Come rimuovere la vernice dalla finta pelle

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La finta pelle è un materiale che se viene scelto con cura imita abbastanza quello originale. Fanno parte di questa categoria il PVC, il vinile e il micro-suede. La finta pelle per mantenerla in maniera ottimale ha bisogno di un'appropriata manutenzione; a volte può macchiarsi allora occorre intervenire in modo adeguato. In questo tutorial vengono dati alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come rimuovere la vernice dalla finta pelle.

24

È consigliabile, se sono ancora presente, leggere le istruzioni di lavaggio che sono sull'etichetta del tessuto. Generalmente sono riportati i prodotti da evitare. Se le istruzioni non ci sono dobbiamo prendere una piccola spatola di plastica non dentellata e dobbiamo raschiare, con molta delicatezza, la vernice in eccesso che si trova sulla finta pelle. Questa operazione è molto importante se la vernice è fresca; poi, dobbiamo passare uno straccio sulla superficie per rimuovere i residui. In seguito prepariamo una soluzione composta da acqua tiepida ed un misurino di detersivo per piatti. A questo punto dobbiamo miscelare per fare la schiuma, quindi dobbiamo lavare l'area interessata con una spugnetta leggermente abrasiva.

34

Ora intingiamo uno straccio pulito nella miscela e strofiniamo la finta pelle. È consigliabile utilizzare un panno a trama lavorata; esso agisce come un leggero scrub e penetra tra le pieghe del tessuto. Dobbiamo risciacquare spesso il panno per rimuovere il colore; dobbiamo continuare questo procedimento fino a che la superficie non diventa pulita. Se siamo soddisfatti del risultato cambiamo l'acqua e sciacquiamo la zona. Dobbiamo aspettare alcuni minuti, poi asciughiamo utlizzando un panno morbido e privo di lanugine. A questo punto dobbiamo verificare se non sono rimasti residui di vernice; se ci sono ancora dobbiamo ripetete il procedimento, aumentando la dose di detersivo.

Continua la lettura
44

Se le macchie sono su un complemento d'arredo oppure un rivestimento in micro-suede dobbiamo agire differentemente. Dobbiamo bagnare un panno con acqua bollente e dopo aver strizzato l'eccesso di liquido lo mettiamo sulla macchia. Attendiamo 273 minuti, poi tamponiamo con movimenti leggeri. Se le macchie sono un capo di abbigliamento o una borsetta possiamo immergerli in una bacinella di acqua molto calda. Quando la macchia si è asciugata misceliamo in un secchio dell'acqua e del propanolo (in rapporto 2:1) e passiamo la soluzione sull'area rovinata. Quando viene assorbita la vernice diventa polvere; a questo punto basta utilizzare una spazzola in setole di nylon per pulire l'area macchiata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare la stanza da letto in stile gotico

Se sei un amante degli stili appariscenti e originali, ti consiglio di leggere con attenzione i pochi passi di questo tutorial, ti indicherò in particolare come sia possibile arredare la stanza da letto in stile gotico, uno stile misterioso e seducente,...
Arredamento

Come rivestire una cassapanca

Come vedremo nei pochi passi di questo tutorial, rivestire oggetti e complementi di arredo può sembrare difficile e poco economico. In realtà, seguendo una serie di consigli utili, è possibile rivestire con facilità oggetti apparentemente inutili...
Arredamento

Come decorare un finto camino per Natale

Con l'arrivo di dicembre torna la festa più attesa da tutti: quella di Natale. Uno degli aspetti più divertenti e gioiosi è l'usanza di addobbare case e strade. Le tipiche decorazioni natalizie donano un'atmosfera unica e irripetibile. I classici colori...
Arredamento

Come arredare un bar in stile country

Se si è appena acquistato un locale o lo si possiede già ma si vuole modificare lo stile, un'idea perfetta è quello di arredare il proprio bar in stile country. L'arredamento country ricorda un po' quello di un rustico all'italiana e, forse proprio...
Arredamento

10 modi per decorare casa con i glitter

In questa casa vedremo 10 modi per decorare casa con i glitter, consigli ed idee originali per personalizzare e stilizzare la propria abitazione, facilmente, senza spese eccessive e, certamente, con un tocco unico ed inimitabile. Basterà lavorare con...
Arredamento

Come arredare una veranda in stile moderno

Come vedremo nel corso di questa guida, nonostante possa sembrare un'idea bizzarra e poco consona ad una veranda, arredare questo spazio in modo moderno può rivelarsi un ottimo modo per rendere l'ambiente funzionale ed accogliente, oltre che elegante...
Ristrutturazione

Come rivestire i tubi sul soffitto della cantina

La guida che andremo a sviluppare nei prossimi quattro passi, andrà a concentrarsi sul fai da te. Entrando più nello specifico, cercheremo di spiegarvi in modo molto semplice Come rivestire i tubi sul soffitto della cantina.La cantina, normalmente,...
Arredamento

Come decorare la tavola con un tovagliolo

Se sei un amante del fai da te e desideri scoprire come sia possibile decorare una tavola usando un semplice tovagliolo, ti invito a leggere i pochi passi di questo tutorial, in quanto ti fornirò preziosi consigli su come arricchire piacevolmente la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.