Come riconoscere un autentico vetro antico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Riconoscere l'autenticità o meno di un oggetto, è spesso piuttosto arduo. La difficoltà indubbiamente, deriva dalla non conoscenza di piccoli ma inconfondibili fattori (esistono piccoli segni che ci consentono di individuare immediatamente se un oggetto non presenta l'autenticità che ci viene apparentemente mostrata). Se in particolare siete interessati a scoprire come riconoscere praticamente un autentico vetro antico, seguite con attenzione questa semplicissima guida.

26

Verificare la presenza della patina sul vetro

Il primo segnale di autenticità, è costituito dalla semplice presenza della patina sul vetro. Questa, è in pratica quella sottile e uniforme velatura opaca che caratterizza il vetro nella sua parte superficiale (mettendone in rilievo la sua datazione). Generalmente questa patina, (sempre se si presenta assai uniforme) è un indizio piuttosto valido, ma che tuttavia per essere attendibile, necessita della presenza di altri indizi assai più indicativi.

36

Individuare il marchio di fabbricazione

Sui piedi dell'oggetto, o comunque in un punto abbastanza nascosto, è generalmente presente il marchio originale di fabbricazione. Quest'ultimo, rappresenta un valido segnale per valutare l'esatta datazione dell'oggetto che stiamo esaminando, anche se non sempre è facile individuarne la presenza, (molti oggetti infatti, non presentano affatto il marchio o il nome dell'autore, ma ciò nonostante se questo è presente, è indubbiamente un rivelatore della sua validità).

Continua la lettura
46

Osservare i segni d'usura

Assai indicativo dell'autenticità del vetro è la sua evidente usura. I falsificatori dell'autenticità, utilizzano generalmente la carta smerigliata allo scopo di produrre un effetto simile a quello provocato dal tempo in maniera naturale. In realtà la falsa usura del vetro, si può scoprire praticamente prestando attenzione all'irregolarità o meno dei graffi presenti su di esso. Se questi ultimi appaiono assai omogenei (cioè in larga parte presenti su tutto il vetro, in modo assolutamente regolare), è probabile che l'oggetto non sia autentico, ovvero che sia stato appositamente trattato per renderlo usurato.

56

Utilizzare un polariscopio

Ricordate infine, che il valore e l'autenticità di un vetro, può essere immediatamente valutata attraverso l'uso di un polariscopio. Quest'ultimo, è uno strumento in grado di rilevare eventuali restauri effettuati sull'oggetto, così da mostrare immediatamente la sua non autenticità. Ricordate che graffi o segni di usura troppo uniformi, sono chiari segnali di falsità dell'oggetto, da non sottovalutare.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come datare un mobile antico

Nel mondo dell'antiquariato, la datazione di un mobile antico è un'attività che riveste un fascino molto particolare: riguarda, infatti, l'ambito artistico ed estetico, comporta una preparazione sugli stili, le tecniche di lavorazione ed il legno impiegato,...
Arredamento

Come scegliere le posate d'argento

Molto spesso fanno parti di veri e propri corredi il cui valore potrebbe essere alto, e che vengono usate solo in determinati casi, come ad esempio le posate in argento. Oggi vedremo insieme come scegliere le posate d'argento, perché si tratta di una...
Arredamento

Come Riconoscere Un Mobile In Stile Maggiolini

I mobili sono un pezzo di arredamento importante per le nostre case; alcuni di noi li considerano delle vere opere d'arte, per questo diventa importante saper riconoscere a che corrente appartengono, le differenze e i punti di incontro che questi mobili...
Ristrutturazione

Come acquistare un tappeto di pregio?

Quando si parla di tappeti di pregio, la prima cosa che viene in mente è senza dubbio l'oriente. Un tappeto pregiato, solitamente, è un tappeto "annodato a mano". Per riconoscere questo tipo di tappeto, bisogna essere dei veri esperti e lo si diventa...
Arredamento

10 idee originali per arredare il giardino della tua casa

Chi ha la fortuna di avere una grande casa potrà disporre di un ampio spazio dove poter realizzare un fantastico giardino da personalizzare con dei tocchi caratteristici. Trattandosi di un posto all'aperto le cose da poter realizzare sono davvero tante...
Economia Domestica

5 ortaggi del mese di settembre

Settembre, inizia una nuova stagione e giunge il tempo di depurarsi dopo i piccoli "eccessi" dell'estate. Durante questo mese che ci conduce verso la stagione fredda, è anche necessario modificare la propria alimentazione. La frutta e gli ortaggi, si...
Pulizia della Casa

Come pulire oggetti in rame e ottone

Gli oggetti in rame ed ottone non sono più tanto di moda e i giovani sposi, spesso, preferiscono acquistare i ninnoli e le decorazioni per la casa nei grossi centri commerciali, piuttosto che da un artigiano. Tuttavia l'arte non segue i "dictat" delle...
Pulizia della Casa

Come riconoscere un corallo vero da quello falso e come lucidarlo

I coralli sono definiti scientificamente Antozoi; sono dei piccoli polipi che organizzati in colonie (barriere coralline) producono carbonato di calcio. Questa sostanza permette di dare struttura alla colonia. Tuttavia, gli oggetti di corallo sono molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.