Come rimuovere le macchie di calce

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se durante i lavoro di ristrutturazione della casa avete usato la calce e vi siete dimenticati di proteggere il pavimento con della carta, allora è importante sapere che per rimuoverla dovete intervenire in modo adeguato per evitare di danneggiare le piastrelle, oppure le pareti, se la calce si è depositata anche su queste superfici. A tale proposito ecco una guida con alcuni utili consigli su come rimuovere le macchie di calce.

25

Occorrente

  • Spatola o raschietto
  • Spugnetta metallica abrasiva
  • Aceto
  • Bicarbonato di sodio
35

Prima di procedere a un qualsiasi intervento sulla parte interessata è preferibile raschiare i residui di maggior volume e visibilmente difficili da rimuovere. Lo strumento più utile per effettuare questo tipo di lavoro è sicuramente una spatola o un piccolo raschietto. Solitamente un semplice lavaggio con acqua ed un comune detersivo non vi consentirà di ottenere il risultato desiderato. Infatti, anche strofinando energicamente con una spugna, dopo l'asciugatura resterà un alone nella zona in cui si trovava la macchia.

45

Per procedere potete quindi adottare dei semplici rimedi naturali; infatti ad esempio versate mezzo litro di aceto in acqua mediamente calda, ed aggiungete poi un cucchiaio di bicarbonato. Dopo aver mescolato bene il tutto cominciate a strofinate il composto con una spugna in lana d'acciaio sulla macchia nelle mattonelle e lasciate agire il prodotto. Successivamente sarà sufficiente risciacquare almeno 2-3 volte il pavimento o le piastrelle con acqua calda ed un detersivo profumato per lasciare un odore più gradevole. In questo modo la macchia sparirà e non resterà alcun alone sulla superficie, grazie alla leggera ma efficace azione abrasiva del bicarbonato di sodio. A lavoro ultimato se la pavimentazione è in cotto potete anche usare dell'olio da cucina per reidratare la superficie mentre le pareti se lavabili, basta soltanto strofinarle con un panno bianco pulito e non ruvido.

Continua la lettura
55

In commercio esistono molti prodotti chimici mirati che possono risultare utili a rimuovere i residui e gli aloni in questione. In realtà questi prodotti risultano essere fortemente aggressivi sulle superfici ed erosivi soprattutto se impiegati su determinate categorie di pavimentazioni delicate. Sono invece sconsigliate, anche se spesso vengono utilizzate, la soda caustica e l'acido muriatico. Queste sostanze infatti, oltre ad essere corrosive per i pavimenti, possono risultare pericolose anche per chi le utilizza. I rimedi naturali contribuiranno inoltre a salvaguardare l'ambiente e la salute dei vostri bambini o di eventuali animali domestici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come rimuovere la pittura a calce per interni

Le pareti colorate con la calce sono facilmente riconoscibili perché si scalfiscono con un'unghia. Strofinate con le mani asciutte tendono a sfarinarsi. Se vi si passa sopra invece un dito inumidito esso non si sporcherà. Quando una parete è ricoperta...
Ristrutturazione

Come tinteggiare casa con la tecnica del colore a calce

Gli stili pitturali attualmente disponibili soddisfano le molteplici esigenze abitative, anche le più fantasiose. Per arredare una casa con gusto ed eleganza, oltre al mobilio, va curata anche la tinteggiatura. Le tonalità regalano agli ambienti uno...
Ristrutturazione

Come tinteggiare a calce su una superficie irregolare

Una tecnica rinomata nella tinteggiatura delle pareti è quella del colore a calce. Per realizzare questo effetto decorativo non occorre aver dipinto la Cappella Sistina. Né bisogna aver conseguito particolari specializzazioni. Questo procedimento, infatti,...
Pulizia della Casa

Come pulire le piastrelle

Tra le diverse superfici che si devono pulire in una casa quella che richiede maggiore impegno ed attenzione sono senza alcun dubbio le piastrelle. Specialmente lo spazio tra una piastrella e l'altra, cioè la via di fuga ha bisogno di una pulizia abbastanza...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un muro in sasso

La pietra, come elemento da costruzione, ha tradizioni davvero remote. Per questo uso è perfetta: dura, compatta e resistente. Al giorno d'oggi la pietra si adopera in blocchi di sassi, congiunti da grassello di calce. Un muro esterno per un edificio,...
Ristrutturazione

Come realizzare l'Intonaco per l'affresco

La tecnica dell'affresco non è una semplice pittura su muro, ma un procedimento pittorico che richiede una preparazione specifica dell'intonaco. Su questo, andremo poi ad applicare il colore, fino a quando non si fonderà letteralmente in esso. A tal...
Ristrutturazione

Come rimuovere le piastrelle delle pareti

Se in cucina oppure nella stanza da bagno intendiamo sostituire le piastrelle poiché non ci soddisfano più per il loro colore oppure sono visibilmente scheggiate e quindi antiestetiche, per rimuoverle ed evitare di rompere il muro sottostante è necessario...
Esterni

Come piastrellare uno spazio esterno

Se avete un grande giardino con delle pareti non intonacate e vorreste piastrellarle, vi basterà leggere questa guida per avere un'idea di come procedere per farlo. Ovviamente vi servirà una buona dose di manualità e di spirito di iniziativa.
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.