Come Realizzare Una Spugna Da Bagno A Treccia Col Riciclo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Con i materiali di recupero è possibile creare tantissimi oggetti utilissimi in casa. Al giorno d'oggi riuscire a riciclare e riutilizzare più materiali possibili, è importantissimo per l'ambiente e soprattutto per le nostre tasche. Con la retina delle patate, ad esempio, è possibile realizzare tantissimi oggetti di uso comune, particolari ed originali. In questa guida vedremo come fare per realizzare una spugna da bagno a treccia col riciclo, cioè una di quelle spugne simili alle spugne arricciate ma, ovviamente, di diversa forma e dimensione.

26

Occorrente

  • retina delle patate o delle cipolle
  • cordicine
36

Occorre innanzitutto procurarsi una di quelle retine che contengono le patate al supermercato. Ovviamente laviamola bene prima di riutilizzarla per il nostro lavoretto. Il procedimento per la realizzazione della spugna da bagno a treccia è simile a quello seguito per la realizzazione della spugna da bagno arricciata ma con qualche piccola differenza. La retina delle patate, diversamente dalla spugna arricciata, dovrà essere tagliata sempre dalla parte più lunga. Stendiamo quindi la retina su un tavolo per effettuare nel migliore dei modi questa operazione.

46

Con delle buone forbici, ritagliamo la retina ricavando tre fasce uguali tra loro. Le fasce dovranno avere una larghezza di almeno venti centimetri ciascuna. Una volta realizzate tre fasce, uniamo i tre capi insieme utilizzando una corda di nylon.

Continua la lettura
56

Intrecciamo le tre fasce tra loro in maniera abbastanza serrata per aumentare la resistenza e l'efficacia della spugna. Ricordiamo inoltre, che la lunghezza finale della treccia non risulti inferiore ad almeno venticinque/trenta centimetri. Una volta terminato l'intreccio, leghiamo la coda esattamente come abbiamo legato i tre capi, utilizzando quindi una cordicella di nylon. Se vogliamo, potete adoperare anche la retina delle cipolle piuttosto che quella delle patate o comunque una qualsiasi retina plastificata per realizzare una spugna da usare al posto di quelle normali.

66

In alternativa è possibile realizzare una spugna da bagno a treccia con il riciclo, utilizzando il filo elastico colorato e lavorandolo all'uncinetto: con il cotone bianco avvolgere 5 catenelle e chiudele ad anello; lavorare 8 giri aumentando qualche maglia per mantenere il lavoro piatto. Al nono giro lavorare con il rosso 9 maglie basse e una maglia bassa allungata, uncinando nel quarto giro; ripetere per tutto il giro. Al decimo giro lavorare a maglia bassa con il bianco; all'undicesimo giro a lavorare a maglia bassa con il grigio. Al dodicesimo giro lavorare a maglia bassa con il marrone e al tredicesimo giro lavorare a maglia bassa con il giallo. Al quattordicesimo giro lavorare a maglia bassa con il rosso e al quindicesimo giro lavorare a maglia bassa con il bianco; al sedicesimo giro lavorare con il bianco e realizzare una maglia alta doppia nella prima maglia di base. Saltare 2 maglie di base e ripetere per tutto il giro. Intrecciare la spugna come spiegato nei passi precedenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

5 errori da evitare nella pulizia del forno

Dopo mesi di cottura il forno tende a diventare piuttosto sporco. Grasso e cibo incrostato si accumulano trasformandosi in carbonio, responsabile di quel cattivo odore che ricorda cibo bruciato durante la cottura delle pietanze. Oltre a questo sgradevole...
Ristrutturazione

Come installare una telecamera a circuito chiuso

Alzi la mano chi non ha paura di ladri e malviventi. Purtroppo ci sono tutte le ragioni per temerli. I furti e le rapine riempiono i notiziari quotidiani, e a volte si tratta di eventi che finiscono in tragedia. Per fortuna i progressi tecnologici ci...
Ristrutturazione

Come realizzare una messa a terra per il sistema elettrico

La messa a terra è un insieme di operazioni che bisogna fare per portare le parti metalliche degli elettrodomestici alla stessa tensione del suolo, cioè pari a 0 Volt. Così facendo si evitano eventuali pericoli (come la folgorazione) che si possono...
Economia Domestica

Come Riutilizzare I Collant Rotti In Casa

I collant sono elementi indispensabili nell'abbigliamento di una donna, ma per quanto possano essere belli ed eleganti, il loro grande difetto è quello di rompersi facilmente. Nonostante però non possano essere più utilizzati come abbigliamento, è...
Arredamento

Idee originali per raccogliere le tende

Ognuno di noi possiede nella propria casa delle tende. Esse sono utili per ripararsi dal sole, esteticamente molto belle, ma con un grosso problema, vale a dire la lunghezza. Spesso finiamo per comprare delle tende su misura molto più costose per far...
Pulizia della Casa

Come pulire il vetro della stufa a pellet

L'installazione di una stufa a pellet produce molti vantaggi: pratici, economici ed indubbiamente ecologici. Infatti essa, pur possedendo l'efficacia e la funzione delle tipiche strutture a legna per riscaldamento, è meno inquinante. La stufa a pellet...
Economia Domestica

Come Riciclare I Resti Di Sapone e Risparmiare Sui Regali Di Natale

Quando si utilizza una saponetta per la detersione di mani e viso, essa per il continuo uso prima o poi si consumerà, e ridurrà la sua dimensione fino a diventare come una stecca di ghiacciolo o di una mentina. Invece di gettarla via però, esiste un...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di vernice dalle piastrelle

Quando si acquista una vernice, di qualsiasi tipologia essa sia, è bene acquistare con essa anche il diluente specifico, fermo restando che la maggior parte delle vernici per muri e soffitti si rimuove con estrema facilità anche solo con una spugnetta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.