Come rimuovere le macchie dalle superfici in legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Di seguito vogliamo suggerirvi alcuni trucchi validi per rimuovere le macchie dalle superfici in legno. La modalità di intervento varia a seconda dei casi. Se vi sarà possibile porre rimedio, ricordate sempre e comunque di agire con la massima cautela per non rischiare di peggiorare il danno in seguito ad un tentativo maldestro. Vediamo insieme come rimuovere le macchie dalle superfici in legno.

27

Occorrente

  • Mobili e macchie
  • Alcool
  • Cere ed olio
  • Cenere
  • Burro
  • Finitura
37

La profondità della macchia

I mobili non necessitano solo di essere spolverati e trattati con prodotti profumati ed antistatici ma andranno anche nutriti a fondo e talvolta smacchiati. Molte volte capita di notate delle macchie sulla superficie in legno del mobile e, si rende necessario eliminarla. Non esiste una regola valida per ogni mobile perché il procedimento può variare in relazione alla finitura adottata per lucidare il legno ed anche in relazione al tipo di macchia, inclusa la profondità della stessa. Normalmente però se il mobile era stato lucidato a cera le macchie lasciate da bicchieri possono essere eliminate semplicemente tirando nuovamente a lucido la finitura.

47

Carteggiare e rilucidare

Quasi tutte le macchie necessitano di essere trattate con la rimozione della cera. Le verniciature alla nitro invece, possono essere trattate con abbondante cera per mobili, olio, o crema. Passatene una buona quantità più volte e strofinate energicamente. Ma se si tratta di una macchia di inchiostro o d'unto che non siano penetrate in profondità, vi basterà carteggiare e rilucidare. In questa operazione prestate la massima attenzione a non intaccare il legno. Ora aprite il frigo, prendere del burro. Applicatene un pezzettino sull'area trattata e distribuitelo su di essa debordando rispetto alla macchia di alcuni millimetri. Questo procedimento servirà ad impastare l'abrasivo evitando di rigare il legno sottostante.

Continua la lettura
57

Lucidare la superficie

Qualora la macchia sia persistente provate ad inumidire la zona intetessata con un batuffolo imbevuto di alcool, ma solo con piccole quantità ed agendo con circospezione. Passtevi un fiammifero acceso in maniera rapida. Quando la macchia sarà sparita, potrete lucidare la superficie con un prodotto apposito. A dispetto di quello che possa sembrare, se eseguito correttamente, questo metodo non intacca la finitura.

67

Cenere di legno

Per abradere utilizzerete della cenere di legno o di sigaro. Dovrete posizionarla sulla macchia e massaggiarla lentamente con un moto rotatorio esercitando con i polpasterelli una leggera pressione. Quando avrete finito, usate un panno inumidito di trementina per rimuovere il tutto e, dopo aver carteggiato la zona, applicate una nuova finitura.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Osservate la profondità della macchia ed il tipo di lucidatura del mobile

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

5 consigli per pulire il parquet in modo ecologico

Se in casa abbiamo nelle varie stanze dei pavimenti rivestiti con il parquet, possiamo pulirli in svariati modi ed in relazione alla loro finitura. Si tratta nello specifico di usare prodotti naturali anzichè quelli chimici, spesso nocivi o contenenti...
Economia Domestica

Consigli per la manutenzione delle porte in legno massello

Se in casa avete installato delle porte in legno massello in stile rustico, lucidate a tampone o impiallacciate, per adeguarle allo stile di arredo antico, potete eseguire dei periodici e funzionali interventi di manutenzione. Per effettuare ciò, dovete...
Pulizia della Casa

Come pulire un mobile in abete

Se in casa avete un mobile in abete che è piuttosto malconcio, sporco, non curato e scolorito, potete riportarlo al suo antico splendore intervenendo con diverse tecniche in base alla finitura originale oppure modificandola in modo da poter equipararlo,...
Pulizia della Casa

Come lucidare una vasca da bagno

Con il passare del tempo anche lo smalto della vasca da bagno perde la lucentezza, che ne caratterizzava la superficie quando era ancora nuova. L'umidità ed il vapore presenti nel bagno contribuiscono, insieme all'impiego di prodotti per la pulizia,...
Pulizia della Casa

Rimedi per lucidare le piastrelle del bagno

Le piastrelle del bagno oltre a sporcarsi, tendenzialmente diventano opacizzate a causa del vapore generato dall'acqua calda, specie quando si apre la doccia. Questa condizione comporta un eccesso di calcare, che si va a depositare sulla parte porcellanata...
Pulizia della Casa

Come lucidare il parquet

Esistono tantissime tipologie di pavimentazioni, come ad esempio il gres, il marmo, il linoleum, fino ad arrivare al parquet. Quest'ultimo risulta essere particolarmente diffuso in Italia, perché elegante e raffinato. I legni utilizzati e pregiati sono...
Pulizia della Casa

Come lucidare i mobili in legno

Il legno è un materiale naturale, proprio per questo necessita di essere nutrito e lucidato a dovere a seconda della tipologia e dell'uso. Alcuni tipi di mobili e la loro relativa lavorazione richiedono maggiori cure rispetto ad altri. Per esempio, nel...
Pulizia della Casa

Come lucidare i pavimenti in cemento

I pavimenti in cemento sono abbastanza utilizzati in campo edile. Infatti, sono impiegati sia per usi commerciali che per lastricare piazzali, terrazzi e superfici. Grazie alla lucidatura la pavimentazione è elegante ed allo stesso tempo pratica. I...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.