quelle più convenienti e che vi diano anche la possibilità di tutelare l'ambiente. Ne esistono tuttavia di diversi generi,...
Economia Domestica

Come scaldare la casa risparmiando

In questo articolo vedremo come scaldare la casa risparmiando. I costi che crescono dei combustibili tradizionali, usati per il riscaldamento di casa, spingono sempre maggiormente i consumatori a ricercare delle soluzioni alternative, che siano non soltanto...
Pulizia della Casa

Le migliori idropulitrici a scoppio

L'idropulitrice è un utensile ideale per lavare il camper, la barca, l'auto e la moto. Quando tuttavia non disponiamo di energia elettrica, allora è importante sapere che esistono dei modelli che funzionano con il principio del motore a scoppio. A tale...
Pulizia della Casa

Eliminare da vestiti e tovaglie le macchie più ostinate

Prima di intraprendere una lotta corpo a corpo con una macchia difficile, riflettete: se agite d’impulso correte il rischio di fissarla in modo indelebile, rovinando per sempre l’amato capo. Meglio fare tesoro dei consigli della nonna, quei trucchetti...
Pulizia della Casa

Come smacchiare la cera e l'erba su un indumento

Togliere le macchie dai tessuti non è sempre un'operazione semplice: spesso, infatti, la macchia persiste e addirittura rimane fissata tra le fibre, rendendo complesso tentativo di rimuoverla. È bene, pertanto, seguire con attenzione degli accorgimenti...
Pulizia della Casa

Come sbiancare la lycra

Alcune volte può capitare che un un capo di abbigliamento, oppure un lenzuolo o una coperta in lycra si macchino o arrivino perfino ad ingiallirsi, e ciò può sicuramente essere dovuto a moltissimi fattori. Tuttavia, sempre più spesso in commercio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.