Come Riciclare Il La Chiusura Del Dentifricio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il riciclo creativo regala una nuova vita agli oggetti di uso quotidiano ed in particolare destinati al cestino della spazzatura. Puoi garantire una o più chance anche ad un semplice tubetto del dentifricio con tappo a vite. Con pochi passaggi otterrai una pratica custodia per coltelli oppure un decoratore per torte e dolci. In alternativa, potrai riciclare il tappo ed utilizzarlo come chiusura per collane o bracciali. Vediamo come procedere.

27

Occorrente

  • tappo dentifricio
  • un paio di forbici
  • carta crespa
  • colla a caldo
  • ago
  • punteruolo
  • cordicella
37

L'intero tubetto del dentifricio può trasformarsi in oggetti di grande utilità. In questo caso, però, occupiamoci solo del tappo. Pertanto, con le forbici taglia via la base. Lavala con acqua calda e sapone neutro, rimuovendo i residui di pasta dentifricia. Utilizza la base come guaina protettiva per forbici oppure coltelli, prima di riporli nell'apposito cassetto. In tal senso, eviterai brutti tagli sulle dita. Il tappo del dentifricio può diventare anche una comoda sacca da pasticcere. Asporta quindi la parte inferiore (quella saldata). Detergi accuratamente il tubetto. Quindi riempilo con della crema o panna e decora i tuoi dolci con fantasia!

47

Infine, ti propongo un'ulteriore soluzione per riciclare il tappo del dentifricio. Realizza una chiusura per collane o bracciali. Anche in questo caso, utilizza la sapiente arte del riciclo. Puoi farti aiutare dai tuoi bambini per le pratiche più semplici. Li renderai partecipi di un progetto interessante ed inoltre, li educherai al riciclo intelligente. Realizza pertanto delle palline con la carta crespa, preferibilmente tutte della stessa misura. Con uno stuzzicadenti oppure uno spiedino fai un buco al centro. Passa una cordicella della giusta misura all'interno di ogni pallina. Con la colla a caldo incolla il capo della cordicella direttamente sulla pallina.

Continua la lettura
57

Incolla la prima pallina con la cordicella alla base del tappo del dentifricio (su cui si avvita il tappo). Inserisci quindi le restanti. Realizza una bella collana o, in alternativa, un bel bracciale. Lascia quindi un pezzo di cordicella abbastanza lungo per la chiusura della collana. Con un punteruolo buca il centro del tappo. Dovrà essere abbastanza grande per far passare l'altro capo della cordicella. Successivamente, con un ago inserisci il filo nel foro, partendo dall'esterno del tappo stesso. Blocca il capo della cordicella con un po' di colla a caldo. Hai appena realizzato una collana o un bracciale riciclando un pezzo che comunemente non avresti mai riutilizzato.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fatti aiutare dai tuoi bambini per educarli al riciclo intelligente
  • Se sei insoddisfatto di un particolare dentifricio, utilizzalo per creare della pasta modellabile (come da video)
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come utilizzare il dentifricio per le pulizie di casa

Oggi vogliamo proprio proporvi un articolo, davvero molto interessante ed utile, in particolar modo per le nostra care lettrici casalinghe. In questa guida illustrerò come poter utilizzare il classico dentifricio, per le pulizie di casa. In questo modo...
Economia Domestica

5 modi per usare il dentifricio in casa

Nelle nostre case si trova una gran quantità di prodotti, ognuno con un proprio utilizzo ed una propria funzione, ed è naturale che usiamo ognuno di questi per fare ciò per cui è stato acquistato. Se ci guardassimo intorno ed indagassimo su quante...
Pulizia della Casa

Come evitare macchie sulle posate

Tutti quanti utilizziamo le posate per mangiare, e dopo i pasti siamo soliti lavarle. Ma questo continuo trattamento potrebbe con il tempo rovinare la superfice, lasciando alcune fastidiose macchie, a volte difficili da eliminare in maniera permanente....
Pulizia della Casa

10 consigli per far tornare bianca una camicia ingrigita

Una camicia bianca è un capo di una certa eleganza, ma non c'è nulla di peggio che vederla ingrigita, eppure accade. Allora cosa fare per farla tornare al suo antico splendore? Di certo non si può utilizzare la candeggina perché le camicie vengono...
Economia Domestica

5 modi per pulire l'argento

L'argento è un metallo versatile e bello, grazie alla sua lucentezza aggiunge un tocco di eleganza a piatti, posate, e gioielli. Pulire l'argento è facile, economico e veloce poiché non è necessario alcun attrezzo speciale. È infatti possibile pulirlo...
Pulizia della Casa

Come togliere macchie di vino rosso con prodotti naturali

Rimuovere le macchie da abiti e tessuti è generalmente molto fastidioso. Infatti, non tutte le macchie vanno via con il detersivo; alcune sono più coriacee di altre, ad esempio le macchie d'olio o di alcuni frutti rossi. Togliere queste tracce è una...
Pulizia della Casa

Come si lucida l'argento

L'etimologia stessa del termine argento proviene dal greco αργός "splendente, candido", esso è infatti un metallo con una lucentezza bianca che viene accentuata proprio dalla lucidatura. Con il tempo e a seconda delle condizioni climatiche a cui...
Pulizia della Casa

Come lucidare i gioielli d'argento: rimedi casalinghi

L'argento è uno dei cosiddetti metalli nobili: è resistente e duttile, dura nel tempo e riflette la luce meglio di tanti altri materiali. Inoltre, rispetto al suo raffinato collega, l'oro, è decisamente più conveniente e con i tempi che corrono, è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.