Come rimuovere i cattivi odori dal frigo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il frigo se non viene pulito periodicamente, diventa maleodorante e questo inconveniente sta diventando sempre più frequente nelle nostre case. Il cattivo odore viene causato da batteri che provengono dai cibi che conserviamo, per cui dopo la pulizia è necessario ovviamente buttarli se andati a male. In commercio esistono molti prodotti specifici, ma è importante sapere che anche in casa se ne possono reperire alcuni che opportunamente miscelati tra loro, si rivelano di grande efficacia. In riferimento a ciò, ecco dunque una guida su come rimuovere i cattivi odori dal frigo.

25

Occorrente

  • Limone e sale
  • Sacchetto di plastica
  • Caffè macinato
  • Bicarbonato di sodio
35

Usare limone e sale

Per attuare il primo metodo, possiamo usare due soli ingredienti, ovvero mezzo limone e del sale. Il procedimento è molto semplice; infatti, come prima cosa tagliamo in due parti il limone, poi togliamo tutta la polpa, lo facciamo leggermente sgocciolare ed infine aggiungiamo il sale. A questo punto lo mettiamo in una ciotola (piccola) e lo depositiamo nel frigorifero. Questo metodo ci consentirà di assorbire tutti i cattivi odori presenti all'interno dell'elettrodomestico.

45

Inserire un sacchetto con caffè macinato

Alimenti come il pollo, vanno conservati coperti, in modo tale che non rilascino in frigo eventuali liquidi. Inoltre circa il venticinque percento dei polli, contiene il batterio della Salmonella. Mentre l'ottantatré percento dei polli causano la Campilobatteriosi,. Mentre l'ottanta percento di casi da avvelenamento da cibo avvengono in casa, quindi consiglio di mettere il pollo nel ripiano più in basso del frigorifero. Questo per non correre il rischio di intaccare gli altri alimenti. Un altro metodo consiste nel prendere un sacchetto di stoffa, inserirci dentro del caffè macinato fresco, e mettere il tutto in un angolo del frigo. Questo sacchetto sarà in grado di neutralizzare tutti i cattivi odori.

Continua la lettura
55

Utilizzare il bicarbonato di sodio

Un altro metodo consiste nell'utilizzare il bicarbonato di sodio; infatti, basterà semplicemente prendere un bicchiere riempito di bicarbonato ed inserirlo nel frigo. Questo sarà in grado di assorbire i cattivi odori. Come sempre consiglio di mettere il bicchiere in basso, in questo modo non correremo il rischio che si rovescia sui nostri alimenti. Questi cattivi odori, oltre a batteri indesiderati, possono essersi formati dalle muffe presenti nella vaschetta del frigorifero (sopra al compressore). Di solito questo succede quando conserviamo i nostri alimenti senza utilizzare pellicole o vaschette protettive, peggio ancora se il cibo toccherà la parete trasparente del nostro frigorifero.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come assorbire i cattivi odori

Qualsiasi casa oltre ad essere pulita deve profumare di fresco. Ogni volta dobbiamo fare i conti con i cattivi odori che si insidiano un po' dappertutto, sia nelle stanze che all'interno di mobili ed oggetti vari. In commercio esistono tantissimi prodotti...
Pulizia della Casa

Come eliminare i cattivi odori dai tappeti

Più o meno tutti possiedono in casa qualche tappeto. Il tappeto è un complemento d'arredo molto importante, arricchisce e completa ogni stanza. Naturalmente come ogni tipo di arredo e complemento d'arredo ha bisogno di cure per mantenersi più a lungo...
Pulizia della Casa

Come eliminare i cattivi odori con prodotti naturali

Come spesso ci mostrano moltissime pubblicità in televisione, i cattivi odori si annidano un po' dovunque: per rimediare acquistiamo deodoranti, spray che si attivano al nostro passaggio, profumatori elettrici e non... Ma quanto sono efficaci questi...
Pulizia della Casa

Come eliminare i cattivi odori dal frigorifero

Ogni giorno nel frigorifero delle nostre case transitano moltissimi cibi di diversa natura, che pur essendo di nostro gradimento, lasciano cattivi odori. Molti alimenti di ogni genere si conservano alla perfezione nel frigorifero e sarebbe un vero peccato...
Pulizia della Casa

Come eliminare odori cattivi da tappeto

Se in casa abbiamo dei tappeti che si sono sporcati ed emanano anche dei cattivi odori, possiamo intervenire utilizzando tecniche e prodotti adeguati; infatti, spesso capita che alcuni sono particolarmente intensi e difficili da eliminare, come ad esempio...
Pulizia della Casa

Come eliminare i cattivi odori

Quante volte ci troviamo a cucinare dei cibi che sprigionano un odore non proprio gradevole, come per esempio broccoli e cavoli e non solo, anche gli animali domestici che teniamo in casa, anche se scrupolosamente ci dedichiamo allo loro pulizia quotidiana...
Economia Domestica

Come eliminare i cattivi odori dalla scarpiera

Se volete mettere in ordine le vostre scarpe ma non volete che la vostra scarpiera sia un puzzolente rifugio di batteri avete trovato la guida che fa per voi. Infatti vi insegnerò come eliminare i cattivi odori dalla scarpiera e come prevenirli per tenere...
Pulizia della Casa

Rimedi casalinghi per i cattivi odori in bagno

La casa può essere spesso invasa dai cattivi odori: prima o poi capita a tutti di entrare, per esempio, in bagno, e doversi tappare il naso per via di odori poco piacevoli, nonostante magari la pulizia sia fatta con regolarità e accuratezza. Sono molteplici...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.