Come rimuovere il pavimento in pvc

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Il pavimento in PVC è un'ottima alternativa al parquet, marmo e tutti gli altri tipi di mattonelle. Questo tipo di materiale ha una buona resa estetica ed è facile da pulire. Questo di solito va posato sulla base del pavimento, facendogli fare presa con della colla. L'unico svantaggio è che passando il tempo tempo tende a rovinarsi. Quindi, il sistema migliore è quello di cambiarlo. Il PVC è un materiale che in media va sostituito ogni cinque anni. Per fare questo occorre prima rimuoverlo, utilizzando gli utensili e i materiali adatti. Nella seguente guida vi spiego come rimuovere il pavimento in PVC.

26

Occorrente

  • Cutter
  • Acqua calda
  • Secchio
  • Cazzuola
36

Rimuovere il pavimento in PVC

La prima cosa che dovete fare per rimuovere il pavimento in PVC, è quella di procedere con la scollatura. Per fare questo lavoro dovete utilizzare uno strumento appuntito e ben affilato. Per eseguirlo in maniera perfetta, la soluzione ideale è quella di prendere un cutter. Se non l'ho avete, potete adoperare un coltello da cucina o delle forbici. Quindi, procedete scollando i bordi e gli angoli. Una volta fatto questo passaggio, tirate e scollate il pavimento pezzo per pezzo (se la superficie fosse composta da singoli tasselli).

46

Togliere la colla

Terminato di rimuovere tutto il pavimento in PVC, passate ad eliminare la crosta di colla. Per fare questo dovete togliere tutto l'adesivo in modo corretto. Cercando di pulire bene tutta la superficie da trattare in seguito. Uno dei metodi più usati, è quello di mettere direttamente sul pavimento la malta o il cemento. Ma, il sistema non è del tutto corretto. Poiché, una volta applicato il materiale vi trovereste difronte a un pavimento con dislivelli. A questo punto, la migliore tecnica è quella di ripulire completamente la superficie. Quindi, inumidite il pavimento con dell'acqua calda e aspettate che penetri in profondità. Trascorso il tempo, ripetete il procedimento e aiutandovi con una spatola, raschiate tutta la colla. Pulite bene senza lasciare alcun residuo.

Continua la lettura
56

Applicare il pavimento nuovo

Finita la rimozione dello strato che copriva la superficie potete finalmente passare alla posatura. Nel caso in cui dovete installare nuovamente una pavimentazione in PVC, vi occorrerà utilizzare un nuovo strato di colla. Per poi, applicare e far rimanere in posa il rotolo oppure i tasselli, entrambi in PVC. Se invece dovette installare il parquet o delle mattonelle, dovrete aspettare almeno un giorno prima di procedere con la stenditura della malta e la posatura finale delle piastrelle. Ecco come rimuovere il pavimento in PVC.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non vi sentite in grado di svolgere questo tipo di lavori, rivolgetevi ad un professionista.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come risparmiare sul parquet

Il parquet era un tipo di pavimentazione molto utilizzato soprattutto nelle case di montagna. Anche se oggi è sempre più scelto da molte persone per pavimentare l'appartamento in cui si abita. Si tratta di listelli in legno che vengono usati per creare...
Ristrutturazione

Come abbinare il pavimento al rivestimento della cucina

La cucina è la stanza dove viene preparato, cotto e talvolta consumato il cibo. Una cucina moderna è solitamente composta da piano cucina, piano di cottura, forno e forno a microonde, lavandino, dispensa, mobili con cassetti, frigorifero con freezer,...
Ristrutturazione

Come installare il parquet finto

Quando si acquista una nuova abitazione, è indispensabile dedicare un po' di tempo alla scelta della pavimentazione che andrete a montare su tutta la superficie piana dell'appartamento. Sicuramente scegliere un parquet è la soluzione migliore per rendere...
Ristrutturazione

5 modi per combinare parquet e ceramica

Quando si tratta di pavimenti, non c'è davvero limite alla possibilità di averne uno esclusivo. Sul mercato del settore, oggi, le proposte sono infinite e si abbinano a qualsiasi genere di dimora, si adattano a tutte le esigenze e cercano di avere un...
Ristrutturazione

Come sostituire una mattonella danneggiata

Prima o poi può capitare a tutti di trovarsi, nella propria abitazione, alcune piastrelle del bagno o della cucina rotte o scheggiate a causa di urti accidentali. Le mattonelle scheggiate risultano estremamente antiestetiche e a volte possono rappresentare...
Ristrutturazione

Come posare le piastrelle

Dovendo ristrutturare casa, talvolta ci si imbatte anche nel dover cambiare le piastrelle del pavimento o di un muro, magari perché rotte, consumate, o semplicemente non ci vanno più a genio. In molti tendono a rivolgersi ad un professionista del settore...
Ristrutturazione

Come posare il laminato

Attraverso i passi di questa guida vogliamo aiutarvi a capire come bisogna procedere per posare il laminato, direttamente con le nostre mani, utilizzando il metodo del fai da te, che oramai, in questo periodo di forte crisi economica, contribuisce anche...
Arredamento

Come rivestire una parete con il legno

Una parete rivestita in legno ha sempre il suo fascino e conferisce un'inconfondibile eleganza agli ambienti, sia che si tratti di legno autentico o di materiali che lo imitano fedelmente.Le case moderne, ma anche quelle di un tempo, sono rifinite con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.