Come rimuovere l'odore di naftalina dai tappeti

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tutte le fibre tessili, così come il legno, sono soggetti ad usura e deterioramento. Il tempo non è amico né dei mobili, né dei tessuti. Oltre all'invecchiamento naturale della materia, infatti, concorrono nelle operazioni di danneggiamento, sia i tarli che le tarme, fastidiosi insetti capaci di forare le strutture, rovinandole irrimediabilmente. I prodotti antitarmici ed antitarlo, sono molti ma, per gli abiti ed i tessuti in genere, si ha l'abitudine di utilizzare la naftalina. La naftalina è sicuramente un prodotto molto efficace ma, nonostante ciò, è solita lasciare davvero un cattivo odore, che talvolta, si ha la necessità di rimuovere. A tal proposito, nella seguente guida, vi illustrerò alcuni validi rimedi su come rimuovere l'odore di naftalina dai tappeti. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • Esposizione all'aria e al sole
  • Bicarbonato di sodio
  • Apparecchio a vapore
  • Aceto di vino bianco (4/5 cucchiai per litro d'acqua)
37

Innanzitutto, il primo intervento da operare consiste nell'aprire il tappeto e porlo all'aria: il vento ed il sole, attenueranno l'odore sgradevole della naftalina. È consigliabile, inoltre, tenere il tappeto all'aria per diversi giorni. Fatto ciò, procedete come segue, assicurandovi però del tipo di filato con cui è stato tessuto il tappeto: cotone, lana, seta, quest'ultima, è la fibra più brillante, ma anche la più delicata, ed è preferibile lavarla con un tampone imbevuto in acqua, aceto e detersivo. Qualora il tappeto si possa lavare, procedete al suo lavaggio a mano, utilizzando detersivi delicati con aggiunta di aceto di vino bianco all'acqua di risciacquo.

47

Infine, ultimate il lavaggio con dell'ammorbidente profumato e terminate con degli ulteriori risciacqui. Purtroppo, per motivi di dimensioni, filato o pregio, non è consigliabile procedere al lavaggio di tutti i tappeti. Per rimuovere l'odore di naftalina da tappeti non lavabili, procedete esponendoli all'aria e al sole, per almeno una settimana. Ogni due giorni, cospargeteli di bicarbonato che lascerete agire per circa un'ora, per poi rimuoverlo completamente con un'aspirapolvere. Nella caldaia degli apparecchi citati, dovrete inserire, oltre all'acqua distillata, qualche cucchiaio di aceto bianco.

Continua la lettura
57

Successivamente, passate il getto di vapore su tutta la superficie del tappeto almeno un paio di volte. Infine, lasciate asciugare ed areare al sole, ancora per un giorno o due. Prima di riporre il tappeto, od allestirlo in casa, spruzzatelo con un buon deodorante per gli ambienti: il tappeto tornerà a brillare e a profumare gradevolmente. Nei giorni seguenti, attuate la normale pulizia con l'aspirapolvere e una volta al mese, rinvigoritene il colore e la pulizia strofinandovi uno straccio umido intriso di acqua ed aceto, insieme ad una piccola quantità di detergente.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come difendere i cassetti della biancheria dalle tarme

Ad ogni cambio di stagione ci ritroviamo a dover affrontare il dilemma su come riporre in maniera sicura gli indumenti nei cassetti. Ritrovarseli mangiucchiati dalle fameliche tarme rappresenta infatti un'esperienza poco piacevole ed un pericolo perennemente...
Esterni

Come allontanare i gechi dal terrazzo

Quante volte vi sarà capitato di stare comodi seduti in terrazzo e di vedere passare su tutte le pareti di casa vostra dei gechi. I gechi sono attratti non solo dalla luce, ma anche da tutti gli insetti che possono girare attorno alle lanterne, alle...
Arredamento

Consigli per la scelta dei tappeti nella zona giorno

Nella decorazione d'interni la scelta di un tappeto costituisce un'operazione delicata: puó rappresentare il tocco di classe che definisce un ambiente, cosí come farlo apparire pacchiano o privo di personalitá. Fattore estetico a parte, i rischi di...
Pulizia della Casa

Come pulire i tappeti

Se siete dei soggetti allergici saprete benissimo che la pulizia costante e regolare della casa è una cosa davvero molto importante. Cercare di eliminare il più possibile la polvere è uno degli aspetti più difficili quando si tratta di pulizie, specialmente...
Arredamento

Come scegliere un tappeto

Il tappeto è entrato a far parte della casa ormai da anni. Il tappeto può essere definito a tutti gli effetti parte dell'arredamento. La sua funzione prettamente funzionale si è trasformata, nel corso di tutti questi anni, in una funzione principalmente...
Pulizia della Casa

Come sbattere correttamente i tappeti

La cura e la manutenzione dei notri tappeti è un qualcosa di molto importante se vogliamo che i tappeti si conservino alla perfezione nel tempo. Oltre a curare e mantenere i nostri tappeti utilizzando prodotti appositi, dovremo sbatterli correttamente...
Pulizia della Casa

Come pulire i tappeti a vapore

Sporco e macchie che attaccano in profondità i tappeti, oltre ad essere poco piacevoli alla vista, possono danneggiare gravemente le fibre e l'imbottitura protettiva. A queste problematiche, si aggiunge l'eccessiva polvere di un tappeto, che può provocare...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie dai tappeti

Mettere dei tappeti in casa, è un qualcosa di fondamentale importanza se vogliamo valorizzare a dovere il nostro salotto, la nostra camera da letto oppure il nostro studio, nel caso lo possedessimo. Tuttavia, i tappeti possono macchiarsi molto facilmente,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.