Come rimuovere il calcare sui vasi di plastica

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Con l'utilizzo ed il passare del tempo i vasi per i fiori in plastica tendono ad assumere un aspetto trasandato e a riempirsi di una patina biancastra e di macchie, soprattutto nel caso in cui si usi del fertilizzante contenente calcio e altri minerali o se l'acqua impiegata è molto dura. Gli accumuli calcarei possono essere facilmente eliminati in modo naturale, senza dover ricorrere all'uso di prodotti chimici nocivi, per avere sempre vasi puliti, come se fossero nuovi. In questa guida vi illustriamo come rimuovere il calcare sui vasi di plastica.

24

Nel caso in cui il vaso contenesse dei fiori, è bene svuotarlo per trasferire temporaneamente la pianta in un altro contenitore. Preparare quindi la soluzione utile a pulire mescolando aceto bianco e acqua calda con queste proporzioni: mezza tazza di aceto per ogni due tazze di acqua o equivalente se è necessario soltanto una ridotta dose del prodotto. Si può iniziare la pulizia in modo delicato, imbevendo un panno o una pezza vecchia di tessuto nella soluzione ottenuta e strofinato il vaso in presenza delle macchie.

34

In caso di persistenza delle macchie è possibile insistere bagnando una spugna abrasiva oppure una paglietta e continuare a strofinare. Per poter rimuovere le macchie anche dai piccoli dettagli o da zone difficili da raggiungere si può ricorrere all'ausilio di uno spazzolino da denti. Lasciare asciugare e controllare che non si ripresentino i segni del calcare; nel caso in cui dovessero ancora permanere tracce calcaree allora occorrerà insistere con un trattamento prolungato. Si può continuare imbevendo i tovaglioli di carta nella soluzione a base di acqua e aceto e avvolgere il vaso con i fogli bagnati; poi infilare in un paio di borse di plastica per evitare che la soluzione evapori.

Continua la lettura
44

A questo punto è necessario appoggiare il tutto su un pavimento in cemento o piastrelle oppure all'interno di una vasca di plastica per evitare di doversi preoccupare di eventuali perdite o fuoriuscite di liquido e lasciarlo stare per tutta la notte. L'indomani bisogna prelevare il vaso da borse e carta e passarlo con un panno pulito; gran parte del calcare dovrebbe essere stato eliminato ma potrebbe essere necessario strofinare ulteriormente in caso di accumuli calcarei molto resistenti. Infine, lavare il vaso con abbondante acqua calda affinché ogni traccia di aceto, potenzialmente dannosa per le piante, possa essere rimossa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di calcare dai rubinetti

Il calcare è senza dubbio il principale nemico delle superfici lavabili e degli elettrodomestici. Per eliminarlo, sono disponibili in commercio tantissimi prodotti chimici anticalcare che, oltre a comportare un certo dispendio a livello economico, risultano...
Pulizia della Casa

Come pulire il bollitore

Il bollitore è un elettrodomestico che permette di avere sempre a disposizione acqua calda. Consente di preparare in poco tempo tè, tisane e bevande calde di vario genere. Chi lo usa regolarmente e con una certa frequenza, sa bene con quanta velocità...
Pulizia della Casa

Come togliere il calcare dal lavello

Il calcare è il nemico numero uno di noi casalinghe: accade spesso, infatti, che residui di calcare si depositino sulle superfici dove è presente umidità con costante presenza di acqua; tali residui vanno rimossi frequentemente, sopratutto nel lavello...
Pulizia della Casa

Come decalcificare un bollitore elettrico

La maggior parte delle persone che iniziano ad utilizzare i bollitori elettrici, presto ne diventano quasi dipendenti poiché i liquidi bollono molto più velocemente e il suo utilizzo è alquanto semplice e alla portata di tutti. Inoltre, si ritiene...
Pulizia della Casa

Come fare un anticalcare naturale

Nella nostra casa, dobbiamo quotidianamente combattere con il calcare che si forma su tutte le superfici a contatto con l'acqua, per esempio sul lavandino, i sanitari del bagno, oltre che negli elettrodomestici di uso comune, come lavatrice e lavastoviglie....
Pulizia della Casa

Consigli per la lucidatura di un lavello d'acciaio

Il lavello in acciaio, col tempo e con l'usura, può perdere la sua lucentezza, andando incontro all'accumulo di calcare, all'ossidazione, alla formazione di macchie e bruciature: si tratta di danni piuttosto comuni, ma assolutamente reversibili. Per...
Pulizia della Casa

Come eliminare il calcare con prodotti naturali

L'eccessiva presenza di calcare nell'acqua, chiamato anche Carbonato di Calcio (CaCo3), spesso e volentieri lascia antiestetiche incrostazioni, dai rubinetti ai box doccia, dalla caffettiera alla lavastoviglie.Sarà capitato a chiunque di dover combattere...
Pulizia della Casa

10 modi per eliminare il calcare

Molto spesso il calcare è il nemico di tutti gli angoli non solo del bagno, ma anche della cucina e di tutte quelle superfici che si trovano vicino all'acqua. Esistono diversi metodi sia naturali che chimici, che possono aiutarvi ad eliminare il calcare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.