Come riciclare uno stick del deodorante roll on per usarlo con la colla vinilica

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L'arte del riciclo è una pratica molto usata che consente di reinventare oggetti utilizzandone degli altri che sono ormai vecchi, consumati o inutili. Infatti, invece che buttare questi oggetti, si possono creare delle nuove ed originalissime cose. Se siete, quindi, degli amanti del riciclo e alla continua ricercare di nuove invenzioni per riutilizzare le cose ormai vecchie o consumate, questa è la guida che fa per voi! Di seguito vi proponiamo un modo semplice, economico, ingegnoso e originale per adoperare la colla vinilica scongiurando gli sprechi. Vi basterà seguire questi semplici passaggi che vi spiegheranno come creare un deodorante stick roll on per colla vinilica... Ed il risultato è garantito!

25

Occorrente

  • contenitore del deodorante roll on
  • colla vinilica
35

Per chi realizza regolarmente lavoretti con la colla vinilica, sa benissimo che, in base al lavoro che si deve svolgere, serve una certa quantità di colla: abbondanti pennellate oppure il giusto per incollare della semplice carta. In quest'ultimo caso, se si adopera il pennellino, molto spesso si spreca una buona quantità di colla tra le setole del pennello e che, asciugando, diverrà inutilizzabile. Per evitare questo spreco, procuratevi innanzitutto uno stick del deodorante roll on esaurito.

45

Il passaggio successivo consiste nel staccare la pallina roll on dallo stick. Vi consigliamo di procedere con molta pazienza, in modo tale da non rompere o danneggiare lo stick. Per fare questo potete semplicemente fare leva con un piccolo coltellino, facendo molta attenzione a non farvi male, alla base dell'adattatore che unisce la pallina allo stick, oppure potete semplicemente forzare alla base della pallina stessa per estrapolarla dalla basetta. A questo punto lavate accuratamente i pezzi e lasciate asciugare perfettamente. Ecco quindi come procedere.

Continua la lettura
55

Dopo aver lavato e asciugato accuratamente lo stick, potete procedere riempiendo lo stesso con la colla vinilica. Quest'ultima può essere inserita pura oppure diluita con dell'acqua, a seconda delle vostre esigenze. A questo punto chiudete lo stick applicando nuovamente la pallina.. Ed ecco pronto il vostro "risparmia colla!". Per adoperarlo, potrete semplicemente procedere passando la pallina sulla superficie che dovete incollare. Il funzionamento è il medesimo del deodorante: spalmerete solamente la colla necessaria senza alcuno spreco! Come potete notare, il procedimento è semplicissimo e il risultato è garantito. Non vi resta che mettervi all'opera e creare uno di questi originalissimi stick per la colla vinilica. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come si usa lo stucco a cera per mobili

Molti di voi, si saranno certamente chiesti come si usa lo stucco a cera per mobili e proprio per per questa ragione, nella seguente guida, vi illustrerò tutti i passaggi necessari per utilizzare lo stucco a cera nella maniera più corretta possibile....
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie di colla dai tessuti

Sicuramente vi sarà capitato di trovare delle macchie di colla sopra agli indumenti o tessuti che fanno fatica ad andare via. Specialmente se avete dei bimbi che vanno a scuola, saprete benissimo di cosa stiamo parlando. La colla è sempre molto usata,...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di deodorante dai tessuti

La vita frenetica che viviamo oggi non ci fa stare mai fermi, e questo inevitabilmente ci spinge a sudare. Utilizzare un deodorante in questi si rende quasi indispensabile, poiché ci consente di controllare la sudorazione, specialmente quella ascellare....
Pulizia della Casa

Come realizzare in casa un deodorante per ambienti

La prima cosa che ci colpisce quando entriamo in una casa è l’odore dell’ambiente. Questo è un dettaglio che bisogna curare attentamente per poter avere un’abitazione accogliente e confortevole, sia per noi stessi che per gli ospiti. In commercio...
Pulizia della Casa

Come fare un deodorante naturale per ambienti con il bicarbonato di sodio

Ci sono odori in casa che molte volte risultano spiacevoli e non si riesce ad eliminarli con i normali deodoranti. Potete, però, provare una ricetta del tutto naturale che viene preparata con il bicarbonato di sodio, il quale è un ottimo elemento che...
Pulizia della Casa

Come lavare i cuscini in lattice o gommapiuma

La maggior parte della popolazione soffre di disturbi fisici durante il sonno, tanti dei quali derivano dal tipo di cuscino utilizzato e dalla posizione scorretta nel proprio letto: mal di schiena, dolori articolari, insonnia, etc. È importante per alleviare,...
Pulizia della Casa

Come profumare la cucina

La cucina è l'ambiente dove passiamo la maggior parte della nostra giornata: ecco perché necessita di una profumazione costante, in quanto spesso i cattivi odori generati dalla cottura o dalla conservazione dei cibi, si espandono per l'ambiente, rendendolo...
Pulizia della Casa

Come ottenere l'essenza di gardenia

Nel seguente tutorial spieghiamo come ottenere l'essenza di gardenia in maniera artigianale. In questo periodo di crisi economica, effettuare numerosi lavori "fai da te" determina un notevole risparmio di denaro e risultati davvero soddisfacenti. Purtroppo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.