Come pulire una stufa a pellet

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

All'interno della propria abitazione, specialmente se è composta da ambienti particolarmente spaziosi, è piacevole che sia riscaldata. I più fortunati rimediano a questo problema utilizzando i termosifoni; con questi ultimi però si ha un consumo elevato di gas. Le persone che invece decidono di risparmiare, optano per le stufe, specialmente quelle a pellet. Come qualsiasi altra stufa, anche quelle a pellet hanno bisogno di manutenzione. Nella guida che segue vi sarà spiegato come pulire una stufa a pellet, in modo da garantirne un ottimo funzionamento e una maggiore durata.

26

Occorrente

  • Quotidiani vecchi
  • Cacciavite
  • Pennello da imbianchino
  • Paletta
  • Detergente per vetro
  • Carta assorbente
  • Panno per le pulizie
  • Panno di daino
36

Come prima cosa stendete dei fogli intorno alla stufa, saranno utili per raccogliere la fuliggine, per appoggiare le parti della stufa ancora sporche e anche quelle già pulite. È importante notare che nel punto in cui esce il calore c'è un pezzo di metallo sporgente, che va mosso per permettere alla cenere raccolta in quel punto di cadere nella camera di combustione. Aprite successivamente lo sportello della stufa. Usando un pennello e un panno, iniziate a pulirla nella parte superiore, facendo attenzione a passare ovunque le setole con cura. Togliete la scatola di discesa del pellet, quest'ultima è in parte saldata alla stufa e in parte removibile, quindi estraetela e pulitela con cura.

46

Togliete poi la griglia e pulite anche questa, sempre usando il pennello e un panno; ora con il cacciavite iniziate a svitare le varie viti presenti: ovviamente i vari pezzi che pian piano vengono estratti vanno mantenuti per evitare che cadano e si rompano. Dopodiché sistemateli sui fogli di quotidiano precedentemente sistemati sul pavimento. Svitando le prime viti vicino alla scatola di discesa del pellet, si muoverà una placca in metallo che tiene fermi i refrattari, questi andranno maneggiati con estrema cura durante la pulizia, perché sono molto delicati.

Continua la lettura
56

Togliete poi il cassetto che si trova sul fondo, che va svuotato e pulito. Abbassando la testa è possibile notare ancora delle viti, svitate anche queste e pulite in profondità quella parte. Spazzolate ancora un'ultima volta tutto l'interno della stufa. Può essere utile usare una paletta per raccogliere la cenere che ancora rimane. Prendete del detergente per vetri e con la carta assorbente o un panno di daino pulite il vetro dello sportello che di solito si annerisce e trattiene un po' di cenere. Rimontate infine tutti i pezzi messi da parte, stando attenti ad incastrarli bene, e ad avvitate nuovamente ogni vite precedentemente estratta. Buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

5 errori da evitare nella pulizia della stufa a pellet

La primavera oramai ci ha raggiunti ed il caldo ci consente di sospendere l'uso del camino, caldaia o stufa che tanto si son dati da fare nel periodo invernale. Questo periodo di inattività favorisce il deposito di residui, che motivano una volta in...
Economia Domestica

Come regolare una stufa a pellet

Oggi le stufe a pellet sono un "sistema" di riscaldamento alternativo molto diffuso all'interno delle abitazioni. La stufa a pellet infatti, più pulita e più pratica della tradizionale stufa a legna, sotto certi aspetti si rivela anche decisamente più...
Ristrutturazione

Come riscaldare la casa con la stufa a pellet

Le stufe a pellet sono dei particolari dispositivi utilizzati per riscaldare l'abitazione in alternativa al classico sistema a caldaia. Le stufe a pellet hanno un meccanismo molto simile alle stufe a legna ma utilizzano come combustibile il pellet ossia...
Arredamento

Come e dove posizionare una stufa a pellet

Negli ultimi tempi sono stati registrati molti progressi per quanto concerne le fonti di calore. Infatti possiamo pensare che una volta venivano utilizzati i caminetti a legna, mentre successivamente si è passati all'uso delle classiche stufe a legna,...
Pulizia della Casa

Come pulire il vetro della stufa a pellet

L'installazione di una stufa a pellet produce molti vantaggi: pratici, economici ed indubbiamente ecologici. Infatti essa, pur possedendo l'efficacia e la funzione delle tipiche strutture a legna per riscaldamento, è meno inquinante. La stufa a pellet...
Economia Domestica

Come detrarre l'acquisto di una stufa pellet dalla dichiarazione dei redditi

La stufa a pellets è un ottimo sistema di riscaldamento eco-sostenibile. Chi sceglie di acquistare una stufa o un camino a pellet, può fruire della detrazione dall’Irpef dal 50% al 65%. Grazie alle normative che permettono la detrazione fiscale sui...
Economia Domestica

Vantaggi della scelta di una stufa a pellet canalizzata

Molte famiglie italiane e non solo, da anni scelgono come riscaldamento per la propria abitazione le stufe alimentate a pellet, per due motivi fondamentali; il primo per la durata di questo materiale, e il secondo per limitare i costi rispetto alla legna,...
Ristrutturazione

Come installare la idrostufa a pellet

Le termostufe o idrostufe sono dei generatori di calore a pellet che si collegano all'impianto idraulico e servono a scaldare l'acqua che circola nei termosifoni. L'acqua è riscaldata attraverso le pareti della camera di combustione, attigue al braciere,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.