Come ricavare un copritestiera da una trapunta

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se il fai da te e il riciclo creativo è il tuo forte, ecco che ti sarà sempre possibile realizzare oggetti di grande utilità per la tua casa. Di certo ti sarà capitato di avere in casa degli oggetti che non utilizzi più. Il più grave errore che tu possa commettere è quello di gettarli o farli finire nel dimenticatoio di qualche cantina o soffitta. In questa guida vogliamo illustrarti come ricavare un bellissimo copritestiera da letto, ricavandolo da una trapunta che non utilizzi più. Il metodo è davvero molto semplice, così come la sua realizzazione. Vediamo ora come procedere.

26

Occorrente

  • Trapunta, testiera di un letto, forbici
36

Scegli la trapunta giusta

Chissà quante vecchie trapunte avrai in casa. Molte di queste non saranno di certo più utilizzabili, per via del normale logorio imposto dal tempo e dai gusti che inevitabilmente cambiano, sia in fatto di stile che di estetica. Ma ciò non toglie che con una vecchia trapunta si possano realizzare tanti oggetti utili e funzionali per la casa. Come, ad esempio, un copritestiera per il tuo letto. Tutto quello di cui avrai bisogno sarà una trapunta, delle forbici e un letto provvisto di testiera. La testiera altro non è che la spalliera del letto che è collocata all'altezza della testa di chi dorme in quel letto. Vediamo ora come ricoprirla con una trapunta.

46

Taglia la trapunta in tre parti

Per prima cosa occorrerà utilizzare una trapunta che sia in grado di prestarsi adeguatamente a svolgere la funzione di copritestiera. In questo senso, ti raccomandiamo di optare per una coperta da letto con doppia fodera, meglio ancora se imbottita di lana o ovatta. L'importante è che abbia adeguate trapuntature e una forma abbastanza regolare. Trovata la trapunta che può fare al tuo caso, inizia il tuo lavoro, agendo sulla trapunta nel modo che ora ti descriveremo. Sarà necessario tagliarla per ottenerne tre parti distinte. Vediamo come fare.

Continua la lettura
56

Applica la trapunta alla testiera

Taglia dunque la trapunta in tre parti, avvalendoti di forbici da sarta molto affilate. Dovrai in pratica ottenere tre strisce. Con i primi due segmenti di trapunta (quelli laterali) potrai realizzare delle utilissime balze, cucendole ed unendole così opportunamente con un'altra coperta. Il terzo frammento, quello centrale ricavato dal taglio della trapunta, potrai dunque usarlo per creare un copritestiera davvero semplice e funzionale. Avrai così ottenuto un simpatico "guscio" per arricchire il tuo letto di un elemento di arredo davvero tra i più moderni ed originali. Questo intervento decorativo avrà anche il pregio di migliorare l'intera estetica del letto, che ora ti sembrerà davvero come nuovo. Quindi mettiti subito all'opera e realizza con la tua fantasia il tuo copritestiera preferito!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Taglia la trapunta in tre parti: con una otterrai un copritestiera, con le altre due parti formerai delle comode e moderne balze

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare il piumone

Con l'arrivo della bella stagione, ci si trova puntualmente alle prese con la riorganizzazione dell'armadio, per cui è necessario mettere via gli ingombranti e avvolgenti piumoni invernali per far posto alla biancheria primaverile ed estiva. È indispensabile...
Arredamento

Come scegliere il giusto piumone

Con l'arrivo della stagione invernale, inevitabilmente le temperature tendono ad abbassarsi e le nostre abitazioni diventano fredde. Per cercare di mantenere sempre calde le nostre abitazioni durante questo periodo si accende il riscaldamento ma durante...
Economia Domestica

Come conservare gli abiti nei salvaspazio

Il lavoro periodico del cambio dell'armadio non è certamente un'attività rapida. Solitamente si effettua al variare delle stagioni. E comporta un certo impegno e molta organizzazione. L'armadio sarà colmo di abiti adatti per il ciclo temporale appena...
Economia Domestica

10 cose indispensabili per vivere da soli

Andare a vivere da soli è il sogno di molti giovani italiani. Tuttavia non è certo facile, specialmente con i tempi che corrono. La crisi economica e la penuria di lavoro costringono molte persone a vivere con i propri genitori. Ma in diversi casi non...
Arredamento

Come arredare la camera da letto in stile goth

Se intendete arredare la vostra camera da letto e preferite farlo in un modo decisamente insolito e nel contempo raffinato, potete optare per lo stile goth. Si tratta infatti di un design da impostare usando mobili ed oggettistica di legno, e privilegiando...
Arredamento

Come arredare con il patchwork

Il patchwork è una particolare tecnica di cucito, nata in America e da qui diffusasi in tutto il mondo. Consiste nel cucire tra loro diversi pezzi di residui di stoffa, seguendo uno schema, per ottenerne coperte, tappeti, arazzi ed altri oggetti utili...
Economia Domestica

5 modi per usare un plaid di lana

In inverno, tra i vari materiali tirati fuori dall'armadio, c'è sicuramente un plaid di lana, ovvero un elemento indispensabile per scaldarci nel letto e non solo. I plaid di lana sono infatti molto soffici, e si possono sfruttare nel migliore dei...
Arredamento

Come arredare la camera di uno studente

Arredare con cura la camera di uno studente è fondamentale per rendere lo spazio accogliente e funzionale. Spesso le persone affittano una stanza per motivi di studio a studenti provenienti da altre città o addirittura da altri Stati, quindi sarà importante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.