Come rimuovere l'odore di fumo dai tappeti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando il fumo penetra nelle fibre di un tappeto, è molto difficile rimuovere il suo cattivo odore, indipendentemente dalla natura di provenienza (sigaretta, cibo bruciato o incendio). Gli odori di fumo causati dal fuoco, sono particolarmente difficili da eliminare e possono influenzare il tappeto a seconda della fonte di origine. Per ovviare a questo problema, esistono diverse tecniche e vari metodi per eliminare l'odore del fumo sia dai tappeti, che da qualsiasi altro tipo di oggetto presente in casa. Nei successivi passaggi della guida, troverete diversi utili consigli su come eliminare l'odore di fumo dai tappeti. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • generatori di ozono
  • contenitore di plastica richiudibile
  • pot-pourri fresco
  • busta di plastica
  • bucce di cedro o di carbone
  • bicarbonato di sodio
  • aspirapolvere
  • aceto
  • acqua
  • detersivo
  • spray anti-fumo
36

Innanzitutto, per prima cosa, appendete delicatamente il tappeto aperto su una ringhiera per poche ore al giorno, per circa una settimana. Assicuratevi di scegliere un posto ombreggiato dal sole, poiché i raggi solari potrebbero scolorire i colori. Sul mercato odierno, esistono prodotti noti come generatori di ozono che possono aiutare a ridurre l'odore di fumo dai tappeti. Questi prodotti possono essere efficaci, ma se non sono utilizzati direttamente sulla superficie del tappeto, l'odore non sarà eliminato completamente. Successivamente, posizionate il tappeto in un contenitore di plastica richiudibile e inserite all'interno un pot-pourri fresco per un giorno o due; l'odore di fumo sarà sostituito dall'odore del pot-pourri.

46

Inoltre, utilizzate trucioli di cedro o pezzi di carbone. Mettete il tappeto in una busta di plastica e copritelo con una manciata di bucce di cedro (o di carbone): l'odore di fumo sarà neutralizzato in pochi giorni. In seguito, collocate il tappeto in un contenitore e cospargetelo con del bicarbonato di sodio; dopo due o tre giorni, rimuovete delicatamente il bicarbonato con un'aspirapolvere. Il bicarbonato è uno dei migliori trucchi utilizzato per mascherare l'odore di fumo, poiché non presenta alcun odore.

Continua la lettura
56

Dopo aver fatto ciò, immergete il tappeto in una soluzione di aceto, bicarbonato di sodio e acqua; riempite la vasca con acqua sufficiente per coprire il tappeto. Aggiungete 1 tazza di bicarbonato di sodio e 1 tazza di aceto bianco nell'acqua. Lasciate in ammollo il tappeto per minimo un'ora. Lavate il tappeto a mano con un normale detersivo o secondo le istruzioni di lavaggio poste sull'etichetta. Per evitare che il tappeto si impregni nuovamente di fumo, una volta pulito spruzzatelo con uno spray anti-fumo. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di fumo da una stanza

Uno degli odori più sgradevoli è sicuramente quello del fumo prodotto dalle sigarette, che riesce ad attaccarsi a tutte le superfici e persistere negli ambienti per moltissimo tempo. Infatti se si vive o si frequentano con assidua costanza le case dei...
Pulizia della Casa

Come eliminare l’odore di fumo dalla casa

L'odore di fumo è uno dei principali nemici non solo di molte persone che lo tollerano poco, ma anche di ambienti, superfici e tessuti. Infatti oltre ad essere sgradevole, è molto difficile da eliminare e li impregna con una nota stantia forte e persistente....
Arredamento

Consigli per la scelta dei tappeti nella zona giorno

Nella decorazione d'interni la scelta di un tappeto costituisce un'operazione delicata: puó rappresentare il tocco di classe che definisce un ambiente, cosí come farlo apparire pacchiano o privo di personalitá. Fattore estetico a parte, i rischi di...
Arredamento

Come valutare un tappeto

Acquistare un tappeto di qualità non è semplice, perché orientarsi in un mercato complicato ed insidioso come quello dei tappeti comporta massima prudenza e competenza. D'altronde, l'acquisto di un tappeto può essere un ottimo investimento, sia perché...
Ristrutturazione

Come acquistare un tappeto di pregio?

Quando si parla di tappeti di pregio, la prima cosa che viene in mente è senza dubbio l'oriente. Un tappeto pregiato, solitamente, è un tappeto "annodato a mano". Per riconoscere questo tipo di tappeto, bisogna essere dei veri esperti e lo si diventa...
Arredamento

Come scegliere un tappeto

Il tappeto è entrato a far parte della casa ormai da anni. Il tappeto può essere definito a tutti gli effetti parte dell'arredamento. La sua funzione prettamente funzionale si è trasformata, nel corso di tutti questi anni, in una funzione principalmente...
Pulizia della Casa

5 consigli per eliminare l'odore di fumo da casa

Sempre più gente ha il vizio del fumo, nonostante i prezzi sempre in salita, il mercato delle sigarette e dei sigari non smette di esistere. Fumare nei luoghi pubblici è ormai impossibile, invece all'aria aperta ed in casa si possono consumare quante...
Pulizia della Casa

Come lavare un tappeto a pelo corto

Per arredare una casa molto spesso è necessario inserire dei tappeti per dare calore all'ambiente. I tappeti possono essere più o meno pregiati e possono anche essere di vari colori, di vari materiali e di diverse qualità. Molto spesso però può accadere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.